Arfin, altri casi di imprese in liquidazione coatta amministrative

Dopo la Progress Assicurazioni, un altro caso di liquidazione coatta amministrativa, questa volta la società in questione è la Arfin Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A..
Con Decreto del 6 dicembre 2010 il Ministro dello Sviluppo Economico, accogliendo la proposta dell’ISVAP, ha disposto la revoca dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività in tutti i rami e la liquidazione coatta amministrativa di Arfin Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A..

Con Decreto del 6 dicembre 2010 il Ministro dello Sviluppo Economico, accogliendo la propostadell’ISVAP, ha disposto la revoca dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività in tutti i rami e laliquidazione coatta amministrativa di Arfin Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A..

Le liquidazioni coatte amministrative di compagnie assicurative possono esser dovute per vari motivi. Negli articoli precedenti abbiamo descritto il caso della Progress Assicurazioni.

Per completezza descriviamo altri casi di liquidazione coatta amministrativa, dovuti ai seguenti casi:

L’art. 68 del D.Lgs 174/95 per i rami vita e l’art. 79 del D.Lgs 175/95 per i rami danni prevedono la liquidazione coatta amministrativa delle imprese che esercitano l’attività assicurativa senza essere munite della relativa autorizzazione. La procedura liquidativa segue le norme dettate dalla legge fallimentare.

In base all’art. 75 del Testo Unico delle Assicurazioni di cui al D.P.R. 449/59 i contratti di assicurazione stipulati con le suddette imprese possono essere risolti su semplice denuncia del contraente da inviare all’impresa con lettera raccomandata.

Le imprese in questione sono sottoposte alla vigilanza dell’Organo di controllo del Paese dell’Unione Europea in cui hanno sede legale le imprese stesse, il quale ne dispone la liquidazione coatta amministrativa e vigila sull’andamento delle operazioni liquidatorie.

Un caso è stato ad esempio La Previdenza S.p.A. – società fiduciaria e di revisione – posta in liquidazione coatta amministrativa ai sensi e per gli effetti dell’art. 72 del Testo Unico delle Assicurazioni di cui al D.P.R. 449/59. Successivamente, in base al D.L. 5 giugno 1986, n. 233, convertito con modificazioni nella legge 1 agosto 1986, n. 430, sono state poste in liquidazione coatta amministrativa le società direttamente o indirettamente controllate dalla capogruppo Previdenza S.p.A..

Le procedure liquidative in argomento seguono le norme dettate dalla legge fallimentare.

Fonte: Isvap

4 commenti su “Arfin, altri casi di imprese in liquidazione coatta amministrative

  1. Ho stipulato un contratto preliminare per l’acquisto di un immobile in costruzione. Il costruttore ha stipulato a mio favore una fideiussione con la Arfin.
    A causa della liquidazione coatta amministrativa ho perso il beneficio sulla fideiussione? Il costruttore, nonchè contraente, deve recidere la polizza?se si come?
    Grazie per la risposta.

  2. Un anno fa ho stipulato una polizza cento e lode”con Arfin a favore di mio nipote di 10 anni.

    La polizza prevedeva la possibilità di ricevere il pagamento delle tasse universitarie a condizione di aver ottenuto un ottimo punteggio all’esame di maturità, quindi tra diversi anni.Ora abbiamo perso tutto o possiamo forse recuperare almeno la parte di premio non goduto? deve recidere la polizza, e se sì come si fa?

    Grazie per la risposta.

    P.S.: Ho scoperto delle sorti di Arfin oggi per puro caso; data la materia, la polizza sarebbe stata dormiente ancora per almeno 6 o 7 anni.
    Non avremmo dovuto essere salvaguardato o almeno informati dall’autorità competente per materia? Grazie anche per questa risposta. sa

  3. L’Isvap ha segnalato il caso con il comunicato stampa:
    http://www.isvap.it/isvap_cms/docs/F30322/Arfin.pdf

    Il problema è nei media, soprattutto la TV, che parlano solo di gossip piuttosto che di problemi seri.

    Dunque può chiedere il rimborso del premio inserendosi tra i creditori, e rivolgendosi al dott. Angelo Cremonese nominato commissario liquidatore.

    Contatti:
    Sede Legale

    Viale Nazario Sauro, 14
    Milano
    Tel +39 02 006317
    Fax +39 02 69901389
    Sede di Roma

    Salita S. Nicola da Tolentino, 1/B
    Tel +39 06 44869300
    Fax +39 06 44362789

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.