Zurich certificata “Top Employers Italia” per il secondo anno consecutivo

Zurich, a conferma del profondo impegno nella valorizzazione, sviluppo e gestione delle risorse umane, riceve, per il secondo anno consecutivo, la certificazione “Top Employers Italia”, riconoscimento che premia la politica di innovazione e valorizzazione delle HR.

Zurich si distingue per l’investimento sui giovani, per aver implementato politiche di well-being e strumenti di work life balance1. Il premio è stato consegnato a Marco Zuccarini e Roberta Tribi in rappresentanza del dipartimento HR di Zurich, in occasione dell’evento organizzato da Top Employers Institute a Milano.
Smart working in Zurich: un programma d’eccellenza ed un’esperienza di successo

A poco più di sei mesi dall’introduzione dello smart working e a più di un anno dall’introduzione del progetto pilota in Finance Operations, questa nuova modalità di lavoro è diventata parte integrante della vita aziendale in Zurich ed è risultata particolarmente apprezzata dai dipendenti. A fine ottobre 2016, 723 dipendenti hanno partecipato ad un sondaggio sulle esperienze di smart working. Dalla survey emerge che il 93% degli intervistati è convinto che lo smart working sia in grado di aumentare la produttività e l’efficienza sul lavoro.

Fra quanti hanno risposto al questionario sullo smart working, 474 ne avevano già esperienza diretta mentre 160 lo avrebbero iniziato a sperimentare a breve e l’apprezzamento verso il progetto è in crescente aumento: lo smart working di Zurich conta oggi l’adesione di 800 dipendenti.

Tra i numerosi benefici che offre lo smart working, quelli maggiormente apprezzati dai dipendenti riguardano il tempo dedicato agli spostamenti casa/lavoro (88%), la possibilità di aumentare la produttività e l’efficienza (71%), oltre alla possibilità di gestire il lavoro in maniera flessibile nell’arco della giornata (53%).

Il 90% dei collaboratori sono infine pienamente soddisfatti dagli strumenti forniti dalla Compagnia, dalla formazione e dal supporto delle funzioni IT e HR.

Donato Lacerenza, Head of HR Services, ha contribuito a lanciare lo smart working in Italia e ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di aver ottenuto anche nel 2017 questo importante riconoscimento perché sappiamo che la nostra ambizione di essere leader del nostro mercato può essere raggiunta solo continuando a investire nel capitale umano, il nostro asset più importante. E’ da anni infatti che Zurich implementa politiche e iniziative innovative nel campo delle HR. La Certificazione “Top Employers Italia 2017” conferma il nostro impegno nella valorizzazione delle risorse umane, grazie all’implementazione di percorsi d’eccellenza che sono stati particolarmente apprezzati dai nostri dipendenti. A solo un anno dall’implementazione dello smart working, il 65% dei dipendenti ha aderito in modo volontario al progetto, riconoscendo quanto questa nuova modalità di lavoro sia un potente fattore di produttività e di efficienza”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.