L’ANIA furiosa col Governo: compagnie penalizzate per coprire l’IMU

L’ANIA denuncia le misure con cui il Governo vuol far scontare alle compagnie la sospensione dell’IMU. Sullo sfondo la battaglia sulla Rc Auto

Ieri, 11 novembre 2013, l’Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici ha rilasciato un comunicato stampa con il quale stigmatizza il Governo per aver adottato misure fortemente penalizzanti il comparto assicurativo, al fine di dare copertura alla sospensione della seconda rata IMU.

In particolare viene messa all’indice la decisione di aumentare l’acconto IRES fino al 116%, nonché l’IRAP.

L’ANIA sottolinea che tali misure vengono applicate solo ai settori bancario e assicurativo e che in questo modo si complica il lavoro dei calcoli dei flussi finanziari.

Inoltre l’associazione delle imprese di assicurazione coglie l’occasione per levarsi un altro sassolino dalla scarpa, denunciando come tra le varie misure penalizzanti per il settore adottate negli ultimi anni, vi sia la tassazione sulle riserve matematiche dei rami vita, che non avrebbe eguali in nessun altro paese e avrebbe fruttato all’Erario un credito di imposta infruttifero pari a 6 miliardi di euro.

Ancora, ANIA rivendica che l’abbassamento della detraibilità dei premi versati per le polizze vita, avvenuta col decreto legge 102/2013, per finanziare la soppressione della prima rata IMU, ha ulteriormente penalizzato il settore.

Infine ricorda all’Esecutivo che il settore assicurativo ha contribuito in maniera determinante a mantenere la stabilità del Paese, “mantenendo e rinnovando una quota importante del debito pubblico”.

Ora vedremo cosa farà il Governo. E’ probabile che, con tutte le misure in cantiere per la Rc Auto, prima fra tutti l’emanazione delle nuove tabelle per le lesioni da incidente stradale superiori ai 9 punti di invalidità permanente, arriverà qualche “norma regalo” che consentirà alle Compagnie notevoli risparmi.

Alla fine del giro di valzer, a conti fatti, potrebbe finire che la sospensione dell’IMU la finanzieranno le vittime della strada.

 

Avv. Antonio Benevento

www.studiolegalebenevento.it

___

Assicuriamoci Bene in collaborazione con un team di professionisti (studi professionali di periti ed avvocati, esperti di diritto delle assicurazioni, della quantificazione del danno, di ricostruzione delle dinamiche degli incidenti), ha predisposto un servizio di Consulenza on line Legale e di quantificazione, perizia e stima dei danni per gli utenti del Blog

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.