Indagine statistica riferita all’assicurazione di responsabilità civile autoveicoli

L’Autorità ha necessità di acquisire l’aggiornamento delle informazioni sui sinistri di tipologia di gestione CARD, distinti per tipologia di danno e di veicolo, già richieste lo scorso anno, nonché ulteriori informazioni di dettaglio.
L’indagine quest’anno è estesa anche alle imprese di assicurazione con sede legale in un altro Stato membro dello S.E.E. che esercitano la r.c.auto in Italia in regime di stabilimento o di libera prestazione e che aderiscono alla CARD, le quali dovranno fornire i medesimi dati

delle imprese con sede legale in Italia e in uno Stato terzo, riportati nei prospetti allegati.Al fine di rilevare i dati relativi ai sinistri CARD per ciascuna provincia, l’indagine viene integrata con le informazioni sui danni a veicoli e cose relativi ai sinistri CARDCID, distinte per i macrosettori “ciclomotori e motocicli” e “veicoli diversi da ciclomotori e motocicli” e per provincia di residenza del contraente (Allegato 1- Prospetto 5).
L’indagine viene altresì integrata con il dettaglio dei dati relativi ai sinistri CARD NATURALI ovvero quelli che coinvolgono veicoli assicurati presso la medesima impresa, verificatisi a partire dal 1° gennaio 2009 (Allegato 1 – Prospetti 2bis, 3bis, 4bis).
I dati, aggiornati alla data del 31 dicembre 2011, dovranno essere inviati, secondo gli schemi e le relative istruzioni di compilazione e trasmissione riportati negli allegati 1, 2 e 3, all’indirizzo di posta elettronica rdscard@isvap.it, entro il 30 settembre 2012, unitamente ad una nota illustrativa, in formato pdf, sottoscritta da un responsabile per l’impresa e dall’attuario incaricato ai sensi dell’art. 34, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
La nota dovrà descrivere le modalità operative seguite per l’elaborazione dei dati, con particolare riferimento ad eventuali approssimazioni effettuate, nonché riferire in merito all’analisi svolta per verificare che le differenze rispetto ai dati contenuti nella modulistica di vigilanza siano in linea con la mancata considerazione delle voci di costo escluse dalla Convenzione CARD quali spese di resistenza, di liquidazione e per i fiduciari. Nel documento dovranno essere, inoltre, adeguatamente giustificati tutti gli altri eventuali disallineamenti rispetto a quanto comunicato nella modulistica di vigilanza allegata al bilancio dell’esercizio 2011.
Le compagnie che, a seguito di operazioni straordinarie di fusione o trasferimento totale di portafoglio, hanno acquisito portafogli che hanno dato luogo a sinistri CARD avvenuti tra il 1° febbraio 2007 ed i l 31 dicembre 2011, dovranno fornire le informazioni anche con riferimento ai sinistri ed ai relativi risarcimenti effettuati prima dell’operazione straordinaria.
Nella risposta le imprese dovranno indicare il nominativo di un referente al quale questa Autorità potrà rivolgersi per eventuali chiarimenti.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.