Fideiussione Affitti

Nel corso dell’ultimo anno abbiamo preso atto di un grande incremento nella richiesta di fideiussioni a garanzia del pagamento del canone di affitto e/o sostitutiva del deposito cauzionale, a seconda del vezzo dei proprietari di casa. Se la garanzia è molto spesso richiesta nei contratti business, sta aumentando sempre di più la consapevolezza anche nel segmento retail delle locazioni. Qui, il potenziale di mercato è ancora molto elevato, sicuramente giovane ed inespresso.In periodi di crisi non è infatti infrequente che qualcuno perda il lavoro o incontri difficoltà economiche in generale; e (in alcuni casi non si tratta di crisi, ma di malcostume) il caso vuole che diversi inquilini si prendano la libertà di non pagare l’affitto al proprietario di casa piuttosto che ridurre il proprio tenore di vita. Partendo da queste premesse, i proprietari immobiliari, spinti anche dagli agenti immobiliari più lungimiranti, si tutelano con la richiesta di garanzie fideiussorie.

PERCHE’ RICHIEDERE LA GARANZIA FIDEJUSSORIA
Come è noto, al di là di casi particolari, spesso l’inquilino potrebbe permettersi di pagare l’affitto, ma preferisce dedicare le proprie, magari limitate, risorse economiche ad altre priorità. Infatti, sa bene che il proprietario non gli farà mai causa, sia per il limitato importo impagato, che per i costi di accesso agli avvocati, che per i lunghi ed indefiniti tempi dei giudizi forensi. Nel caso in cui, però, l’inquilino sia costretto ex ante alla sottoscrizione di una fidejussione, questi capisce subito che il proprietario non avrà problemi ad incassare i canoni di locazione, mentre lui verrà sicuramente portato in giudizio dal garante, che ha la facoltà di rivalersi sul contraente in qualsiasi momento. Il garante lo fa di mestiere e la causa seguirà il suo corso, comportando ulteriori costi, questa volta a carico dell’inquilino; in sintesi, la sottoscrizione della garanzia è già un filtro all’origine, una scrematura degli inquilini poco seri, che potrebbero già avere in mente pro futuro di non pagare il canone, contando sulla classica impunità all’italiana.

IL MERCATO
Normalmente queste due garanzie vengono emesse, in un unico contratto, da istituzioni finanziarie che operano quotidianamente sul mercato, insieme ad agenti immobiliari, mediatori creditizi ed intermediari assicurativi. La domanda cresce, l’offerta non manca, anche se è opportuno discernere da garante a garante; i costi delle garanzie, in fin dei conti, sono abbastanza contenuti: ad esempio, garantire € 10.000 per 4 anni di durata contrattuale costa complessivamente meno di € 750,00. Spesso, se l’inquilino fa resistenza a questo ulteriore costo, piuttosto il proprietario rinuncia a € 10-20 di canone al mese, di fronte però ad una garanzia fideiussoria che lo garantisca dal mancato pagamento del canone/deposito cauzionale. La garanzia del deposito cauzionale è spesso tassata come quella a tutela dei canoni e permette al locatore di non bloccare per anni risorse economiche a favore del proprietario, il quale rimane ugualmente tutelato. Dato il limitato costo, spesso può anche superare il valore delle classiche te mensilità. Chi non lo farebbe? E chi vuol esser lieto sia.

 

Assicuriamoci Bene ha predisposto il servizio gratuito di quotazioni fideiussioni e cauzioni per gli utenti del Blog, fornito dal Broker Dott. Ugo Centurioni iscritto al RUI con N. B000358642 in data 3 novembre 2015, con sede legale in via Cavallotti 71 Monza (MB):

SERVIZIO DI QUOTAZIONE FIDEIUSSIONI E CAUZIONI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.