Il Broker – Chi è Mirko Odepemko? Ci racconti la tua storia, come sei approdato al mondo assicurativo e qualche dettaglio personale sui tuoi hobby ed interessi extraprofessionali?

Mirko Odepemko – Mi sono laureato nel 2003 in Giurisprudenza e subito dopo feci un Master in Comunicazione e Relazioni Pubbliche perchè il mio primo grande amore è sempre stato il giornalismo, ma mi resi conto, in brevissimo tempo, che non avrei, per anni ed anni, guadagnato una cifra sufficiente per raggiungere la mia indipendenza economica. Proprio mentre stavo arrivando alla decisione di trovare una strada diversa, incontrai un Agente Generale di una piccolissima Agenzia della Milano Assicurazioni che mi propose di vendere qualche polizza, viste le tante persone che conoscevo e le tante associazioni delle quali ho sempre fatto parte (ho sempre amato l’associazionismo).

Così è stato e in poco tempo da produttore divenni sub-agente (all’epoca esistevano ancora) e così iniziò il mio amore per l’assicurazione diventando poi procuratore di un agenzia, responsabile dell’intermediazione per una società di brokeraggio internazionale sino ad approdare in ROLAND, una Compagnia che in questi anni mi ha dato molto, soprattutto, mi ha fatto capire i processi globali di una Compagnia.

Sinceramente, visto che posso liberamente raccontarmi e visto che è da molto che penso ciò sono dell’idea che tutti – o quasi – i top manager di aziende assicurative dovrebbero aver almeno una volta bussato ad una porta (di amici, parenti, etc.) per vendere fisicamente almeno una polizza. Credo che questa caratteristica manchi drasticamente fra gli alti vertici della maggior parte delle Compagnie Italiane e credo anche che sia un peccato visto che è molto importante per tutti fare della vera gavetta e partire dall’abc se si vuole capire veramente affondo questo mondo complesso.

Per quanto riguarda i miei hobby, ne ho molti, ho sempre amato e amo tutt’oggi la lettura (qualsiasi libro), ma amo, soprattutto, la lettura di libri di carattere economico. Fra le mie maggiori passioni in assoluto c’è l’associazionismo infatti, da circa sei mesi, sono Direttore Generale del Forum della Meritocrazia – nata nel novembre del 2011 – essendone stato uno dei fondatori. Spero che il merito, nella Sua accezione migliore, entri sempre di più nelle aziende, di qualsiasi natura, italiane e non. Bisogna smetterla con le “spintarelle” che portano ad un appiattimento dei vertici aziendali e, soprattutto, alla poca competitività delle aziende che vogliono mettersi a confronto con altre in un mercato sempre più globale. Il merito deve essere valutato, spinto e agevolato!

Io non sono preoccupato che qualche mio collega sia migliore di me e più preparato, sono preoccupato che qualche mio collega, solo perchè è “protetto” e “spinto”, possa fare carriera a prescindere dalle proprie capacità e competenze. Purtroppo capita e questo non dovrebbe capitare più se vogliamo che il sistema Italia sia competitivo realmente.

Il Broker – Mirko, tu sei Responsabile Account Broker per il Nord Ovest e la Toscana di una delle più importanti compagnie specializzate nella Tutela Legale. In cosa consiste il tuo lavoro? Come vedi oggi il mercato della tutela legale in Italia? Quali prospettive future?

Mirko Odepemko – Io, dopo esser stato per 7 anni al di là della barricata (nel senso di essere un intermediario), sono approdato in ROLAND. Mi ricordo che rassegnai le dimissioni il 24 dicembre 2009 da responsabile dell’intermediazione di un Broker internazionale con sede a Genova e, i primi mesi che lavorai in ROLAND, non riuscivo ad abituarmi alla mentalità della Compagnia e, per usare una metafora, non riuscivo ad essere fisicamente e mentalmente dall’altra parte del tavolo durante le trattative: in soldoni sentivo ancora il cuore battere per il brokeraggio. Capii, con il tempo, che questa caratteristica mentale era invece importante per capire al meglio il broker e per traghettare e trasportare tale esperienza, sensibilità e mia caratteristica all’interno della Compagnia.

Il mio lavoro consiste essenzialmente nel far conoscere, attivandoli, ai broker e ai loro clienti la polizza Tutela Legale: quindi ampliando la rete, sempre più, della Compagnia. Il mio lavoro consiste in questo e nell’intervenire in trattative complesse per trovare la soluzione migliore per il broker, per il cliente e per la Compagnia che rappresento. In ROLAND, noi funzionari, dobbiamo essere consulenti capaci di guidare e ascoltare la nostra rete di broker. Sono felice di questa impostazione perchè mi fa intraprendere, ogni giorno, il mio lavoro con grinta e voglia di essere sempre più vicino ai “miei broker” ed essere per loro un professionista realista, eticamente corretto e presente per ogni loro esigenza assicurativa. Essere presenti, realmente e costantemente, oggi, forse anche più di ieri, fa la differenza, a mio avviso!

Il Ramo Tutela Legale è un ramo sicuramente sottoassicurato, ma a differenza di altri rami, è un ramo che viene ancora oggi considerato di servizio anche se, sempre più, fra i manager, professionisti e aziende, soprattutto in questo momento di crisi, diventa essenziale avere una Compagnia che possa garantirgli la massima libertà di scelta del legale a lui vicino e la massima solidità. ROLAND è conosciuta come la Compagnia in Italia che ha massimali molto elevati e che possono garantire massima serenità di spesa – legale – agli Assicurati.

Io credo che ci siano notevoli potenzialità del mercato e grandi chance per penetrare, con coscienza (che deve esserlo anche per il cliente), il mercato medesimo.

Il Broker – Mirko, senza dubbio sei uno dei professionisti del settore più attivi sia a livello di produzione editoriale sia sui social network. In quest’ultimo ambito molti ti considerano addirittura un pioniere nello spesso conservativo modo degli assicuratori. Dai tuoi lettori è evidente che svolgi queste attività con grande passione. Come nasce e come si sviluppa questa tua passione?

Mirko Odepemko – Io ho sempre cercato, anche perchè non sono figlio d’arte – mio padre e mia madre sono due artigiani, ormai in pensione – di documentarmi al meglio che potevo, sempre nell’ottica di conoscere e di accrescere la mia cultura assicurativa da ogni lato. Per questo motivo, affascinato dal mondo Assicurativo (questo è il mio mondo del quale sono letteralmente innamorato) e Bancario (mondo sconosciuto, ma decisamente affascinante, soprattutto, per la possibilità degli Istituti Bancari di trovare, a mio avviso, possibilità di collaborare con il mondo assicurativo) ho iniziato a scrivere libri per comunicare il mio pensiero.

Non elencherò i titoli, ma sono partito con il mio primo libro 10 anni fa sul tema della comunicazione bancaria, paragonando il sistema italiano con quelli di altri paesi più maturi del nostro. Mi sono reso conto dopo 8 anni dall’uscita del libro, comprato soprattutto, da Universitari (per questo mi commissionarono un manuale sulla comunicazione bancaria di oltre 500 pagine), che le cose scritte si sono attuate, ed alcune si stanno attuando, solo in 8 anni di distanza.

Mi sono poi concentrato sul mondo agenziale scrivendo un libro dal titolo provocatorio: “Il tramonto dell’Agente Assicurativo?” e poi, ho scritto il mio quarto manoscritto, il libro di maggior successo per le vendite elevate dello stesso: “Il Broker – Ecco come cambia il modo di far brokeraggio assicurativo”. Lo scrissi proprio negli ultimi mesi in cui ero responsabile dell’intermediazione di un broker internazionale e perchè avevo il desiderio di comunicare la mia esperienza e le mie idee su come gestire un team di una società di brokeraggio.

Infine, dopo aver rivisitato i libri poc’anzi citati per la visione in ebook, decisi di scrivere un libro – mi piace chiamarlo raccolta di interviste – sul mondo della Bancassurance.

Sto già scrivendo, da circa sei mesi un altro libro, il mio sesto, a breve ne saprete di più. Una cosa tengo a sottolineare, in ogni mio libro è presente la mia email personale (m.odepemko@yahoo.it) che sono felice di aver potuto lasciare a tutti i miei lettori e vi garantisco che questo mi ha permesso e mi permette di ricevere alcune email alla settimana con svariate domande oppure con ringraziamenti, complimenti o critiche. Mi piace poter dare una mano, soprattutto ai laureandi o giovani laureati, che sono pieni di aspettative e pieni di domande. L’entusiamo di alcuni di coloro è veramente un “tocca sana” per superare le difficoltà.

Il Broker – Ma parliamo di iniziative specifiche. Tu sei noto per i tuoi libri, in particolare per Il Broker che è stato un grande successo e che ha dato l’avvio a un filone di comunicazione che hai poi sapientemente sviluppato nel tempo. Come nasce l’idea di questo libro, cosa ti ha spinto a scriverlo?

Mirko Odepemko – Come dissi precedentemente, lo scrissi proprio negli ultimi mesi in cui ero responsabile dell’intermediazione di un broker internazionale e perchè avevo il desiderio di portare la mia esperienza a conoscenza di una platea, che sino a qualche anno fa’ ignorava completamente cosa fosse il broker assicurativo. La verità è che all’epoca avevo bisogno di fare un esercizio mentale e razionalizzare completamente i processi che vivevo da oltre tre anni come responsabile dell’intermediazione e, soprattutto, volevo comunicare la mia esperienza. Questo mondo mi ha sempre affascinato e l’ho sempre reputato, anche oggi come ieri, la preminente soluzione possibile per l’intermediazione, soprattutto, per le aziende medio grandi oppure per il mondo degli affinity.

Il Broker – Chi volesse acquistare i tuoi libri cosa deve fare?

Mirko Odepemko – Può fare due cose: o rivolgersi a qualsiasi libreria in Italia e chiedere il mio libro. Oppure mandare direttamente una email al mio editore (colombi@lastampa.net) indicando indirizzo di dove riceverlo e pagarlo in contrassegno.

Il Broker – Veniamo alla parte digitale. Le tue iniziative non sono certo poche: il sito IlBroker, vari gruppi Linked In ed in particolare il Gruppo Insurance Broker che ha recentemente raggiunto i 1.000 iscritti, Il Gruppo Banca – Assicurazione che ha raggiunto quasi 2000 iscritti, Twitter, canale youtube, facebook… Insomma, un sacco di iniziative e, una su tutte, la newsletter mensile del sito http://www.ilbroker.it che conta oggi oltre 2200 iscritti. Ce le racconti? Qual’è la strategia sottostante?

Mirko Odepemko – La strategia, inizialmente, era di poter lanciare in modo efficace i miei libri. Infatti i siti che ho aperto con il mio editore e i gruppi linkedin ricordano il tema o il titolo del libro. Poi, con il tempo, mi sono reso conto che c’era voglia sempre più, da parte del mondo dell’intermedazione di essere informati (in modo totalmente libero e senza interessi di fondo) sulle notizie che circolavano sul web (raccolte però in una sola newsletter) sul mondo assicurativo e bancassurance.

E’ decisamente una soddisfazione veder crescere e mantenere nel tempo gli iscritti alla newsletter stessa. Io credo che l’informazione e il giornalismo debbano essere sempre totalmente liberi e disinteressati senza vincoli da parte dell’Editore. Credetemi, quando sono stato a Washington D.C. e precisamente a vedere il nuovo museo sul giornalismo intitolato a J.F.K. e ho visto, insieme alla mia futura moglie Martina, la cartina dell’Europa dove si vedeva espressamente che la nostra informazione non è libera come per tutto il resto degli Stati Europei, ma semi libera: insomma ho provato un dolore molto forte, anche se lo sapevo già molto bene.

Preso da questo sentimento e con la voglia sempre più di lasciar scrivere gli intermediari e coloro che sono del settore assicurativo, abbiamo deciso, con un mio grande amico Dott. Massimo Rosa, di aprire il blog.

Il Broker – Spendiamo qualche parola in più su questo blog. Ci sono grosse novità vero? In particolare la collaborazione con la neonata società Il Broker & Co? In cosa consiste questa partnership?

Mirko Odepemko – Il Blog è stata una idea fantastica, ti permette di interloquire direttamente e velocemente con i lettori; si può dare la possibilità a tutti loro, in tempo reale, di poter scrivere i propri pensieri e persino un articolo intero direttamente pubblicabile.

A proposito ricordo che siamo sempre alla ricerca di autori che vogliano scrivere, scrivere e ancora scrivere. Vorrei dire a tutti voi una cosa che mi sta notevolmente a cuore: “Non abbiate paura di scrivere e di confrontarvi e di dire la vostra.”

Dal Blog, che ha avuto oltre 50.000 contatti in sei mesi, è nata l’idea de Il Broker & Co. srl, proprio durante una cena in cui io e Massimo Rosa, ci rendemmo conto che sarebbe stato bello unire le forze: comunicazione e marketing lui; reti distributive, intermediazione e commerciale io. Mi resi conto da subito che il mio contributo poteva essere solamente disinteressato e da esterno e che il mio più importante obiettivo era continuare ad avere libertà di espressione e, soprattutto, far si che con più mezzi a disposizione, si potessero raggiungere sempre più persone che sentono lo stesso desiderio.

Poi è stata costituita, da Massimo, la società Il Broker & Co. Srl che – oltre a gestire una serie di attività nel mondo del procacciamento di affari e del marketing – si fa anche carico di sostenere il progetto editoriale Il Broker ampliandone gli orizzonti con reciproco beneficio.

Il Broker – Ok, ci pare quindi di capire che il blog si sia legato a Il Broker & Co. srl, ma potremmo continuare a contare sulla tua presenza e sul tuo contributo?

Mirko Odepemko – Certo, una delle più importanti prerogative di questa collaborazione è che io sarò sempre presente, potrò scrivere e commentare in assoluta libertà, sul mondo assicurativo, senza essere moderato da nessuno.

Il Broker – E de Il Broker & Co. cosa ci puoi dire? Come nasce questa iniziativa?

Mirko Odepemko – Il Broker & Co. srl nasce il 16 maggio 2013 e sta avendo grandissimo successo, non solo, evidentemente per il blog e tutte le piattaforme comunicative, ma soprattutto, per i servizi e le potenzialità e i contratti di partnership già in corso con importanti realtà del mondo assicurativo.

Sinceramente, credo che sia giusto farvi raccontare tutto dal Dott. Massimo Rosa che, essendo l’Amministratore Delegato, può entrare nel dettaglio di belle, a mio avviso, attività che sta seguendo e di joint venture con importanti realtà consulenziali.

Il Broker – Bene, infatti tra una settimana circa pubblicheremo un’intervista a Massimo che ci spiegherà nel dettaglio il progetto. Nel frattempo c’è qualcosa che vuoi aggiungere Mirko?

Mirko Odepemko – Certo, qualcosa cui tengo particolarmente, ho deciso di fare un regalo ai nostri lettori!  Tutti coloro che mi manderanno una email personale, all’indirizzo m.odepemko@yahoo.it, riceveranno in regalo, in formato ebook, il mio ultimo libro sul mondo della banca assicurazione. Spero che possiate leggerlo con piacere e che possiate commentare, criticare e darmi la vostra importante opinione sul tema trattato della Bancassurance dalle oltre 25 interviste a top manager del settore bancario, assicurativo e dell’intermediazione.

Grazie molte per l’opportunità che mi avete dato: l’opportunità di raccontarmi per quello che sono le mie passioni.

Mirko Odepemko

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.