L’assicurazione per bagaglio, le polizze

Può capitare, in particolar modo quando si viaggia con bagaglio da stiva, di arrivare a destinazione ed aspettare invano la propria valigia. Di certo non è il modo migliore per iniziare una vacanza, o peggio ancora di rientrare in città. Grazie alle assicurazioni per bagaglio, però, al danno potreste evitare almeno la beffa: infatti esistono sul mercato polizze appositamente create per coprire le spese sostenute una volta a destinazione.

Sul mercato assicurativo esistono polizze di assicurazione per i viaggi appositamente realizzate a tutela di quanti viaggiano e desiderano assicurare il proprio bagaglio: danni economici causati da furti, incendi, perdita del bagaglio o ritardo nella riconsegna da parte del vettore incaricato, durante una vacanza o in viaggio di lavoro, possono essere rimborsati stipulando una polizza sul bagaglio.

L’assicurazione per bagaglio può essere sottoscritta singolarmente oppure essere proposta al momento di una prenotazione ed integrata, ad esempio, nell’assicurazione viaggio sottoscritta dal cliente per le proprie vacanze.

Le assicurazioni sul bagaglio offrono una copertura delle spese sostenute dall’assicurato a causa la mancata consegna (o tardiva) del bagaglio: vestiti, calzature e acquisti di prima necessità vengono rimborsati dalla compagnia di assicurazione. E’ importante quindi conservare con cura tutte le ricevute e gli scontrini per attestare  le spese sostenute.

Premesso che ogni singola polizza può offrire condizioni e contrattuali molto diverse da valutare con estrema cura, generalmente la somma assicurata oscilla tra i 250 euro e i 1500 euro circa. É bene, comunque,  prima di sottoscrivere la polizza richiedere un preventivo dell’assicurazione.

L’indennizzo previsto dal contratto di assicurazione per il bagaglio può coprire anche lo smarrimento del bagaglio o il furto del contenuto: l’assicurato viene rimborsato anche nel caso vengano indebitamente prelevati dal proprio bagaglio gioielli, macchine fotografiche o oggetti di valore.  In caso di perdita o furto del bagagli non bisogna dimenticare, inoltre, di avvisare anche l’autorità competente

Tra i casi per i quali non è previsto rimborso, invece, la perdita di denaro, di assegni, libretti di risparmio oppure danni per i quali viene dimostrato il dolo o la colpa grave dell’assicurato. Ogni polizza, infine, prevede un massimale oltre il quale le compagnie assicurative non rispondono.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.