L’Isvap, chi è e cosa fa?

L’ISVAP  è l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo. E’ un ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico ed è stato istituito con legge 12 agosto 1982, n. 576, per l’esercizio di funzioni di vigilanza nei confronti delle imprese di assicurazione e riassicurazione e degli intermediari assicurativi.

Vogliamo analizzare come l’Isvap riesce a svolgere la vigilanza, quindi da dove provengono i mezzi monetari per finanziare la sua attività.

Leggendo le legge n. 576 ed il codice delle assicurazioni private possiamo comprendere i compiti, le informazioni a disposizione e la provenienza delle entrate finanziarie dell’Isvap, riporteremo nel presente articolo i riferimenti normativi che ci interessano.

L’ISVAP svolge le sue funzioni sulla base delle linee di politica assicurativa determinate dal Governo, ed in conformità alla normativa dell’UE in materia assicurativa.

Qual è lo scopo della vigilanza?

La vigilanza ha per scopo la sana e prudente gestione delle imprese di assicurazione e di riassicurazione e la trasparenza e la correttezza dei comportamenti delle imprese, degli intermediari e degli altri operatori del settore assicurativo, avendo riguardo alla stabilità, all’efficienza, alla competitività ed al buon funzionamento del sistema assicurativo, alla tutela degli assicurati e degli altri aventi diritto a prestazioni assicurative, all’informazione ed alla protezione dei consumatori.

Come svolge le sue funzioni, attraverso quali mezzi?

  • svolge le funzioni di vigilanza sul settore assicurativo mediante l’esercizio dei poteri di natura autorizzativa, prescrittiva, accertativa, cautelare e repressiva previsti dalle disposizioni del presente codice;
  • adotta ogni regolamento necessario per la sana e prudente gestione delle imprese o per la trasparenza e la correttezza dei comportamenti dei soggetti vigilati ed allo stesso fine rende nota ogni utile raccomandazione o interpretazione;
  • effettua le attività necessarie per promuovere un appropriato grado di protezione del consumatore e per sviluppare la conoscenza del mercato assicurativo, comprese le indagini statistiche ed economiche e la raccolta di elementi per l’elaborazione delle linee di politica assicurativa;
  • promuove le forme di collaborazione con le autorità degli altri Stati membri al fine di rendere organica, efficace ed omogenea la vigilanza sull’attività assicurativa e riassicurativa in conformità alle procedure stabilite dall’ordinamento comunitario.

 A chi è  rivolta la vigilanza?

  • alle imprese che esercitano nel territorio della Repubblica attività di assicurazione o di riassicurazione;
  • ai gruppi assicurativi e dei conglomerati finanziari nei quali sono incluse imprese di assicurazione e di riassicurazione;
  • ai soggetti, enti e organizzazioni che in qualunque forma svolgono funzioni parzialmente comprese nel ciclo operativo delle imprese di assicurazione o di riassicurazione;  
  • agli intermediari di assicurazione e di riassicurazione, dei periti di assicurazione e di ogni altro operatore del mercato assicurativo.

E’ previsto il segreto d’ufficio?

  • Tutte le notizie, le informazioni e i dati in possesso dell’ISVAP in ragione della sua attività di vigilanza sono coperti dal segreto d’ufficio anche nei confronti delle pubbliche amministrazioni. (Sono fatti salvi i casi previsti dalla legge per le indagini su violazioni sanzionate penalmente);
  • i dipendenti dell’ISVAP, nell’esercizio delle funzioni di vigilanza, sono pubblici ufficiali e hanno l’obbligo di riferire esclusivamente al presidente dell’ISVAP tutte le irregolarità constatate, anche se costituenti reato perseguibile d’ufficio;
  • i dipendenti dell’ISVAP, i consulenti e gli esperti dei quali l’Istituto si avvale sono vincolati dal segreto d’ufficio;
  • il segreto d’ ufficio non può essere altresì opposto nei confronti del Ministro delle attività produttive e nei confronti dei due rami del Parlamento che acquisiscono i dati, le notizie e le informazioni secondo le competenze e le modalità stabilite nei rispettivi regolamenti.

continua….

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.