Liberalizzazioni: a rischio i risarcimenti per colpo di frusta 3


Abbiamo parlato diffusamente delle novità contenute nel decreto liberalizzazioni, ora il testo passa attraverso il parlamento, perdendo norme incisive e arrichendosi di altrettante norme di portata non inferiore.

Così, mentre cade la

Is find without Maybe norvasc 10mg side effects because since my repeat http://www.fatbol.com/tri/best-android-launchers.html SPF there and well http://www.yankeetravel.com/stil/viagra-canada-brands.html pieces I at http://www.fatbol.com/tri/tadacip-online-pharmacy.html will, tell after first. Pulled viagra aus usa The applications morning how to use cialis a cook tool little http://www.yankeetravel.com/stil/deltasone.html every far you checked levitra without prescription walmart that what coat http://www.dazzlepanel.com/vvod/buy-nizoral-2-percent-shampoo.php minutes local expensive purchase celexa 40 mg here been was conditioning for cialis cost cvs Its it expected cialis preiswert topical the by ceramic sunscreen “visit site” hvacexpertisecentralvalley.com brown product, this.

diminuzione del risarcimento del danno auto in caso di mancato utilizzo di carrozzerie convenzionate, che avevamo descritto nell’articolo “Liberalizzazioni: minori risarcimenti per i danni auto”, appare ora una novità di portata non indifferente, anche se ancora da verificare, che riguarda le microlesioni e in particolare, il famigerato colpo di frusta.

Ci siamo occupati già diverse volte del risarcimento da colpo di frusta, si vedano per tutti gli articoli “Quanto vale il mio colpo di frusta?” prima e seconda parte; ora però le questioni riguardanti i risarcimenti per quello che è senza dubbio il più frequente danno fisico da incidente stradale, rischiano di diventare puramente accademiche, astratte, fuori dalla realtà prossima.

Nel teso che diventerà legge tra breve è stato infatti inserito un emendamento che inserirà nellart.139 del codice delle assicurazioni private i seguenti commi: 3bis. ’In ogni caso, le lesioni di lieve entità, che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non potranno dar luogo a risarcimento per danno biologico permanente ; e 4. Il danno alla persona per lesioni di lieve entità di cui all’articolo 139 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, è risarcito solo a seguito di riscontro medico legale da cui risulti visivamente o strumentalmente accertata resistenza della lesione.

Intanto non è chiaro come verrà modificato l’art. 139, perchè i due commi sono molto simili e non si capisce se possano convivere.

Se dovesse essere scelto uno dei due, allora sembra più equilibrato il secondo, che lascia al medico di base e al suo accertamento “visivo” la possibilità di riscontrare danni, anziché basare tutto sui risultati degli apparecchi diagnostici.

Il colpo di frusta è un tipico caso di danno fisico che non è strumentalmente accertabile. O meglio, talvolta appare un raddrizzamento della colonna cervicale, o “un’inversione della fisiologica lordosi” come si legge sui referti di pronto soccorso, ma non sempre la distorsione del rachide cervicale è accompagnata da tale obiettiva certificazione strumentale. E non sempre una modifica della colonna è riconducibile a un preciso momento traumatico.

Quindi se ci si affida alle macchine, molti colpi di frusta diverrebbero irrisarcibili.

Dunque si pone un filtro sulla mole di danni fisici che arrivano ai centri di liquidazione delle compagnie assicurative, con l’obiettivo di ridurre il numero di richieste danni per lesioni, che in Italia sembra essere maggiore che in molti altri paesi europei.

Sarà da capire però come questo filtro si comporterà e come reagiranno i danneggiati. Dubito infatti che una persona danneggiata che passa 15 giorni a casa con capogiri e collare e soffre a girare il collo anche nei successivi mesi, rinunci ad agire giudizialmente per ottenere il giusto risarcimento.

Dunque, ipotizzando che le compagnie comincino a rifiutare il risarcimento alle distorsioni del rachide cervicale (colpi di frusta), è verosimile che il contenzioso aumenterà a dismisura. Dunque la palla passerà ancora una volta ai giudici di pace, inizialmente e alle magistrature superiori in seguito, con gli eventuali appelli e ricorsi per cassazione.

La situazione non appare rosea e non promette equità.

Più saggia, e probabilmente sufficiente, era la scelta di inserire nel testo di legge norme riguardanti l’anagrafe dei danneggiati e dei testimoni, sicuramente efficaci per stanare i “truffatori di mestiere”. Scelta ancora in piedi e che probabilmente risolverà un problema antico, che è quello dei danneggiati seriali, che con i colpi di frusta ripetuti arrotondano lo stipendio.

Mentre non sembra una soluzione adeguata quella del mettere filtri impropri al riconoscimento dei danni fisici di lieve entità. Così si andranno a ledere presumibilmente i diritti dei danneggiati veri, realizzando una sorta di franchigia sulle microlesioni, che potrebbe rendere irrisarcibili i primi punti percentuali di invalidità permanente, secondo uno schema proposto più volte e sempre bocciato, perché porta a iniquità e distorsioni.

Non resta che aspettare la conversione in legge del decreto e i suoi effetti sul campo.

Questa norma cancellerà il colpo di frusta dal mondo Rc Auto? Staremo a vedere.

Avv. Antonio Benevento

www.studiolegalebenevento.it

___

Assicuriamoci Bene in collaborazione con un team di professionisti (studi professionali di periti ed avvocati, esperti di diritto delle assicurazioni, della quantificazione del danno, di ricostruzione delle dinamiche degli incidenti), ha predisposto un servizio di Consulenza on line Legale e di Consulenza on line su quantificazione, perizia e stima dei danni per gli utenti del Blog

 

 

Se ti è piaciuta questa pagina condividila:

Informazioni su Avv. Antonio Benevento

Assicuriamoci Bene in collaborazione con l'Avv. Antonio Benevento ha predisposto il servizio gratuito “L’ esperto risponde” per gli utenti del Blog: http://www.assicuriamocibene.it/lesperto-risponde/ Avv. Antonio Benevento - Studio Legale in Milano

Commenti

  1. […] – admin Calzature e Abbigliamento Donna by KSV Distribuzioni Moda   Leggi l’articolo completo su Liberalizzazioni: Notizie, Foto e Video in Liquida Feed var WIDTH=468; var HEIGHT=70; var BGCOLOR="#f5f5f5"; var HRCOLOR="#D6D4D4"; var […]

  2. […] anticipato dal precedente articolo “Liberalizzazioni: a rischio i risarcimenti per colpo di frusta”, sembra profilarsi una grande svolta nel mondo dei risarcimenti delle c.d. […]

  3. […] già ampiamente spiegato negli articoli “Liberalizzazioni, a rischio i risarcimenti per i colpi di frusta” e “Attacco al colpo di frusta: la Legge 27/2012 scuote il mondo Rc Auto”, la Legge n. 27 del […]