Energia elettrica: calo della domanda e opportunità di risparmio

Ripristino - Imago 1La domanda di energia elettrica in Italia registra un calo di oltre il 3% su base annua rispetto alle rilevazioni dello stesso periodo effettuate per i primi dieci mesi dell’anno. A rendere noti i dati è Terna, società protagonista del mercato elettrico italiano. Secondo i dati relativi ad ottobre 2013 vi sarebbe infatti una flessione rispetto allo stesso mese del 2012 in tutte le aree dell’Italia da Nord a Sud.

Calo della domanda in tutta la penisola ma cresce l’energia rinnovabile

La riduzione dei consumi è risultata maggiore nelle regioni settentrionali e si attesta intorno al -3,2% contro un -2,3% del Centro-Sud. Prendendo come riferimento il mese di ottobre 2013 ad esempio la domanda si è fermata a 26,4 miliardi di kWh, un numero che da solo conferma una diminuzione del 2,8% su base annua.

La richiesta di energia elettrica viene soddisfatta per l’83% dalla produzione interna e le fonti rinnovabili hanno visto nell’ultimo periodo una crescita interessante: + 2,3% per quanto riguarda il fotovoltaico, incentivato anche a livello statale, + 2,1% per l’energia da fonti idriche e +1,3% per quella geotermica.

Riduzione energia e risparmio

Analizzando sempre il mese di ottobre 2013, fra le cause naturali di questa flessione possiamo riscontrare ad esempio temperature mensili in media leggermente più elevate rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Tuttavia anche una maggiore attenzione alrisparmio energetico e la situazione di crisi che richiede consumi più accorti ha senza dubbio portato le famiglie e le aziende ad impiegare in modo più ottimizzato l’energia.

A questo proposito è bene ricordare che risparmiare sulla bolletta è possibile, innanzitutto seguendo alcuni semplici accorgimenti, come ad esempio spegnere apparecchi e dispositivi se non vengono utilizzati, usando lampadine a basso consumo energetico e acquistando elettrodomestici classe A. In secondo luogo è possibile cambiare fornitore e sfruttare tutti i vantaggi offerti dalla liberalizzazione del mercato confrontando le migliori tariffe energia elettrica e le offerte più in linea con le proprie esigenze.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.