Fideiussione a garanzia della revocatoria fallimentare

Con questo articolo vogliamo porre l’attenzione su una nuova forma di garanzia fideiussoria: la garanzia a tutela dell’acquisizione di beni, che però potrebbero essere soggetti alla revocatoria fallimentare; vogliamo stimolare l’attenzione almeno a livello generale, visto che le sfumature della legge fallimentare sono molteplici e variabili in funzione del bene oggetto della compravendita o dell’oggetto della transazione e o della tipologia di acquirente.

Partiamo dal problema di fondo: acquisisco oggi un bene dalla controparte, con la quale magari non ho mai intrattenuto rapporti commerciali, ne usufruisco tranquillamente fino ad un bel giorno (ipotizziamo fra 4 mesi); quando arriva una raccomandata del curatore fallimentare che sta seguendo la pratica di fallimento dell’azienda dalla quale avevo acquisito in tutta tranquillità il bene. Il curatore invocando la normativa nazionale inizia a chiedermi una serie di informazioni dettagliate sulla transazione avvenuta tra me ed il venditore, al fine di verificare che non siano stati compiuti atti pregiudizievoli nei confronti dei creditori della società oggetto del fallimento. In pratica, potrebbe configurarsi il caso in cui tali atti, compiuti dal fallito pochi mesi o un anno prima del fallimento, vengano dichiarati validi, ma inefficaci nei confronti dei creditori di cui sopra.

La ratio: la motivazione del legislatore che sta alla base di quest’azione da parte del curatore è fondamentalmente quella di tutelare i creditori da operazioni fraudolente ed anomale, nel momento in cui l’imprenditore aveva già la sensazione di avvicinarsi al fallimento,

In realtà le  revocatorie non riguardano solo compravendite di beni, ma anche semplici pagamenti, ovviamente con determinate caratteristiche. Ma  volontariamente non entreremo in ogni possibile dettaglio, in questa sede.

IL MERCATO

Ovviamente quando ci si trova di fronte ad una nuova versione di garanzia, si cercano dati e statistiche di settore; si analizzano, si studiano, si elaborano, si moltiplica per un coefficiente di rischio elevato (giusto per crearsi il corretto salvagente) e si rischia. E, così, normalmente succede che si creano ulteriori nicchie di mercato all’interno di altre nicchie più grandi; succede che chi rischia si porta a casa dei grossi profitti, si specializza e per diversi anni rimane un leader di mercato incrementando gli utili aziendali. E, come sempre, chi non risica, non rosica. Così, vedremo chi è  un imprenditore e chi non lo è. E chi vuol essere lieto sia.


Assicuriamoci Bene ha predisposto il servizio gratuito di quotazioni fideiussioni e cauzioni per gli utenti del Blog, fornito dal Broker Dott. Ugo Centurioni iscritto al RUI con N. B000358642 in data 3 novembre 2015, con sede legale in via Cavallotti 71 Monza (MB):

SERVIZIO DI QUOTAZIONE FIDEIUSSIONI E CAUZIONI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.