Lesioni da incidenti stradali: arrivano le commissioni “spaventamedici”

Il 30 luglio, con le ferie estive alle porte, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge contenente la manovra finanziaria, con alcune modifiche. Al precedente decreto è stato aggiunto un articolo che prevede l’istituzione di commissioni regionali volte ad accertare eventuali false attestazioni di invalidità micropermanenti da parte dei medici.

Si tratta di una norma che accoglie le istanze del comparto assicurativo, incessantemente in pressione sulle istituzioni perché queste trovino soluzioni all’eccessivo costo dei risarcimenti per lesioni da incidenti stradali.

Leggi tuttoLesioni da incidenti stradali: arrivano le commissioni “spaventamedici”

Investito sulle strisce e l’assicurazione non paga? E’ possibile.

Spesso capita di leggere articoli di cronaca, o di vedere servizi telegiornalistici, che denunciano pirati della strada che investono pedoni e ciclisti sulle strisce, sovente purtroppo con esiti gravi, quando non fatali.

L’effetto che generano questo tipo di notizie è di solito quello di frustrazione nei confronti dei rischi legati all’aumento del traffico di autoveicoli e motoveicoli, un traffico sempre meno governabile e sostenibile.

Leggi tuttoInvestito sulle strisce e l’assicurazione non paga? E’ possibile.

Rc auto e tutela legale, per difendersi al meglio

In tema di RC auto mi capita spesso di riscontrare vuoti di informazione nei danneggiati che chiedono la mia assistenza per l’ottenimento del risarcimento dei danni subiti in incidenti stradali.

Uno di questi “vuoti” riguarda la cosiddetta assicurazione per la “tutela legale”, connessa alla polizza RC auto.

Leggi tuttoRc auto e tutela legale, per difendersi al meglio

Risarcimento diretto, una pentola senza coperchio?

In questo blog si è già parlato di Risarcimento Diretto, cos’è, quando si applica, attraverso un’utile FAQ.

Ora vorrei approfondire la questione degli interessi coinvolti nel mutamento del sistema RCAuto avvenuto con l’introduzione del Risarcimento Diretto, nel gennaio 2007.

Leggi tuttoRisarcimento diretto, una pentola senza coperchio?

Incidenti stradali, quando serve l’avvocato?

La domanda, in realtà, è mal posta. La risposta è: sempre!

Se proprio vogliamo trovare un caso limite in cui dell’avvocato si può (forse) fare a meno, allora potremmo prendere in considerazione il tamponamento senza feriti, con ammissione di colpa della controparte in constatazione amichevole e danni lievi al veicolo.

Leggi tuttoIncidenti stradali, quando serve l’avvocato?

Perchè la compagnia assicurativa non mi risarcisce?

Come promesso nel precedente articolo ecco altri tre casi pratici in cui la Compagnia Assicurativa non paga quanto dovuto oppure ritarda nel pagamento….

La Compagnia di Assicurazioni non paga perchè non è disponibile il verbale.

Un termine da tenere bene a mente è quello di 120 giorni che, in caso di feriti, anche lievi, i Comandi di Polizia Locale d’Italia lasciano trascorrere prima di rilasciare il verbale d’incidente, o “Relazione di Incidente Stradale”.

Spesso le Compagnie si rifiutano di pagare, oppure pagano al 50% fino a quando non siano in possesso di detto verbale.

Leggi tuttoPerchè la compagnia assicurativa non mi risarcisce?

Incidenti stradali, quando l’assicurazione non paga?

imgartmancatop

Quando è passato qualche mese da un incidente stradale, e il danneggiato non ha ancora avuto alcun risarcimento, è frequente subentri in lui una sensazione di sconforto e di sfiducia in tutti gli operatori preposti a fornirgli assistenza.

Ritengo utile che durante tutta la procedura risarcitoria il danneggiato sia posto in grado di  “capire” quali opzioni siano disponibili e cosa sia meglio fare.

D’altronde è il danneggiato che deve in ultima analisi prendere le decisioni e, come in tutte le cose, per poter prendere decisioni autonome, si deve aver chiaro il quadro della situazione.

Leggi tuttoIncidenti stradali, quando l’assicurazione non paga?

Quanto vale il mio Colpo di frusta? [seconda parte]

Nel precendente articolo ho spiegato come quantificare il danno da “colpo di frusta” facendo anche un esempio. In questo articolo mi propongo di approfondire il tema dandovi dei consigli.

Innanzitutto voglio sottolineare che qualsiasi lesione ulteriore rispetto alla distorsione del rachide cervicale (es. distorsione rachide lombare, infrazione costola, lesioni alle dita), comporterà un maggior danno da invalidità permanente, con conseguente innalzamento dell’importo totale.

Così come, potenzialmente, la percentuale di invalidità permanente potrebbe anche essere inferiore al 2%, essendo il colpo di frusta, come già detto, tabellato come corrispondente a 0-2% di I.P..

Leggi tuttoQuanto vale il mio Colpo di frusta? [seconda parte]

Quanto vale il mio colpo di frusta? [prima parte]

colpodifrusta

Il colpo di frusta è un argomento molto dibattuto, dedicheremo diversi articoli per approfondire questa tematica. Avevamo già pubblicato un articolo per discutere sulla veridicità del colpo di frusta ( Colpo di frusta o un trucco ormai conosciuto per guadagnare qualcosa? ).

Questa domanda sarà passata per la testa di quasi tutti i danneggiati che in un incidente stradale hanno riportato il famoso “colpo di frusta”, ovvero la distorsione del rachide cervicale.

Leggi tuttoQuanto vale il mio colpo di frusta? [prima parte]

Danni a veicolo di scarso valore commerciale: che fare?

fotoincidente2

Ad alcuni di voi sarà capitato, molti di voi l’avranno sentito dire: quando fai un incidente con una macchina, o una moto, che vale poco, oltre a tutti i problemi conseguenti all’incidente (spavento perdite di tempo, lesioni etc.), insomma oltre al danno, si deve patire la beffa del risarcimento irrisorio per la perdita del veicolo.

Leggi tuttoDanni a veicolo di scarso valore commerciale: che fare?