Di seguito vi elenchiamo i principali parametri utilizzati dalle Compagnie per calcolare il premio R.C. Auto.

Conoscerli spesso fa la differenza e permette di risparmiare anche fino al 30% in meno sul proprio premio di polizza:

  • età del contraente (e cioè del titolare della polizza). E’ forse il parametro più importante. Se il contraente ha meno di 25 / 26 anni o più di 60 anni i premi sono maggiori, anche del 30%;
  • anni di patente. Avere meno di 3 anni di patente può comportare spesso premi maggiori;
  • professione. Dichiarare di essere pensionato o operaio può comportare spesso premi minori;
  • tipo di alimentazione del veicolo. Se il veicolo è alimentato a diesel (invece che a benzina) i premi sono maggiori;
  • tipo di guida. In caso di c.d. “guida esclusiva”, e cioè nel caso in cui a guidare il mezzo possa essere soltanto il proprietario, il premio è minore. Alcune Compagnie inoltre prevedono anche la c.d. “guida esperta”, e cioè se si limita l’uso del veicolo a persone con più di 25 anni e 2 anni di patente, il premio è minore.

Inoltre vi invitiamo ad utilizzare sempre il vantaggio del c.d. “Decreto Bersani” che dice che se il proprietario di un veicolo o un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare acquistano un altro veicolo, la Compagnia non potrà assegnare a quest’ultimo veicolo una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella del veicolo già assicurato.

Praticamente se mio figlio vuole assicurare la sua nuova auto (un veicolo acquistato sia nuovo che usato, ma non già facente parte del patrimonio familiare), la mia Compagnia dovrà assicuralo con la mia stessa classe di merito. Per cui se ho un veicolo assicurato in 1° classe, la nuova auto di mio figlio sarà assicurata anch’essa in 1° classe (invece che in 14° classe, che è quella di partenza) con un risparmio elevatissimo. Va precisato che mio figlio, se è neopatentato, dovrà pagare un piccolo sovrapremio dovuto ai suoi pochi anni di patente come spiegato sopra.

Un ultimo consiglio è quello di chiedere sempre più preventivi a più Compagnie.

Non è detto infine che le Compagnie internet abbiano dei prezzi più concorrenziali, anzi gli agenti di assicurazione molto spesso dispongono dell’autonomia di scontare ulteriormente le tariffe (un plafond annuale di sconti) e quindi possono scontare il premio anche del 20-30% se vogliono trattenere il cliente (magari perché ha stipulato altre polizze con loro es. infortuni, vita o casa).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.