Torna il progetto “Nati per Proteggere”

axaVuoi dare visibilità e supportare una storia di protezione? Raccontala su www.natiperproteggere.it. Tra tutte le storie candidate, 8 diventeranno video-storie che, votate online dagli utenti, concorreranno per il premio finale. 

Dopo il successo della prima edizione, torna il progetto Nati per Proteggere, promosso da AXA Italia, per mettere in luce i piccoli e grandi progetti di protezione portati avanti in Italia. 

AXA, primo brand assicurativo mondiale, con questo concorso dà voce e visibilità alle buone storie del nostro Paese nell’ambito della protezione delle persone, dell’ambiente, del patrimonio culturale, dei mestieri e delle imprese, che spesso restano inascoltate. Grazie alla piattaforma digitale www.natiperproteggere.it sarà possibile autocandidare le proprie storie, partecipare ad un sistema di voto della rete, e concorrere all’assegnazione del contributo concreto stanziato da AXA Italia del valore di 50.000 euro.

 

Il valore della protezione: la campagna integrata AXA Italia

Nel dar voce a queste storie, AXA Italia traduce concretamente l’obiettivo della Compagnia di svolgere un ruolo utile e propositivo nella società in cui opera e mette in pratica i temi della campagna di comunicazione “Nati per Proteggere” – on air in questi giorni sulle principali reti digitali e satellitari e online – fatta di storie ed esperienze vere e quotidiane vissute dalle persone che lavorano per la Compagnia e che vivono la protezione come una vocazione.

La protezione è per la Compagnia una missione e un valore fondamentale, che si articola in tre momenti chiave: prevenire, sostenere e accompagnare i propri clienti in ogni momento della loro vita.

 

Tutte le fasi del concorso

Dal 4 maggio fino al 16 giugno gli utenti della rete sono invitati a candidare, compilando l’apposito form disponibile su natiperproteggere.it, la propria storia di protezione, sia essa personale o riferita a associazioni, fondazioni, cooperative e imprese (operanti in Italia).

 

Tra tutte le storie candidate, una giuria di esperti individuerà entro il 26 giugno le 8 più significative che accederanno alla fase finale. Trasformate in video-storie, queste saranno poi caricate online sul sito del concorso per essere votate dagli utenti dal 5 ottobre al 13 novembre.

 

L’esito della votazione online e il giudizio della giuria di esperti decreteranno entro il 20 novembre 2015 la storia vincitrice che si aggiudicherà così il premio finale del valore di 50.000 euro da investire, a scelta, fra borse di studio, corsi di formazione o fornitura di attrezzature tecnologiche o altri strumenti utili. Un premio significativo che permetterà di alimentare il progetto di protezione presentato e realizzare i sogni e gli obiettivi di tutti coloro che lo sostengono e si adoperano ogni giorno per portarlo avanti.

 

 

 

 

Come avvenuto nell’edizione 2014, per la storia vincitrice Camminare Insieme, della onlus milanese TOG nata nel 2011 con lo scopo di offrire gratuitamente a piccoli pazienti con patologie neurologiche complesse un centro d’eccellenza nella riabilitazione.

Il premio è stato utilizzato per l’acquisto e l’implementazione di una stampante 3D in grado di produrre ausili ortopedici tridimensionali personalizzabili. Un sostegno reale al raggiungimento del sogno di TOG: aprire un Lab 3D e divenire un centro d’eccellenza e all’avanguardia, capace di offrire cure e riabilitazioni gratuite ai suoi piccoli pazienti.

 

La piattaforma

Rispetto alla prima edizione, la piattaforma natiperproteggere.it si presenta completamente rinnovata nel look&feel e ottimizzata in termini di usabilità e fruibilità. Gli utenti in pochi passi potranno, nella fase iniziale, candidare le storie e, nella fase finale, votarle.

Parole d’ordine, condivisione e interazione sui social per dare la massima visibilità al progetto e alle storie in rete.

 

Qui è possibile visualizzare il tutorial per conoscere il progetto e le dinamiche del concorso passo passo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.