La solvibilità delle Assicurazioni, servono capitali sufficienti

Le compagnie assicurative italiane sono soggette alla normativa italiana ed in tema di solvibilità finanziaria alla Solvency I (già in vigore), ed a breve alla  Solvency II (in vigore dal 2012).

La normativa richiede dei capitali minimi a garanzia degli impegni assunti nei confronti degli assicurati. Questi capitali costituiscono le “riserve“, e vengono ogni anno determinati e ricalcolati secondo parametri ed aliquote percentuali stabilite.

La grossa novità di Solvency II rispetto all’ attuale normativa sarà di costituire dei capitali non più solo in funzione di parametri quantitativi, ovvero una percentuale dei premi raccolti, ma bisognerà prendere in considerazione e quantificare i “rischi” dell’impresa.

Noi avevamo già in precedenza scritto un articolo sul tema della solvibilità delle compagnie assicurative, pubblicato il 21 maggio 2009.

La solvibilità delle nostre imprese italiane sembra essere solida, ma meglio essere sempre accorti e attenti, “le Assicurazioni devono dotarsi di capitali sufficienti”.

Lo ha dichiarato anche  il Presidente della Bce, Jean Claude Trichet, durante un convegno a Francoforte il 18 novembre 2009.

BCE: TRICHET, ASSICURAZIONI DEVONO DOTARSI DI CAPITALI SUFFICIENTI
 

(ASCA) – Roma, 18 nov – Le compagnie di assicurazione non presentano preoccupazioni in merito alla solvibilita’ ma devono assicurare di avere capitali sufficienti. E’ quanto ha affermato il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, intervenendo a un convegno a Francoforte su assicurazioni e fondi pensione e precisando che ”non ci sono spazi” per lasciarsi andare alla ”soddisfazione in questo settore”.

Trichet ha indicato che i miglioramenti dei conti economici delle compagnie nel terzo trimestre sono stati determinati ”dal recupero dei mercati finanziari”. ”Ci sono ancora elementi che obbligano alla cautela sulla durata della recente ripresa della redditivita’ delle compagnie di assicurazione”. In particolare Trichet ha ammonito che ancora non si e’ normalizzato il contesto dei mercati finanziari e al tempo stesso ”le svalutazioni” rappresentano ancora un elemento di rischio per le compagnie.

Fonte: http://www.asca.it/news-BCE__TRICHET__ASSICURAZIONI_DEVONO_DOTARSI_DI_CAPITALI_SUFFICIENTI-875320-ORA-.html

Approfondiremo il tema nel prossimo articolo intervistando un esperto di risk mangement.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.