Allegato 3 e 4 sostituiscono il 7A-7B

Dal 1° ottobre gli allegati 7A e 7B del Regolamento Isvap n. 5/2006 inerenti gli obblighi di comportamento e le informazioni sull’intermediario verranno sostituiti dagli allegati 3 e 4 del nuovo Regolamento Ivass n. 40/2018: https://www.ivass.it/normativa/nazionale/secondaria-ivass/regolamenti/2018/n40/Regolamento_IVASS_40_2018_Allegato_3.pdf https://www.ivass.it/normativa/nazionale/secondaria-ivass/regolamenti/2018/n40/Regolamento_IVASS_40_2018_Allegato_4.pdf I nuovi allegati recepiscono le regole della Direttiva IDD, ma quali novità riportano i due allegati? L’allegato 3 … Leggi tuttoAllegato 3 e 4 sostituiscono il 7A-7B

Direttiva IDD – Requisiti per lo svolgimento dell’attività di intermediario

Secondo la Direttiva IDD gli intermediari assicurativi e riassicurativi e gli intermediari assicurativi a titolo accessorio devono essere registrati presso il registro dell’autorità di vigilanza (IVASS) competente, mentre le imprese di assicurazione e riassicurazione e i loro dipendenti non sono tenuti a registrarsi. ……. Gli Stati membri possono istituire più registri per gli intermediari assicurativi e … Leggi tuttoDirettiva IDD – Requisiti per lo svolgimento dell’attività di intermediario

La Direttiva IDD sulla distribuzione assicurativa

Il 20 gennaio 2016 il Parlamento ed il Consiglio Europeo hanno approvato la Direttiva (UE) 2016 / 97 (c.d. IDD) in tema di distribuzione assicurativa e riassicurativa. L’entrata in vigore della Direttiva era previsto per il 23 febbraio 2018, ma su richiesta della Commissione Europea l’applicabilità sarà posticipata al 1° ottobre 2018. Entro il 1° … Leggi tuttoLa Direttiva IDD sulla distribuzione assicurativa

Il Trust – uno strumento legale potentissimo ma poco utilizzato per la tutela dei beni personali ed aziendali

bandiere-europee-bellaIl Trust e’ un istituto che nasce per regolare una molteplicita’ di rapporti giuridici come passaggi generazionali di asset familiari o aziende padronali oppure per essere efficacemente impiegato  in tema di diritto fiscale o societario, nonche’ per destinare beni a finalita’ caritatevoli: può di fatto essere considerato come un utile strumento pianificatorio in svariati campi giuridici ed economici.

Nonostante cio’ il Trust risulta essere ancora uno strumento poco conosciuto e utilizzato sia dai cittadini che dai professionisti a discapito del fatto che le motivazioni raccolte da chi ha deciso di avvalersene come Brunello Cucinelli, meglio conosciuto come il re del cashmere italiano, rientrano tra quelle sopra descritte.

Leggi tuttoIl Trust – uno strumento legale potentissimo ma poco utilizzato per la tutela dei beni personali ed aziendali

LA DUE DILIGENCE AI FINI DEL CRS: SIMILITUDINI E DIFFERENZE PRINCIPALI RISPETTO AL FATCA

bandiere-europee-bellaIl nuovo standard unico per lo scambio automatico delle informazioni, informalmente conosciuto come CRS (Common Reporting Standard) oppure GATCA (riferendosi anche allo stesso come alla Globalizzazione del FATCA ), consiste in un sistema di scambio reciproco, su base annuale e completamente automatico, di informazioni fiscali tra giurisdizioni differenti che sono tenute ad ottenere tali informazioni dai propri Istituti Finanziari.

Il CRS prevede delle modalita’ per la due diligence ai fini dello scambio delle informazioni molto simili a quelle del FATCA.

Leggi tuttoLA DUE DILIGENCE AI FINI DEL CRS: SIMILITUDINI E DIFFERENZE PRINCIPALI RISPETTO AL FATCA

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com