Il settore Banking&Insurance + 20% nella domanda di nuovi professionisti

haysIl settore Banking&Insurance torna a risalire la china registrando un incremento del 20% nella domanda di nuovi professionisti. È quanto emerge dalla nuova edizione  della Salary Guide, l’indagine sul mercato del lavoro condotta su più di 270 aziende e 1.000 professionisti dal gruppo Hays, società leader nel recruitment specializzato.

Per dare nuovo slancio al mercato, dopo anni incertezza e precarietà, le aziende stanno infatti focalizzando la ricerca su figure altamente specializzate. Tra le più richieste in ambito Banking, cresce la domanda di professionisti dalla forte anima commerciale, meglio se con un portafoglio clienti ampio e strutturato, e quella di profili con competenze in ambito risk e compliance management. Nell’Insurance, invece, i professionisti più ambiti sono quelli legati all’ambiente Attuariato, Sottoscrizione e Liquidazione in grado di occuparsi del prodotto assicurativo in tutte le sue fasi. In entrambi i comparti, continuano a perdere appealing le figure di supporto e staffing perché “poco strategiche” per processo di ripresa economica.

Sempre secondo la Hays Salary Guide i responsabili delle risorse umane in ambito Banking&Insurance stanno selezionando per lo più candidati con almeno un paio d’anni di esperienza sul campo e un’ottima conoscenza sia del mercato estero sia di quello nazionale. Molto apprezzate, le figure che padroneggiano una terza lingua, oltre al canonico inglese e che vantano una laurea in Economia, Scienze Bancarie o un MBA.

Per quanto riguarda le politiche retributive, la recente contingenza economica ha acuito  il gap tra i salari top e quelli minimi. E se le aree Corporate&Investiment Banking e Private Banking  continuano ad offrire le retribuzioni più alte, quello assicurativo ha visto drammaticamente diminuire gli stipendi. Tra i professionisti più pagati*, si piazzano ai primi posti i Business Partner dell’area Private Banking e le figure Analyst in ambito Corporate&Investiment Banking con uno stipendio annuo di 100.000 €, seguiti dai profili Sales specializzati in Asset Management con una retribuzione di 95.000 € all’anno.

Emergono, infine, differenze retributive anche a livello delle singole città: Milano continua ad assicurare ai professionisti che vi lavorano stipendi più elevati rispetto a Roma, Bologna e Torino. Nei prossimi mesi, è prevista una certa stabilità del mercato che influenzerà positivamente le domanda di professionisti del settore.

Tutti i dati e le tabelle retributive della nuova edizione dell’indagine sono disponibili al link: Hays Salary Guide 2014.

 

Scarica la Guida qui:

hays_1377525

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.