Faro Assicurazioni in amministrazione straordinaria

L’ennesima compagnia assicurativa in crisi. Questa volta è la Faro, Compagnia di Assicurazioni del Gruppo Memo che fa riferimento alla Capogruppo Assicurativa, Memoin.

Il Consiglio dell’Isvap nella riunione del 18 gennaio 2011 aveva deliberato di proporre al Ministro dello Sviluppo Economico l’adozione del decreto di scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e di controllo di Faro – Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a., ai sensi dell’art. 231, comma 1, del d. lgs. n. 209/2005 (codice delle assicurazioni private) e l’amministrazione straordinaria dell’impresa per la durata di un anno dall’emanazione del suddetto decreto.

In data 21 gennaio 2011 il Ministro dello Sviluppo Economico ha disposto lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e di controllo di Faro (Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a.), ai sensi dell’art. 231 del d. lgs. n. 209/2005 e l’amministrazione straordinaria dell’impresa per la durata di un anno dall’emanazione del suddetto decreto.

Con il PROVVEDIMENTO N. 2871 DEL 24 GENNAIO 2011 si apprende la nomina del commissario per l’amministrazione straordinaria, il dott. Giovanni De Marco.

Vi abbiamo informati in passato di altre imprese assicurative in crisi, come per la Progress Assicurazioni o la Arfin, in questo caso però si tratta di una misura di risanamento (come previsto dal codice delle assicurazioni private) in cui l’organo di vigilanza (Isvap) nomina un commissario straordinario per l’amministrazione dell’impresa (in cui possono essere anche più di uno) ed un comitato di sorveglianza (composto da 3 a 5 membri).

Il commissario subentra pertanto nell’amministrazione dell’impresa, i cui compiti principali sono quelli di accertare le situazioni di irregolarità nell’impresa e di rimuoverle, nell’interesse degli assicurati. Inoltre può realizzare un piano di risanamento, il quale può prevedere cessioni di ramo d’azienda o di portafoglio o di partecipazioni in altre società, ovvero un piano in cui potrebbero essere ceduti i canali distributivi o “vendere” una parte del portafoglio clienti ad un’altra compagnia assicurativa.

Avendo già descritto, negli articoli dedicati alla Progress Assicurazioni, tutti i risvolti negativi per gli assicurati di una compagnia assicurativa posta in liquidazione coatta amministrativa, o anche per coloro che in ambito r.c. auto hanno un sinistro con un assicurato dell’impresa in liquidazione; ricordiamo ad esempio le difficoltà a riassicurarsi presentando l’attestato di rischio presso un’altra compagnia, o la procedura da seguire per ottenere il risarcimento dalla Consap a seguito di un sinistri r.c. auto, o ancora la presentazione della domanda per l’iscrizione nell’attivo per ottenere il rimborso dei propri crediti.

Il commissario avrà un anno per risanare l’impresa, altrimenti ci ritroveremo nel caos del 2010, in cui ci sono pervenute numerose domande sulle conseguenze della liquidazione coatta amministrativa della Progress Assicurazioni.

 

___

Assicuriamoci Bene in collaborazione con un team di professionisti (studi professionali di periti ed avvocati, esperti di diritto delle assicurazioni, della quantificazione del danno, di ricostruzione delle dinamiche degli incidenti), ha predisposto un servizio di Consulenza on line Legale e di Consulenza on line su quantificazione, perizia e stima dei danni per gli utenti del Blog

4 commenti su “Faro Assicurazioni in amministrazione straordinaria

  1. Buonasera, sto chiedendo un risarcimento per un decesso ospedaliero alla Faro, come potrebbe finire nella peggiore delle ipotesi? Oltre al danno (la perdita di un caro) la beffa…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.