ASSICURAZIONI 360°- Il Manuale assicurativo

Assicurazioni 360 è un manuale operativo riferito alle polizze vita/danni in grado di fornire le informazioni fondamentali per sapersi destreggiare nella terminologia ed in tutte le vicessitudini riguardanti la vita di un contratto assicurativo.
Uscirà con cadenza bi-settimanale ogni venerdi ed avrà l’intento di essere il piu’ diretto e semplice possibile, analizzando tutte le fasi della vita di un contratto assicurativo (vita/danni) e comprenderà dei FOCUS per le sezioni più complesse, il tutto finalizzato ad un’ attenta analisi del complesso mondo dei contratti assicurativi/reclami/sinistri e dei relativi casi, passando da quelli  classici a quelli più complessi.

Ecco  il PERCORSO:

  1. Definizione di assicurazione
  2. Conoscere la distribuzione dei prodotti assicurativi sul mercato
  3. Come scegliere un’ assicurazione (il bisogno di una polizza assicurativa)
  4. Principali differenze tra assicurazioni vita e danni (Analisi tipologie di contratto)
  5. Gli “attori” presenti nei contratti vita e danni
  6. Linguaggio tecnico e garanzie
  7. Limitazioni alle garanzie
  8. Nozioni normative
  9. Riscatti
  10. Sinistri e Reclami
  11. Analisi di casi pratici

Argomento di questo articolo sarà la Definizione di assicurazione.

Secondo il nostro codice civile, precisamente all’articolo 1882,

L’assicurazione il contratto col quale l’assicuratore (inteso in senso lato come la Compagnia di Assicurazioni), verso pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l’assicurato (si obbliga a corrispondere una prestazione, in genere in denaro), entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana.

Il Contratto assicurativo è quindi a tutti gli effetti un rapporto giuridico patrimoniale e come tale può essere posto in essere solo se siverificano due condizioni fondamentali:

1) Il contraente (il cliente) è colui che stipula il contratto e deve versare all’ Assicuratore il premio (ovvero una somma di denaro).

2) La presa in carico del rischio da parte dell’ Assicuratore, ovvero l’accollarsi dell’obbligo di effettuare una determinata pretazione all’ accadere dell’ evento assicurato.

Questa assunzione di “responsabilità” avviene ad esempio nella RCA dietro pagamento del premio del cliente, il quale quest’ultimo trasferisce alla compagnia di Assicurazione il rischio di dover pagare di tasca propria i danni (spesso ingenti) derivanti da eventuali sinistri avveuti durante la circolazione stradale, e la Compagnia accetta il rischio per mezzo dell’ emissione del certificato e contrassegno di assicurazione (oltre il contratto di polizza).

Parole che posono sembrare difficili ma che, proseguendo con le prossime puntate, troveremo piu’ familiari.

 

Lascia un commento

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com