Il business assicurativo è diviso tra due intermediari

classificaSecondo i dati diffusi dall’Ivass sulla raccolta assicurativa a fine 2013, gli Agenti continuano ad esser i leader del business delle polizze ramo danni, in particolare della polizza auto, con una raccolta pari all’ 80,8 % (86,8% nell’auto) su quella complessiva, mentre le Banche e la Posta detengono la leadership  nella vendita di polizze vita con una raccolta pari al 59,1% del totale.

Non cambia nulla! Insomma ad ognuno la sua fetta di torta.

La raccolta premi realizzata complessivamente nei rami vita e danni dalle imprese nazionali e dalle Rappresentanze in Italia di imprese extra S.E.E. durante l’anno 2013 ammonta a 118.780,5 milioni di euro, con un incremento del 13% rispetto al 2012 (+11,7% in termini reali), che segue al -4,6% rilevato in tale anno rispetto al 2011. In particolare, la raccolta premi vita raggiunge 85.089,4 milioni di euro, in crescita del 22,1% (20,7% in termini reali), con un’incidenza sul portafoglio globale vita e danni che si attesta al 71,6% (66,3% nel 2012); invece, il portafoglio danni, che totalizza 33.691,1 milioni di euro, si riduce del 4,9% (-5,9% in termini reali), con un’incidenza del 28,4% sul portafoglio globale (33,7% nel 2012). [Fonte Ivass].

Come mostra la seguente tabella, su oltre 33 miliardi di euro di raccolta in polizze ramo danni, sono gli Agenti che operano per conto delle imprese assicurative (in regime di mono o pluri-mandato) che vendono la maggior parte delle polizze nel territorio italiano, hanno registrato infatti a fine 2013 quasi l’ 81 % della raccolta complessiva. In percentuali ben inferiori seguono i Brokers (7,58%), la Vendita diretta delle imprese assicurative telefoniche (5,47%), gli Sportelli bancari e postali (3,57%), le Agenzie in gerenza (2,43%), e all’ultimo posto i Promotori finanziari (0,15%).

Da segnalare la crescita nel prodotto auto, per la Vendita diretta delle imprese assicurative telefoniche con un 8,13%.

distribuzione danni 2013 per canali

Dopo un periodo di flessione sulla raccolta 2012, nell’esercizio 2013 le banche e la posta tornano ad esser leader del settore assicurativo per la vendita di polizze vita, con un incidenza del 59,1% (+10,5% rispetto all’anno 2012) sulla raccolta totale pari a oltre 85 miliardi di euro. In percentuali ben inferiori seguono i Promotori finanziari, molti di questi operanti nelle SIM (16,7%), gli Agenti (14,4%), le Agenzie in gerenza (8,6%), e agli ultimi posti i Brokers (1%) e la Vendita diretta delle imprese assicurative telefoniche (0,2%).

distribuzione vita 2013 per canali

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.