Diritto di recesso per polizze poliennali ramo danni

  

Il governo manderà in frantumi il lavoro di Bersani?

In questi giorni si sta discutendo, su proposta del Presidente della commissione Industria del senato, di abolire sia il divieto di esclusiva nella distribuzione di polizze assicurative nei rami danni,  sia il diritto di recesso annuale nei contratti di durata poliennale dei rami danni per i contraenti di polizze.

Ciò è quanto si apprende dall’ articolo pubblicato sul sole24ore, estratto dal sito assinews, in data 29 gennaio.

Il primo intervento consisteva nella possibilità, introdotta con il decreto Bersani nel 2007, per gli agenti assicurativi in regime di monomandato di poter lavorare, oltre che con la compagnia che le aveva conferito il mandato, anche con altre compagnie per distribuire polizze nel ramo danni (r.c.a. e/o polizze per furti, incendi, responsabilità civile per abitazioni, locali, ville, etc); ciò auspicava maggior concorrenza nella distribuzione.

Il secondo intervento dell’ex ministro, forse il più importante per gli assicurati,  riguardava la possibilità per i sottoscrittori di polizze nel ramo danni con durata poliennale di poter recedere dal contratto, senza subire un’ azione legale da parte della controparte, la compagnia assicurativa. 

Senza entrare in merito se il famoso decreto “Bersani” ha avuto esiti positivi in tema di liberalizzazioni, trasparenza e vantaggi economici per i clienti di polizze,  ci sembra opportuno mettere in evidenza che la proposta dell’addetto ai lavori del Senato favorisce sicuramente le imprese e sfavorisce gli agenti e gli assicurati.

In particolare l’abolizione del diritto di recesso comporterebbe oltre ad avere dei contratti che ti vincolano per tanti anni, anche ad una riduzione della concorrenza, è chiaro che se ogni anno si posson far diversi preventivi, in più compagnie, si riesce a trovare il giusto mix tra prezzo e condizioni di polizza adeguate alle esigenze.

Ancora una volta si assiste al caso in cui una lobby scrive le regole di un mercato, o ai soliti politici che aboliscono il lavoro che ha fatto il loro predecessore?   

2 commenti su “Diritto di recesso per polizze poliennali ramo danni

  1. l’unica cosa buona che il governo di centro sinistra ha fatto,il soliti capitalisti belusconiani in cambio di chissa cosa,voglio togliere.

    sarebbe meglio che i 2 senatori pdl andassero a lavorare al suo paese e cosi cabirebbero che cosa vuol dire faticare.
    p.s chissa quanto avranno preso dalle compagnie assicurative in cambio!!!!!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.