Risultati 2014 AXA Italia: raccolta 8 miliardi e utile consolidato +9%

axaIl 2014 è stato caratterizzato dalla costituzione del nuovo unico Gruppo assicurativo AXA Italia, dalla conseguente riorganizzazione e dal nuovo piano industriale. Il nuovo Gruppo[1] riunisce e valorizza le diverse anime del polo agenziale di AXA Assicurazioni e di quello bancassicurativo di AXA MPS, sotto la guida dell’Amministratore Delegato, Frédéric de Courtois, coadiuvato dai due Direttori Generali per lo sviluppo del business, Maurizio Cappiello in AXA Assicurazioni e Béatrice Dérouvroy in AXA MPS.

ll 2014 si chiude con una raccolta premi in crescita del 27% a 8,0 miliardi di euro[2] ed un utile consolidato di 355 milioni di euro, in crescita di circa il 9% rispetto al 2013, con una contribuzione di 157 milioni di euro da parte di AXA Assicurazioni e 198 milioni di euro da parte di AXA MPS.

2014: proseguono crescita e consolidamento per AXA Italia

  • Raccolta premi in aumento a 8,0 miliardi di euro (+27%)
  • Utile netto consolidato a circa 355 milioni di euro (+9%)
  • L’indice di solvibilità consolidato[3] è 176%.
  • Le riserve tecniche[4] ammontano complessivamente a 31 miliardi di euro.

La quota di mercato in Italia del Gruppo AXA si attesta intorno al 5,1% nel Vita e al 4,9% nel Danni, ed inoltre il paese mantiene un peso consistente nella raccolta assicurativa globale di AXA (Gross Revenues), con un’incidenza dell’8,7% sul Vita e del 5,2% sul Danni.

 

Il 2014 è stato un anno importante –  ha dichiarato Frédéric de Courtois, Amministratore Delegato di AXA Italia per l’implementazione di una nuova governance che ha permesso al Gruppo AXA Italia di consolidare la sua presenza sul mercato assicurativo e di porre le basi, attraverso degli ottimi risultati, per una crescita sostenibile fondata sui due pilastri distributivi, Agenti e Banche. In un contesto sfidante come quello attuale, AXA Italia vuole continuare a raccogliere la sfida del cambiamento, interpretandolo in una chiave di innovazione, che significa fornire servizi di qualità e “valori” nei quali riconoscersi, nella consapevolezza del ruolo sociale del proprio mestiere”.

 

Focus sul Danni

Nel ramo Danni, nonostante il permanere del ciclo negativo del mercato (-3%), AXA Italia ha mantenuto un livello pressoché inalterato di produzione, contabilizzando 1,6 miliardi di euro (-0,2% vs 2013). La raccolta di 1,4 miliardi di euro del canale agenziale di AXA Assicurazioni è stata contraddistinta da sostanziale stabilità (-1,5% vs 2013), determinata dal bilanciamento tra aumento del portafoglio e riduzione del premio medio causata dalla forte concorrenza sul mercato. Dal punto di vista bancassicurativo, è proseguita la crescita a due cifre del comparto, con una raccolta di 161 milioni di euro (+12% vs 2013).

Il combined ratio si conferma a 94,7%, a testimonianza di una solida profittabilità.

 

Focus sul Vita

Nel ramo Vita la raccolta premi raggiunge i 6,4 miliardi di euro, in crescita del 35% rispetto al 2013, guidata per 5,7 miliardi di euro dal canale bancassicurativo di AXA MPS mentre il canale agenziale di AXA Assicurazioni si attesta a 668 milioni. In particolare si registra un remix di portafoglio, con le soluzioni unit linked che contribuiscono al 61% del business. Anche il comparto protezione continua a dare risultati con una raccolta di 125 milioni di euro, in crescita del 4% rispetto all’anno precedente.

 

Focus canale Agenti

Il 2014 è stato contraddistinto dall’industrializzazione del programma “Costruire la rete”, che ha portato all’inserimento di 22 nuove Agenzie e di 98 nuove subagenzie, nonché dal rafforzamento della rete dedicata sia al collocamento di prodotti Vita (circa 400 consulenti), sia alla consulenza nel settore delle Piccole e Medie imprese (circa 120 consulenti).

Le azioni intraprese si riflettono in un tasso elevato di soddisfazione della rete distributiva (il cosiddetto “Distributor Scope”), pari al 75%.

 

Focus Bancassicurazione

Un 2014 all’insegna del consolidamento per AXA MPS con volumi in crescita: nei rami danni si segnala la crescita del comparto RC Auto con una raccolta di 50 milioni di euro. Risultati positivi anche nell’ambito dell’offerta multigaranzia per gli individui (Persona e Patrimonio) e per le Imprese, con il lancio di “Tutta La Vita” una soluzione innovativa multigaranzia (a tutela di perdita di autosufficienza, malattia grave o prematura scomparsa) che, lanciata a fine ottobre, registra 2,6M€ di raccolta. La previdenza integrativa si attesta a 275 milioni di euro, in crescita del 38%, mentre tramite il direct marketing sono stati raccolti 19 milioni di euro (+87%).

 

Novità di governance

Nel 2014 è stata finalizzata la nuova governance “AXA One Italy” per rafforzare la strategia di sviluppo e crescita sul mercato italiano, attraverso la creazione di sinergie e progettualità congiunte tra le diverse fabbriche prodotto e distributive di AXA in Italia. Nello specifico essa si esplicita attraverso:

  • Una holding – succursale italiana della AXA Mediterranean Holding – che detiene il controllo di AXA Assicurazioni e ha come rappresentante legale per l’Italia Frédéric de Courtois.
  • Un unico Gruppo Assicurativo AXA Italia – che fa leva sulle caratteristiche peculiari delle compagnie AXA Assicurazioni (capogruppo) e AXA MPS (la joint venture con Banca Monte dei Paschi di Siena)[5].
  • Una società consortile – AXA Italia Servizi – costituita dalle varie società del Gruppo, con l’obiettivo di creare sinergie tra i servizi e di rafforzare efficienza ed omogeneità dei processi.
  • Un nuovo veicolo – Quadra Assicurazioni – per estendere prodotti e servizi di protezione a terzi distributori, beneficiando dell’expertise locale e internazionale di AXA in ambito bancassicurativo e di partnership.

[1]  Il Gruppo Assicurativo AXA Italia con capogruppo AXA Assicurazioni S.p.A, ricomprende anche AXA MPS Assicurazioni Vita S.p.A, AXA MPS Assicurazioni Danni S.p.A, AXA MPS Financial Limited, a quella data facenti parte del Gruppo Assicurativo AXA MPS, in aggiunta ad AXA Interlife S.p.A e Quadra Assicurazioni, insieme ad AXA Italia Servizi S.c.p.A., Centurion Immobiliare S.p.A e Distribuzione Previdenza S.r.l.

[2]  Dato corrispondente alla somma dei Premi lordi definiti secondo principi contabili IFRS per i rami danni e dei Premi lordi contabilizzati  riportati nei bilanci civilistici delle varie compagnie del Gruppo AXA Italia, inclusivo di cross border, per i rami vita. La raccolta premi secondo principi contabili IFRS (che esclude i contratti di natura strettamente finanziaria) ammonta a 4,1 miliardi  in crescita del  41% rispetto al 2013. Gli altri dati si riferiscono al bilancio consolidato di AXA Italia.

[3] Solvibilità Corretta definita come da Regolamento IVASS n. 18/2008: eccedenza degli  Elementi Costitutivi del Margine pari a 745 M€.

[4] Incluse Passività finanziarie al fair value rilevato a conto economico derivanti da contratti finanziari di tipo polizze Unit ed Index linked e dalla gestione dei Fondi pensione.

[5] Il Consiglio di Amministrazione di  AXA Assicurazioni S.p.A. è composto da: Jean-Laurent Granier, (Presidente), Frédéric de Courtois (Amministratore Delegato), Paola Bonomo, Denis Duverne,  Paolo Manzato, Giovanni Pedersoli, Salvatore Fernando Piazzolla, Paolo Andrea Rossi, Fabian Rupprecht (Amministratori)

I Consigli di Amministrazione di AXA MPS Assicurazioni Vita S.p.A. e AXA MPS Assicurazioni Danni S.p.A. sono composti da: Paolo Manzato (Presidente), Frédéric de Courtois (Amministratore Delegato), Denis Duverne, Jean Laurent Granier, Béatrice Bernard Derouvroy, Fabrizio Viola, Bernardo Mingrone, Marco Bragadin.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.