L’IVASS alle compagnie: vietato imporre la carrozzeria convenzionata

In data 24 luglio 2017 è stata diramata dall’IVASS una lettera rivolta a tutte le compagnie che le diffida dall’inserire nei contratti clausole che limitano la possibilità di cedere il credito risarcitorio relativo al danno auto al proprio carrozziere di fiducia, per evitare di dover anticipare il costo delle riparazioni. Alcune polizze infatti, prevedono meccanismi che obbligano l’assicurato a portare la propria auto alle carrozzerie convenzionate, tramite la minaccia di sanzioni e penali.

Leggi tutto

Prima Assicurazioni e la Rc Auto che si rinnova ogni mese

Lo facciamo già tutti i giorni: con la palestra, il piano telefonico, la musica in streaming, i canali on demand. Accedere a servizi e prodotti attraverso la sottoscrizione di un abbonamento periodico è diventato un modello di consumo che sentiamo familiare perché ci restituisce la proiezione di un mondo fluido, flessibile, che viaggia alla nostra stessa velocità.

Perché la nostra assicurazione auto dovrebbe essere diversa?

Leggi tutto

Banca IFIS Impresa: nuova offerta assicurativa nel leasing dell’automobile

Il mercato del leasing in Italia non conosce crisi o battuta d’arresto, grazie alla spinta che arriva dal cosiddetto ‘targato’ e nel 2017 è prevista un’ulteriore crescita del 15%.

Ma oltre alle esigenze di finanziamento, i clienti sempre di più cercano soluzioni complementari al leasing che proteggano i loro investimenti sotto tutti gli aspetti, dal bene finanziato, con prodotti modulari e personalizzabili, alla loro capacità creditizia.

Leggi tutto

Reclami Rc Auto, le “dirette” peggio delle “tradizionali”

L’Ivass ha pubblicato i dati sui reclami ricevuti dalle compagnie operanti sul territorio nazionale nel primo semestre 2016. I dati riguardano i reclami sia rami vita che danni, che danni rc auto. Se focalizziamo i dati riguardanti i reclami ricevuti in materia rc auto, possiamo trarre alcune conclusioni. Le compagnie dirette restano molto indietro Osserviamo … Leggi tutto

Vittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Una sentenza del Giudice di Pace di Venezia, emessa nel novembre 2016 ma che sta circolando in questi giorni tra gli addetti ai lavori, si candida a fare molto rumore. In essa, non solo viene fatta a pezzi la pretesa irrisarcibilità del colpo di frusta, qui sostenuta da Vittoria Assicurazioni, ma viene anche disposta la trasmissione della sentenza all’IVASS, per aver la compagnia offerto una somma inferiore alla metà dell’importo liquidato in giudizio (art. 148, co. 10, Cod. Ass. Priv.).

Leggi tutto