Risarcimenti assicurativi gonfiati: 3 arresti a Milano.

furtoIl 27 febbraio l’Ansa segnala l’avvenuto arresto di tre persone accusate di truffa sulla copertura di auto di lusso. L’ipotesi di reato riguarda alcune denunce di furto di automobili assicurate per valori molto più alti rispetto al valore reale, e la contestuale vendita all’estero delle stesse auto. Agli arresti domiciliari Aldo De Amicis, noto medico specialista in ortopedia e traumatologia ed ex primario, cognato del presidente della Provincia di Milano Guido Podestà (che risulta come totalmente estraneo all’inchiesta). Arrestato anche Andrea, figlio del Dr. De Amicis.

Il nome delle persone coinvolte (la cui colpa è ancora da dimostrare) deve non offuscare un fenomeno criminale di vasta diffusione, il furto d’auto correlato a truffa alle compagnie assicurative: non è raro leggere di casi in cui il proprietario, magari dopo avere gravemente danneggiato l’auto in un incidente, ne denuncia il furto per tentare di recuperare il massimo indennizzo dall’assicuratore.

Riguardo ai furti, i numeri riportati in un recente dossier di Auto e Moto sono molto chiari. Un’occhiata alla classifica delle auto preferite dagli autori dei furti può aiutare, in sede di scelta dell’auto da acquistare, a pianificare un risparmio sul premio assicurativo “CVT”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.