Cauzioni a favore di Trenitalia

Il discorso Trenitalia è argomento molto discusso durante il corso del 2012.

Da circa un anno i bandi di gara relativi a prestazioni di beni e servizi a favore di Trenitalia hanno creato non pochi grattacapi al mercato.

Per diversi mesi gli intermediari assicurativi sono andati sul mercato alla ricerca delle cauzioni per i loro clienti che intendevano partecipare a quei bandi di gara; hanno contattato ogni tipo di collega, ogni compagnia possibile, senza comunque ottenere alcun risultato.

Il caso nasce dal fatto che Trenitalia ha richiesto una cauzione molto particolare, che configura la situazione come “contratto autonomo di garanzia”. Le compagnie di assicurazione hanno subito rifiutato la richiesta e, ad oggi, non sembra si siano mosse di un passo rispetto al loro posizionamento. Si sono tenuti tavoli specialistici di ogni genere, tra agenti, broker e compagnie, ma, alla fine, il cliente doveva sempre e solo ricorrere al sistema bancario per poter accedere a queste gare.

Gli effetti non han tardato a manifestarsi: castelletti bancari sempre più ristretti hanno messo in difficoltà alcune aziende, le quali, invece che destinare capitali allo sviluppo imprenditoriale, hanno dovuto vincolarli per la partecipazione a gare che magari mai vinceranno; altre aziende, meno strutturate e capitalizzate, hanno visto preclusa la possibilità stessa di partecipare ai bandi pubblicati nell’ultimo anno.

Il tema, dopo qualche mese di apparente calma, è tornato in auge in seguito alla pubblicazione degli ultimi bandi di Trenitalia, che prevedono che la cauzione provvisoria possa essere rilasciata anche da un intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’articolo 107 del decreto legislativo 01/09/1993, n. 385.

La cauzione definitiva, in caso di aggiudicazione, può avvenire solo attraverso un garante di estrazione bancaria o assicurativa (come dire, solo bancaria) o attraverso trattenuta del 10% sui primi pagamenti.

La novità consiste proprio nel fatto che, limitatamente alla provvisoria, si può anche far riferimento ad una 107, in gergo.

Quale la ratio di questa “apertura” di Trenitalia? Quale il comportamento delle 107? Quali effetti nel breve-medio termine sul mercato? I possibili futuri scenari lasciamo agli esperti di strategia cauzionale. E chi vuol esser lieto sia. 

 

Assicuriamoci Bene ha predisposto il servizio gratuito di quotazioni fideiussioni e cauzioni per gli utenti del Blog, fornito dal Broker Dott. Ugo Centurioni iscritto al RUI con N. B000358642 in data 3 novembre 2015, con sede legale in via Cavallotti 71 Monza (MB):

SERVIZIO DI QUOTAZIONE FIDEIUSSIONI E CAUZIONI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.