UGF-Premafin e Antitrust

ANTITRUST: PREMAFIN POTRA’ SVOLGERE L’ASSEMBLEA PER L’AUMENTO DI  CAPITALE E LE PARTI POTRANNO DEFINIRE I CONCAMBI MA NON POTRANNO PROCEDERE ALLE FASI DI SOTTOSCRIZIONE E ALLE ATTIVITA’ DI CONDIVISIONE DEL PIANO INDUSTRIALE

Resta impregiudicata la valutazione dell’operazione, subordinata anche alla specificazione del piano industriale UGF, alla luce degli impegni preannunciati dalle Parti e da Mediobanca

Leggi tuttoUGF-Premafin e Antitrust

Altra stangata per la Compagnia Novit Assicurazioni S.p.A.

L’impresa assicurativa formula un’ offerta di risarcimento danni errata? Attenzione agli effetti boomerang!

Se scatta l’accertamento Isvap, oltre alla singola sanzione per il non rispetto delle modalità  di offerta del risarcimento danni (tempi e forma), se dai controlli emergono carenze interne alla Compagnia sul sistema informatico o sulle procedure relative al processo di riservazione dei sinistri o sull’attività di gestione e liquidazione sinistri,  possono scattare sanzioni ben più gravi.

L’Isvap con l’ ORDINANZA N. 777/12 del 7 MARZO 2012 ha destinato alla Compagnia Novit Assicurazioni S.p.A. (attualmente in Liquidazione Coatta amministrativa) una sanzione di ben 1.025.655,56€.

Leggi tuttoAltra stangata per la Compagnia Novit Assicurazioni S.p.A.

UGF-PREMAFIN: ANTITRUST AVVIA ISTRUTTORIA E SOSPENDE L’OPERAZIONE FINO ALLA CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO

Sospensione decisa per evitare effetti difficilmente reversibili. L’integrazione andrà esaminata anche alla luce dei legami che si creeranno tra Mediobanca e il nuovo gruppo e i legami attuali tra Mediobanca e Generali.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 26 aprile 2012, ha deciso di avviare l’istruttoria sul progetto di integrazione tra UGF (Unipol gruppo finanziario) e il Gruppo Premafin, sospendendo contemporaneamente l’operazione.

Leggi tuttoUGF-PREMAFIN: ANTITRUST AVVIA ISTRUTTORIA E SOSPENDE L’OPERAZIONE FINO ALLA CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO

I preventivi del “tuOpreventivatOre” Isvap vengono riconosciuti dalle Compagnie?

L’ISVAP informa che sono stati segnalati da molti consumatori casi di mancato riconoscimento, da parte di alcune imprese di assicurazione ed intermediari, della validità dei preventivi r.c. auto ottenuti attraverso il sito internet www.tuopreventivatore.it, accessibile anche dal sito dell’ISVAP (www.isvap.it) e del Ministero dello Sviluppo Economico (www.sviluppoeconomico.gov.it).

Leggi tuttoI preventivi del “tuOpreventivatOre” Isvap vengono riconosciuti dalle Compagnie?

Danni da buca nella strada: che fare?

Il danno causato da buche nelle strade, o più tecnicamente da “insidie stradali” non è un danno cui si applica la disciplina prevista dall’ordinamento per i danni da circolazione dei veicoli.

La prima conseguenza di ciò consiste nel fatto che i danni vanno richiesti non alla compagnia di assicurazione, ma all’ente proprietario della strada. Certo, essendo questo sempre assicurato, si finisce comunque per instaurare una vertenza contro una compagnia di assicurazione o comunque con un ufficio dell’ente proprietario dedicato alle questioni assicurative.

Un secondo aspetto che contraddistingue il danno causato dalla buca da quello causato dalla circolazione stradale in senso stretto è che non si applica l’art. 2054 c.c., che prevede la presunzione di concorso di colpa, ma gli artt. 2051 e 2043 c.c., che prevedono rispettivamente la responsabilità da custodia e la responsabilità generica da fatto illecito.

Leggi tuttoDanni da buca nella strada: che fare?

Tecnologia Anti-truffe ma non salvavita

Truffe alle assicurazioni?  Marsec, il Centro per il monitoraggio satellitare della provincia di Benevento, le ha abbattute fino a 3 quinti riducendo alla metà il costo mensile delle opere di manutenzione stradale. Questi sono i dati emersi dagli studi recentemente pubblicati.

I mezzi operativi del Marsec percorrono continuativamente ogni settimana gli oltre 1250 km di tratte che formano la rete di strade provinciali, rilevando buche, dislivelli e principi di sgretolamento del manto stradale.

Ogni mezzo è dotato di un preciso sistema di registrazione e acquisizione video che attribuisce alle immagini tutti i dettagli temporali e geografici (immagini georeferenziate).

Leggi tuttoTecnologia Anti-truffe ma non salvavita

La proposta dell’ACI per la Rc Auto

Nel clima di fermento che si è diffuso nel Paese da quando il cosiddetto Governo Tecnico ha cominciato a mettere mano su alcuni settori nevralgici delle economia italiana, sta prendendo piede una “tensione riformista” anche nel travagliato settore della Rc Auto.

Il Decreto Liberalizzazioni, cambiando pelle in corso di approvazione parlamentare, ha apportato alcune importanti modifiche al settore dei risarcimenti, tra le quali spicca la norma “anti colpi di frusta”, che impone l’oggettivazione strumentale del danno perchè la lesione sia liquidabile in termini di invalidità permanente.

Tra le norme approvate e quelle in stand by, si stanno moltiplicando le iniziative volte a tagliare i risarcimenti dei danni, sia materiali che alla persona, secondo la vulgata che il costo esorbitante dei sinistri in Italia rende impossibile abbassare il costo dei premi assicurativi.

Leggi tuttoLa proposta dell’ACI per la Rc Auto

Aliquota unica sulle rendite finanziarie


Aliquota unica sulle rendite finanziarie – 
Arriva la circolare illustrativa
Aliquota al 12,5% per i proventi dei titoli pubblici e per quelli di natura obbligazionaria emessi da Stati esteri presenti nella white list, conferma del regime di favore al 5% per i titoli di risparmio dell’economia meridionale e possibilità di affrancare il costo dei titoli e delle altre attività finanziarie possedute alla data del 31 dicembre 2011. 

Leggi tuttoAliquota unica sulle rendite finanziarie

Decreto Liberalizzazioni: sospeso il confronto tariffe RCA

Il (non) tanto atteso confronto obbligatorio delle tariffe RCA ad opera degli intermediari assicurativi è stato sospeso, diventerà operativo entro 4 mesi a partire della conversione in legge del Decreto Liberalizzazioni.

Il Decreto sulle liberalizzazioni è entrato in vigore, a seguito della conversione in legge del 24 marzo 2012 e pubblicato sulla G.U. il giorno seguente, ma non tutti gli articoli sono già efficaci (operativi).

Uno dei tanti articoli dibattuti nel marcato assicurativo è l’art. 34 (obbligo di fornire un confronto delle tariffe RCA), sospeso in attesa di una disposizione dell’ Isvap con la descrizione delle modalità operative.

Leggi tuttoDecreto Liberalizzazioni: sospeso il confronto tariffe RCA

Statistiche 2011: raccolta RCA in aumento

I dati Isvap al IV trimestre 2011 (provvisori) mostrano un trend in crescita nel ramo R.C.A., dai dati statistici si evince un aumento del 4,7% della raccolta premi rispetto all’anno precedente, probabilmente dovuto agli aumenti nelle polizze registrati lo scorso anno.

Il canale distributivo che vende maggiormente è sempre quello Agenziale con l’ 88 % sul totale raccolto. Un dato però  interessante (non in valore assoluto) è il 7,17 % della raccolta operata dal canale Diretto (vendita on-line o telefonica delle Compagnie Assicurative) sicuramente in notevole crescita negli ultimi anni.

Leggi tuttoStatistiche 2011: raccolta RCA in aumento