Dubbi su concorso di colpa 13


Un nostro visitatore del Blog ci ha scritto per avere maggiori informazioni sul concorso di colpa e consigli su cosa fare per un incidente che ha subito in moto….

Sono numerosi i casi che lasciano dubbia interpretazione alle percentuali di responsabilità su un sinistro…

Salve,

innanzitutto complimenti per il blog: lodevole iniziativa per
fare chiarezza nella giungla assicurativa.

Il mio dubbio è questo:
sono fermo sopra la mia moto per rispondere al cellulare, casco sul
serbatotio, accostato al margine destro della carreggiata, ma in senso
contrario al senso di marcia.

Arriva una autovettura, nel corretto
senso di marcia, e inavvertitamente mi sperona, facendomi rovinare a
terra e causandomi una serie di danni alla moto per un importo di circa
1500 euro.

Dal mio legale e da quello dell’altra parte mi viene detto
che sussiste concorso di colpa al 50 per cento, in quanto io ero fermo
in senso contrario al senso di marcia, per non parlare del fatto che
ero senza casco, e mi invitano ad accettare per evitare la causa
civile.

Ribadisco, e ho testimoni: ero fermo e parlavo al telefono
seduto sopra la moto, per quanto in senso contrario al senso di marcia,
ma accostato al margine della carreggiata.

Dal mio punto di vista
ritengo che potrei essere solo passibile di contravvenzione per
infrazione al codice della strada, ma non certo di parte della colpa
del sinistro.

Cosa ne pensate? Dovrei accettare il concorso o
procedere a causa cvile?

Grazie anticipatamente e ancora complimenti
per il sito web.

Marcello Ragusa

Commenti

  1. Ciao ti ringrazio per i complimenti per il blog,
    guardando lo schema di ripartizione delle responsabilità sui sinistri non saprei dirti se hai ragione o torto, ti consiglio innanzitutto di far denuncia del sinistro alla tua assicurazione, e di far presente dei testimoni, sarà il perito a stabilire eventualmente il grado di responsabilità di colpa.
    leggi questo articolo per maggiori info: http://www.assicuriamocibene.it/?p=40

    Inoltre se dovessi avere una resp. inferiore al 50 % sarebbe ottimo perchè non avrai nessuna applicazione del malus, quindi nessun aumento di polizza.
    leggi questo articolo per maggiori info: http://www.assicuriamocibene.it/?p=155

    infine ti vorrei invitare ad inserire il tuo caso nel forum del sito http://www.sicurauto.it alla sezione http://www.sicurauto.it/forum/viewforum.php?f=19 incidenti auto e moto….
    li potresti avere risposte e pareri di persone che hanno avuto anche un esperienza simile, o di esperti del settore quali avvocati, periti, polizziotti, etc.

    in bocca al lupo!

  2. Kunta Kinte™ scrive:

    Come al solito l’assicurazione ci prova sempre a fregare i cittadini.!!

    Non ha senso la motivazione addotta per appiopparti un 50% ……. secondo il bislacco ragionamento dei “legali” se eri in sosta nel senso normale l’auto NON poteva urtarti invece siccome eri contromano poteva anche ammazzarti ……

    L’auto ha urtato un mezzo FERMO……….quaindi ha TORTO al 100% stop.

    Se invece che la tua moto c’era una mamma con passeggino che succedeva?……….. se era uno con il veicolo in panne?
    Addirittura l’art 190 OBBLIGA i pedoni (fuori dal centro abitato) a camminare nel senso contrario di marcia………. che facciamo…….li “stiriamo” tutti ?

    Manda a quel paese anche il tuo avvocato……..che non mi sembra faccia i tuoi interessi.

    fatti pagare e ripara la moto (se è una Guzzi)………..se invece è di altra marca……….ha ragione l’avvocato :o)p

    Saluti.

  3. Sicurauto.it scrive:

    Kunta come sempre preciso e “onnipresente”! :p

    Segui i consigli di Kunta che è bravo… a parte il suo amore per le Guzzi 😀

  4. Grazie per l’intervento Kunta, in effetti hai ragione, il nostro visitatore amico dovrebbe avere ragione, o al massimo come pensavo se una % di colpa è cmq inferiore al 50 %, quindi in base alla nuova disposizione di legge non scatta il malus.

    PS: in questo blog si fa informazione assicurativa, per utilizzare al meglio gli strumenti assicurativi per tutelare il patrimonio ed i beni…
    Non bisogna generalizzare dicendo che l’assicurazione prova a fregare i cittadini…

    Anche perchè il nostro amico sin ora ha avuto una consulenza di avvocati e non del perito.

  5. Kunta Kinte™ scrive:

    Chi tocca la Guzzi lo fulmino!! :o)

    Vero che è sbagliato generalizzare…….ma a me le assicurazioni hanno SEMPRE cercato di fregarmi !!
    Comunque l’avvocato ha dato un pessimo consiglio che danneggia il suo assistito.

    Non è dato a sapere se sono intervenuti gli agenti per i rilievi oppure no ?.

    Saluti

  6. dami65 scrive:

    Manda a quel paese anche il tuo avvocato……..che non mi sembra faccia i tuoi interessi.

    Proprio cosi…Bravissimo Kunta. Quando ci vuole ci vuole.

  7. Giobbe scrive:

    Giobbe

    Giovedì 12 Marzo 2009 13:19
    500mila euro per sinistro con danni alle cose

    ma oggi è :

    Per Sinistro 800.000,00
    Per Persona 800.000,00
    Per Cose 800.000,00 (???????????????????) oggi

  8. Gigi scrive:

    Ciao.
    Volevo chiedere spiegazioni per quanto rigurda un incidente.
    Io ero parcheggiato in un pargheggio lungo la strada quando difianco a me si forma una fila di macchine, perchè la prima della fila doveva girare ha sinistra, io aprendo lo sportello di un masimo di 20 cm di accorgo che sta arrivando una macchina in tutta fretta passando tra le macchine incolonnate e le macchine parcheggiate, la macchina in questione mi ha preso lo sportello richiudendomelo.
    la ragione di chi é.

  9. guardando lo schema di responsabilità sembra che tu abbia ragione, guarda il seguente articolo:
    http://www.assicuriamocibene.it/?p=40
    e lo schema di responsabilità:
    http://www.assicuriamocibene.it/wp-content/uploads/2008/11/image.jpg

    hai fatto denuncia presso il tuo assicuratore?
    scrivi nel forum del sito http://www.sicurauto.it alla sezione problemi con incidenti stradali e assicurazioni. Li troverai il parere di esperti in ambito sinistri.
    a presto e grazie per la tua visita sul blog 😉

  10. alex scrive:

    buongiorno. Volevo sapere, siccome un paio di giorni fa ho avuto un incidente col ciclomotore in due senza casco, io sono maggiorenne e patentato pero il motorino non e omologato per due e di conseguenza neanche l’assicurazione…l’incidente è venuto perché l’altro autista della macchina non mi ha dato la precedenza ad un stop, pero in mi ero scordato le luci (anabbaglianti) di notte in pieno centro abitato con illuminazione pubblica sufficiente e poi eravamo in due senza casco ed il ciclomotore non è revisionato. in questo caso la colpa è dell’autista della macc. ma io vengo risarcito lo stesso?? e mi prendo solo le multe dalla polizia o devo pagare tutto (l’assicurazione intendo)??

  11. ciao aspettando la risposta dell’esperto in ambito risarcimenti sinistri, posso dirti che se dalla perizia viene stabilito che hai ragione vieni risarcito a prescindere dalle eventuali sanzioni/multe previste dal codice della strada.
    In tanto se vuoi puoi postare il tuo dubbio nel forum nel nostro network, in cui trovi la sezione dedicata agli incidenti
    http://www.assicuriamocibene.it/forum-sinistri/

  12. Avv. Antonio Benevento scrive:

    Vediamo se riesco a mettere ordine nella serie di elementi un po’ disordinati che Alex ha messo nel suo post.
    Bisogna distinguere vari aspetti. Innazitutto parliamo di responsabilità: l’elemento che emerge immediatamente a tuo favore è il mancato rispetto dello stop; se tale elemento risulta da verbali dei vigili e/o testimonianze, allora hai un appiglio per ottenere un risarcimento.
    Tale appiglio però deve fare i conti con i vari elementi che non possono non coinvolgerti nella responsabilità e che sono: il fatto di girare in due sul motorino non omologato per due, che getta ombre sulla perfetta padronanza del mezzo (confutabile nel caso concreto), la mancanza di luci accese di notte, secondo me importante, poco confutabile a prescindere dall’illuminazione municipale; la mancata revisione, che ritengo possa incidere solo se nella dinamica sia stata coinvolta la capacità di frenata del tuo motorino e dipende da in che modo.
    La mancanza di casco può incidere invece sulla quantificazione del risarcimento, limitatamente per quelle lesioni che è ragionevole ritenere non si sarebbero prodotte con il casco (es. trauma cranico).
    Altro argomento è invece quello che riguarda la copertura assicurativa: vista la quantità di elementi irregolari, aspettati comunque eccezioni varie dalla tua assicurazione. Io ritengo che tu debba essere pagato nella misura in cui è responsabile la controparte, che va valutata alla luce di ogni dettaglio; ritengo però che se il tuo trasportato venisse pagato, la tua assicurazione potrebbe rivalersi su di te, quanto meno nella misura della tua responsabilità.
    E’ da valutare quindi l’opportunità di richiederei danni da parte del tuo trasportato (se è un tuo amico).
    Inutile dire che in un caso del genere devi farti assistere da persona esperta del settore e con la quale hai possibilità di confronto. Io non mi affiderei nè al mio assicuratore nè a un avvocato senza incontrarlo di persona e verificandone la capacità di chiarire ogni aspetto della complessa faccenda.
    Buon risarcimento.

  13. alex scrive:

    grazie del chiarimento..