RC auto: dal 2009 massimali piu’ alti.

Ecco la novità per l’anno 2009, massimali più alti per garantire di più il proprio patrimonio.

Con il recepimento della Direttiva europea n.14 del 2005/Ce, si è disposto che la copertura assicurativa rc auto per i danni alla persona deve essere stipulata per un massimale minimo di 1 milione di euro per ciascuna vittima o, in alternativa, di 5 milioni di euro per sinistro indipendentemente dal numero delle vittime. Tale scelta è demandata alle legislazioni nazionali di recepimento. Con la conseguente attuazione della stessa nel nostro ordinamento tramite il Dlgs 198 del novembre 2007, a partire dall’11 dicembre 2009 diventeranno obbligatori massimali pari ad almeno 2,5 milioni di euro per sinistro con danni alle persone, indipendentemente dal numero delle vittime, e a 500mila euro per sinistro con danni alle cose. Successivamente, entro l’11 giugno 2012, queste cifre verranno raddoppiate.

Prima di addentrarci nelle direttive comunitarie e negli articoli del codice delle Assicurazioni occorre a mio avviso chiarire cosa s’intende per massimale assicurativo.
Con il termine “massimale” si indica la somma massima per la quale l’assicurato ha deciso di essere coperto. Riferita all’assicurazione obbligatoria della responsabilità civile, tale somma non può essere inferiore ad un determinato ammontare (cosi some previsto dall’art. 128 del codice delle Assicurazioni private).

Tale importo rappresenta il massimo esborso a cui è tenuta la compagnia di assicurazione in caso di sinistro.
Nella realtà fattuale, a fronte di un evento dannoso di una certa entità, la somma garantita potrebbe non essere sufficiente a liquidare tutti i danni provocati con l’ovvia conseguenza per l’assicurato responsabile di dover coprire parte del risarcimento (somma talvolta rilevante) e che in caso di insolvenza da parte di quest’ultimo, le vittime rischierebbero di essere risarcite solo in parte.

La norma attualmente in vigore (art. 128) dispone, per quanto riguarda autovetture e motoveicoli massimali non inferiori a 774.685,35 euro (1.500.000.000 di lire) per sinistro indipendentemente dal numero delle vittime.
Tale somma appare alquanto inadeguata tenendo conto della gravità degli incidenti e del numero di vittime interessate ad un singolo evento che ogni giorno si verificano sulle strade italiane.

Facciamo un esempio: se investiamo una persona la nostra Compagnia sarà obbligata a pagare fino ad un massimo di circa 775 mila euro (secondo quanto previsto dalla normativa in vigore art.128) . Ma pensiamo al caso in cui dovessimo investire più persone oppure coinvolgere un tir carico di Ferrari!!? Ebbene in questi casi la differenza sarebbe a carico nostro con la conseguente perdita del patrimonio, la rovina della nostra stessa esistenza ed il rimorso di quanto causato.
Sarà forse preferibile sborsare qualche soldino in più ed avere maggiori tutele?

Ebbene, con l’entrata in vigore della normativa europea , si sostituisce integralmente l’art. 128 del Codice delle Assicurazioni private e si prevede l’adeguamento dei contratti di assicurazione attualmente iin corso ai nuovi e maggiori massimali entro il giugno 2012.

Comunque alla data dell’11 dicembre 2009 diventerà obbligatorio per le Compagnie adeguare i nuovi massimali e per gli assicurati pagare un tot. in più sul premio annuo.

8 commenti su “RC auto: dal 2009 massimali piu’ alti.

  1. 500mila euro per sinistro con danni alle cose

    ma oggi è :

    Per Sinistro 800.000,00
    Per Persona 800.000,00
    Per Cose 800.000,00 (???????????????????) oggi

  2. Siccome sono agente di commercio ed uso l’auto in maniera intensiva ho sempre assicurato l’auto x un massimale rilevante proprio x evitare quanto detto.
    Nelle polizze precedenti alla clausola massimale veniva riportata la dizione:
    10.329.137,29 x sinistro
    10.329.137,29 x persona deceduta ecc.
    10.329.137,29 x danni a cose e animali ecc.
    Quest’anno al rinnovo della polizza ho riscontrato una modifica che forse è sostanziale:
    euro 10.329.137,29 x sinistro
    Chiedo se ciò risulta limitante rispetto a prima!
    In agenzia mi avrebbero riferito che x sinistro si intende tutto, ma mi sembra invece che il massimale sia da intendersi diviso fra le tre tipologie?
    Attendo un suo parere se possibile.
    Grazie

  3. Ciao vi riporto un articolo dal sito http://www.borsaitaliana.it in cui si analizzano i pro ed i contro per l’aumento dei massimali.

    Punti di forza della nuova normativa

    Secondo quanto stabilito a livello europeo i massimali avranno da fine anno una soglia più alta con un valore minimo di 2,5 milioni per i danni alle persone e di 500 mila euro per i danni alle cose.

    Questo consentirà di ottenere maggiori garanzie in termini economici nel caso ci capiti un incidente. Stando alle rilevazioni ACI infatti non sono pochi gli incidenti in Italia. Solo nel 2007 si è infatti registrata una mortalità molto elevata su strada con 5.131 decessi e 328.850 feriti. Senza contare il fatto che l’incidente stradale è la principale causa di morte per i giovani tra i 18 e i 24 anni.

    Il fenomeno è certamente correlato all’aumento esponenziale del parco auto circolante, passato tra il 1965 e il 2009 da 1,9 milioni a 35 milioni di vetture. Aumentano le macchine, le dimensioni dei veicoli e necessariamente il traffico, che condanna gli automobilisti ogni anno a 500 ore di code, per un totale di 21 giorni nel traffico.

    Costi aggiuntivi

    L’aumento dei massimali assicurativi non comporterà esborsi eccessivi per gli assicurati, che si troveranno a pagare un premio maggiorato di pochi euro (da 4 a 10 l’anno) in base alla compagnia assicuratrice, assicura l’Ania.

  4. l’aumento quindi avverrà in tutta europa come si intravede, e quindi anche in polonia che sono ancora senza la moneta euro o loro attendono?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.