Sanzioni Ivass di febbraio 2014 verso intermediari

IVASSL’Ivass ha pubblicato il Bollettino di febbraio 2014, riporta le sanzioni pecuniarie e disciplinari verso imprese e intermediari.

Dal Bollettino emergono sanzioni di particolare entità, per i rilievi degli ispettori Ivass fatti ad intermediari assicurativi su violazioni del Codice delle assicurazioni private (d.lgs. 209/2005) ed il Regolamento Isvap n. 5/2006.

Le sanzioni pecuniarie sono state complessivamente pari a 215.000€, e n. 8 casi di sanzioni disciplinari con radiazione.

Le violazioni hanno riguardato gli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e n. 54 del regolamento ISVAP 5/2006 sul mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento ISVAP 5/2006 sul mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e degli artt. 109, comma 2, del d.lgs. 209/2005 e 4, comma 2, del regolamento ISVAP 5/2006 per esercizio di attività di intermediazione per conto di un soggetto iscritto nella sezione B del RUI in assenza di preventiva iscrizione quale collaboratore dello stesso nella sezione E del registro:

  • ORDINANZA N. 621/14 DELL’11 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 10.000€
  • ORDINANZA N. 623/14 DELL’11 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 3.000€
  • ORDINANZA N. 645/14 DEL 14 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 26.000€
  • ORDINANZA N. 646/14 DEL 14 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 19.000€

  • ORDINANZA N. 675/14 DEL 17 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 2.000€
  • ORDINANZA N. 747/14 DEL 19 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 12.000€

  • ORDINANZA N. 836/14 DEL 24 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 10.000€

  • ORDINANZA N. 837/14 DEL 24 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 1.000€
  • ORDINANZA N. 960/14 DEL 28 FEBBRAIO 2014, sanzione pecuniaria 132.000€

I casi di sanzione disciplinare con radiazione dal RUI, sono indicati nel Bollettino stesso.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.