12 Consigli per risparmiare sulla Polizza Auto

La tariffe R.C. Auto cambiano da provincia a provincia e a seconda del tipo di veicolo che assicurate e sono sempre in aumento.

Potete risparmiare molti soldi se seguite questi 12 semplici consigli:

1) Comparate più preventivi di più Compagnie

L’ISVAP mette a disposizione un comparatore dei prezzi di tutte le Compagnie chiamato “Tuo Preventivatore” (link: http://www.tuopreventivatore.it/prevrca/prvportal/index.php), che vi permetterà di individuare le Compagnie a cui chiedere un preventivo.

2) Disdetta

Attenzione alla scadenza della polizza. Se la polizza ha il tacito rinnovo, è possibile disdettare (e quindi cambiare Compagnia) soltanto se inviate la lettera di disdetta 15 giorni prima della scadenza (a mezzo fax, raccomandata A/R o consegna a mano). Se però l’aumento del premio è superiore al tasso di inflazione programmato, si ha diritto di recedere fino al giorno della scadenza della polizza.

3) “Decreto Bersani”

Se si possiede un secondo veicolo in famiglia si ha diritto ad assicurarlo alla stessa classe di merito del primo veicolo, se questa è più favorevole.

4) “Guida esperta” o “Conducente unico”

Si tratta di clausole contrattuali che limitano l’uso del veicolo a persone con più di 25 anni e 2 anni di patente e nel secondo caso ad una sola persona indicata nel contratto. Entrambe sono associate a sconti di tariffa.

5) Risarcimento in forma specifica

Alcune Compagnie prevedono che in caso di incidente non venga erogato un risarcimento monetario, ma scatta soltanto il diritto di riparazione del veicolo presso un’officina convenzionata con la Compagnia. Anche in questo caso c’è un consistente sconto di tariffa.

6) Franchigia

Extrema ratio si può anche pensare ad una franchigia in polizza.

La franchigia è quella parte di un danno provocato a terzi che sarà l’assicurato a rimborsare. Il danneggiato può sempre chiamare in causa la Compagnia per ottenere il risarcimento integrale a prescindere dalla franchigia. Sarà poi l’assicuratore a rivolgersi al suo assicurato e a pretendere di essere a sua volta rimborsato della franchigia prevista in polizza.

7) Massimale

Più è alto, più la polizza costa. Il minimo obbligatorio di legge è Euro 2.500.000 per il risarcimento dei danni alla persona più Euro 500.000 per i danni alle cose (complessivamente quindi Euro 3.000.000 per sinistro).

8) Premio annuale

Frazionare il premio in più rate ha un costo (vengono applicati i cosiddetti interessi di frazionamento). Lo stesso premio pagato in un’unica soluzione è quindi più basso.

9) Polizze a consumo o RCA chilometriche

Alcune Compagnie propongono questo tipo di polizza legata ad un sistema satellitare gps – con un costo minimo attorno a 80 euro l’anno più Iva – che va montato sul veicolo (ed è gravato da un canone annuo) che verifica quanti chilometri percorre il veicolo e che consente anche di localizzare lo stesso in caso di furto. La polizza prevede la percorrenza di un chilometraggio massimo, oltre il quale non diventa più conveniente. Va anche considerato il costo rimozione del Gps (se non si vuole più essere assicurati con quella Compagnia o in caso di cambio veicolo).

10) Sconti

Le agenzie assicurative godono spesso di una certa flessibilità tariffaria e possono scontare le tariffe auto. Va da sé che conviene essere un buon cliente per l’agenzia e stipulare con la stessa altre polizze es. casa, infortuni, sanitaria, vita. Ci sarà sempre un occhio di riguardo se si chiede uno sconto.

11) In caso di sinistro si può evitare il malus

E’ possibile mantenere la classe di merito se si rimborsa la Compagnia il sinistro di cui si è responsabili.

12) Verificate se la polizza contiene garanzie aggiuntive che non vi servono

All’interno della copertura ci possono essere garanzie aggiuntive (es. tutela legale, garanzie “a pacchetto”, ecc.) di cui non siete a conoscenza e che non vi interessano.

Salvatore Infantino – Presidente Insurance Lab – Formazione assicurativa

Sito web: www.insurancelab.it

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.