SIMLA: il danno morale deve valutarlo il medico legale

SIMLA – La Società Italiana Medicina Legale (SIMLA), presieduta dal Prof. Riccardo Zoja, ha organizzato un gruppo di lavoro cui hanno preso parte molti dei più autorevoli specialisti in materia, per un confronto sulla valutazione del danno morale alla luce degli ultimi sviluppi normativi e giurisprudenziali, che portasse all’individuazione di alcuni assunti condivisi.

Leggi tuttoSIMLA: il danno morale deve valutarlo il medico legale

Incidenti stradali, colpo di frusta e risarcimenti: cosa è cambiato dopo la legge concorrenza

Quest’estate, dopo anni di travaglio, è entrata in vigore la c.d. “Legge concorrenza“, nome esatto L. 124, del 4 agosto 2017, recante numerose disposizioni nuove in materia di Rc Auto.

Le novità riguardano l’utilizzo della scatola nera, la scelta del carrozziere di fiducia, l’utilizzo dei testimoni, il danno biologico da lesioni di grave entità e di lieve entità.

Leggi tuttoIncidenti stradali, colpo di frusta e risarcimenti: cosa è cambiato dopo la legge concorrenza

Reclami Rc Auto, le “dirette” peggio delle “tradizionali”

L’Ivass ha pubblicato i dati sui reclami ricevuti dalle compagnie operanti sul territorio nazionale nel primo semestre 2016. I dati riguardano i reclami sia rami vita che danni, che danni rc auto. Se focalizziamo i dati riguardanti i reclami ricevuti in materia rc auto, possiamo trarre alcune conclusioni. Le compagnie dirette restano molto indietro Osserviamo … Leggi tuttoReclami Rc Auto, le “dirette” peggio delle “tradizionali”

Vittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Una sentenza del Giudice di Pace di Venezia, emessa nel novembre 2016 ma che sta circolando in questi giorni tra gli addetti ai lavori, si candida a fare molto rumore. In essa, non solo viene fatta a pezzi la pretesa irrisarcibilità del colpo di frusta, qui sostenuta da Vittoria Assicurazioni, ma viene anche disposta la trasmissione della sentenza all’IVASS, per aver la compagnia offerto una somma inferiore alla metà dell’importo liquidato in giudizio (art. 148, co. 10, Cod. Ass. Priv.).

Leggi tuttoVittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Rc Auto: le clausole “anti avvocato” di Allianz dichiarate vessatorie dall’Antitrust

E’ stato di recente pubblicato l’esito del procedimento Antitrust n. CV144 (Assicuriamoci Bene se ne era occupato già in questo articolo), avente ad oggetto le famigerate clausole “anti avvocato”, che imponevano agli assicurati di non rivolgersi a un professionista per il recupero del risarcimento danni da incidente stradale, a pena di vedersi decurtato il risarcimento di E 500,00 (vecchia formulazione), o del 20% con tetto di E 500,00 (nuova formulazione), senza prima aver esperito la procedura di “conciliazione paritetica”.

Leggi tuttoRc Auto: le clausole “anti avvocato” di Allianz dichiarate vessatorie dall’Antitrust

Il risarcimento del colpo di frusta in 5 passi

Il cosiddetto colpo di frusta è la lesione più frequente in conseguenza di un incidente stradale. Ne abbiamo parlato in vari articoli, sia con riferimento alla quantificazione (leggi qui, oppure qui), sia con riferimento alla normativa. Proprio per la sua frequenza, le compagnie di assicurazione fanno una resistenza sempre crescente a offrire un risarcimento, forti di alcune recenti modifiche legislative (per un approfondimento, leggi invece qui). Qui indicherò in modo schematico ed essenziale cosa bisogna fare per ottenere quel che in termini tecnici si chiama “integrale risarcimento”.

Leggi tuttoIl risarcimento del colpo di frusta in 5 passi

L’incidente in moto: focus

In questo articolo proviamo ad analizzare i casi più frequenti di incidente su due ruote, verificando, Codice della Strada alla mano, quali siano le violazioni delle norme di comportamento che potrebbero venir contestate al motociclista.

Ipotesi 1: moto contro auto in senso di marcia opposto che gira a sinistra o svolta a U

Leggi tuttoL’incidente in moto: focus

Incidente durante il sorpasso: focus sulla responsabilità

La responsabilità negli incidenti stradali viene stabilita dalle compagnie assicurative sulla base di uno schema detto “di ripartizione della responsabilità sulla base delle casistiche ricorrenti”: per ogni ipotesi indicata nella colonna centrale del modulo CAI, corrisponde, se incrociata con altra ipotesi, una soluzione di tipo T(torto), C(concorso), NC (non classificabile) o R (ragione). Vedremo caso per caso, attraverso diversi “focus”, quando un conducente abbia segnato sul modulo CAI “sorpassava”, “retrocedeva”, “cambiava fila” etc., quale sorte gli riserveranno le compagnie, al netto di elementi ulteriori che possano cambiare il risultato.

Leggi tuttoIncidente durante il sorpasso: focus sulla responsabilità

Incidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

Depositata il 26.9.2016 la prima pronuncia della Corte di Cassazione sull’interpretazione delle norme “anti colpo di frusta”. Torna centrale il medico legale, perde valore la tesi, propugnata da compagnie e parte della medicina legale, per cui “No lastra? No risarcimento”, mentre viene confermato l’orientamento della più accorta giurisprudenza di merito, che già aveva ridimensionato la portata della novella del 2012.

Leggi tuttoIncidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

Incidente stradale senza lesioni? Allora è falso

Una sentenza recente della Suprema Corte di Cassazione, la n. 12370 depositata il 15.6.2016, offre uno spunto per affrontare un tema interessante, quello della portata probatoria del CID, non in relazione a contrapposte richieste dei soggetti coinvolti nel sinistro, ma con riferimento all’attendibilità del modulo quale prova dell’esistenza del fatto storico, nonché del nesso causale tra sinistro denunciato e danni dei quali si chiede il ristoro.

Leggi tuttoIncidente stradale senza lesioni? Allora è falso