L’esperto risponde

l'esperto risponde

Avvalendoci di una partnership con uno staff di Professionisti (Avvocati, Auditor, Sales Manager, Ispettori), potrai ottenere un parere indipendente, in merito ai principali quesiti di natura assicurativa, legale e di risarcimento sinistri, chiarimenti su aspetti contrattuali dei prodotti assicurativi e finanziari, che ti permette di tutelare i tuoi diritti. Invia il tuo “quesito” e ricevi una Consulenza scritta con ampi richiami alla giurisprudenza o alla normativa di settore, ed una valutazione sulla convenienza ad agire per ottenere il risarcimento.


ISTRUZIONI


1 . Contributo per il parere scritto

Per ottenere il parere scritto ti chiediamo un piccolo contributo di 20€ da versare tramite bonifico Bancario o carta di credito su PayPal. Scegli una delle modalità di pagamento:


BONIFICO BANCARIO

Alessandro Tomasello

Iban: IT95R0316901600CC0010749696
Conto n°: 0749696
ABI: 03169 CAB: 01600 BIC: INGDITM1

CARTA DI CREDITO SU PAYPAL





 

2. Invia il quesito

 

3. Ricevi il parere scritto

Verificato il pagamento e la compilazione del modulo sopra riportato, entro i successivi 5 giorni lavorativi, riceverai all’indirizzo email da te fornito il “parere” del professionista partner di Assicuriamoci Bene.


4. Assistenza legale post parere

Successivamente alla ricezione del parere fornito via email dal professionista partner del blog, qualora vi siano i presupposti per agire in difesa dei tuoi diritti, potrai liberamente richiedere (via email o telefonicamente) “assistenza” allo stesso professionista o al nostro Avvocato partner conferendo l’incarico (tale fase resterà estranea al Blog).


 

 

97 commenti su “L’esperto risponde

  1. Sono proprietario di un autocarro in 2a classe di merito, vorrei sapere se si può trasferire la stessa classe di merito in una nuova polizza per un’automobile.

  2. Ho avuto un sinistro nell 13 gennaio 2015 un camion mi ha tamponato ha rifiutato di compilare il cid così l’asigurazione mo ha dato un nr di telefono di un avocato con quale loro lavorano ,dopo 3 mesi dall incidente ho scoperto che non sono coperta con la tutela legale perché il agente con quale ho fatto l’asigurazione non me la meso anche se io ho chiesto la tutela legale poi ho scoperto telefonando alla asigurazione che il avocato a già chiesto il caso con 50% e 50% senza informarmi e senza essere caricato a prendere questa decisione, cosa mi consigliate a fare adesso io ho chiesto aiuto ad un patrocinio perché sono disocupati senza aver la possibilità di pagare un avocato grazie

  3. Abbiamo acquistato una nuova macchina e venduto la vecchia. L’assicurazione scadeva a fine mese, ma abbiamo già pagato il rinnovo, pensando che poi avremmo semplicemente colmato la differenza di premio. L’assicurazione adesso però dice che con la polizza in rinnovo, avendo già pagato, non possono cambiare il veicolo e dobbiamo aspettare prima la scadenza della vecchia (circa 15 giorni senza macchina). Possibile? Nel contratto è espressamente specificato che l’assicurazione è trasferibile e non ci sono clausole sulle tempistiche .Hanno detto che siccome è una loro procedura amministrativa non hanno bisogno di scriverlo. Mi sembra molto poco corretto e volevo sapere se possono veramente farlo. Altre assicurazioni non hanno questo vincolo.

  4. “buonasera, ho stipulato una polizza infortuni personale con una diaria giornaliera di 76 euro al giorno. in seguito ad un incidente stradale ho subito un colpo di frusta per il quale il mio medico curante mi ha prescritto 115 gg
    La compagnia assicurativa mi ha proposto un indennizzo per
    soli 40 gg al 50%. nella polizza è specificato che i giorni in cui si è potuto attendere alla occupazioni solo in parte l’indennizzo è del 50%. Ma perchè non sono stati tutti i 115 al 50% ?In attesa di un vostro gentile riscontrom cordialmente saluto.”

  5. “mio figlia di 23 anni da tre anni patentata guidando l’auto di famiglia ha avuto un incidente si trovava ad attraversare una strada il cui segnale era dare precedenza guardando la strada le due corsi erano libere impegna l’incrocio e alla seconda corsia si ferma perchè in prossimità dell’auto sulla dx un anziano frenando cade per terra.
    Non cè stata nessuna collisione con l’auto infatti l’auto non ha danni. Scopro quando vado all’assicurazione che avevo una clausola guida sicura (per meno di 26 anni)
    e l’assicurazione si può rivalere fino a 2.500 euro. La mia domanda è a cosa posso andare incontro? non essendosi toccati i due mezzi?

  6. “Nel 2007 ho sottoscritto con una Finanziaria un contratto di prestito personale che prevedeva anche la concessione di una linea di credito revolving, e la contestuale attivazione di una copertura assicurativa Vita e danni, che ho pagato fino alla cessazione per limiti di età. Alla mia richiesta di qualche mese fa di avere copia della Dichiarazione di Adesione e delle relative polizze e condizioni contrattuali, rilanciata da altre 2 A/R, il Contraente ha fatto “”orecchie da mercante”” ignorando completamente l’argomento, ribadendo che tutto era regolare. Recentemente nel web ho scoperto il fac – simile della polizza con le condizioni di assicurabilità e della Dichiarazione di Adesione.
    Orbene, in base alle condizioni all’epoca dell’attivazione dell’assicurazione, io avevo superato di circa due anni, l’età dei 55 anni non compiuti richiesti, Inoltre ricordo benissimo di non avere mai firmato il Modulo di Adesione.
    Pertanto il Contraente, attivando l’assicurazione, non si è preoccupato di verificarne prima la fattibilità, mentre mancavano ben due importanti requisiti, esponendomi a rischi in quanto per la Compagnia in caso di sinistro le coperture assicurative non sarebbero venute in essere.
    Aggiungo che a mio avviso il Contraente ha operato senza il mio consenso scritto, per cui, trattandosi di un contratto “”a distanza”” non avrebbe rispettato il Regolamento ISVAP n. 5/2006 art. 60 in vigore dall’1.1.2007.
    Per finire nel contratto prestito personale c’è una clausola, sulla quale ho chiesto ma non ho mai ricevuto, delle spiegazioni: trascrivo la clausola “”L’adesione alla copertura assicurativa è valida ed efficace solo se, nelle condizioni di finanziamento risulta compilata la Voce premio assicuraziione … e corrisposto e relativo costo””.
    Io nel contratto non o trovato la “”Voce”” di cui sopra.
    In conclusione il Contraente non mi vuol dare le copie dei documenti contrattuali relativi all’assicurazione, mi nega qualsiasi informazione, ma ha incassato circa 2000 euro di premi. Che fare? Fare reclamo all’IVASS ? o che altro

  7. “Vi scrivo per avere un parere riguardo a una spiacevole situazione (incidente stradale con lesioni a persone) che ahimè mi ha visto coinvolto con colpa. Il fatto è avvenuto in data 05/02/2015 e la dinamica in linea di massima vede il mio veicolo non rispettare una precedenza ad un incrocio, evitare il veicolo con precedenza proveniente da destra, invadere la corsia di sinistra (trovandomi in contromano) e tamponare il veicolo con precedenza proveniente sinistra.
    Fattostà che ancora oggi non mi è pervenuto nessun verbale dei rilievi della municipale ne tantomeno alcuna richiesta di una mia deposizione dei fatti. Nonostante ciò mi è stata sospesa la patente per un mese per la violazione dell’art. 143 del cds comma 12 e a questo punto mi chiedo a cosa vado incontro… è possibile cambiare la mia posizione da una violazione dell’art. 143 cds all’art. 145 cds (che è poi come sono andati i fatti)? è possibile che la controparte mi quereli? vado incontro a un procedimento penale?

  8. “Salve, in data 20/02/2015 sono stata tamponata da un auto che usciva da un parcheggio. (posteggiata contromano). Nessun ferito, solo lievi danni alla mia auto. (danni alla parte della carrozzeria posteriore sinistra e alla ruota. essendo in città e con traffico la mia velocità era circa 10 km/h). scendo immediatamente dall’auto senza spostarla. Il conducente dell’altra vettura vedendo la mia preoccupazione per l’accaduto si è apprestastato a dirmi che la colpa era la mia e che lui era un ex ispettore di polizia, quindi sapeva come funzionavano le cose. Io per tutelarmi ho fotografato la targa della sua auto visto che non avrei mai ottenuto ne CID ne tantomeno un telefono. Non ho chiamato la Polizia perchè pensavo che le cose si potessero risolvere tranquillamente.Purtroppo dopo poco ho dovuto spostare la mia auto che intralciava il passaggio per una via adiacente ad un ospedale, senza precedentemente fare una foto per verificare la dinamica dell’incidente. Nel frattempo il conducente dell’auto si dà alla fuga, senza lasciarmi nessun recapito ne aver compilato CID.
    Chiamo e racconto tutto al mio assicuratore che mi garantisce e mi tranquillizza che tutto si sarebbe risolto ( a mio favore) con una richiesta danni. Mi è stato chiesto se avevo dei testimoni, ma io al momento non conoscevo le generalità della signora che mi aveva chiesto di spostare la macchina per accedere all’ospedale, quindi si è compilato CID e la richiesta danni senza testimoni ( solo con la targa dell’altra auto), visto che la colpa NON era la mia e ciò si capiva dall’impatto, l’assicuratore mi ha garantito che potevo tranquillamente farne a meno. Cosi io ho fatto. Fatto richiesta all’assicurazione della controparte senza testimoni. Dopo 2 mesi per caso scopro ( al momento del rinnovo della mia assicurazione) che la controparte aveva cercato testimoni e che il mio assicuratore aspettava lo scadere delle trattative, per comunicarmi l’accaduto. Indispettita dalla situazione mi ricordo di aver visto delle persone che conoscevo durante il tamponemento, (tra cui la signora dell’auto) le contatto e loro ben si prestano a farmi da testimoni. Nel frattempo dietro consiglio di un parente mi rivolgo anche ad un avvocato.
    La domanda è questa, ho qualche speranza di vincere la causa nonostante abbia “”temporeggiato”” nel fornire i testimoni? e posso tramite il mio avvocato nel caso non vincessi rivalermi sulla mia assicurazione poichè non ha tutelato il proprio cliente?
    Mi scuso in anticipo per essermi dilungata parecchio e ringrazio anticipatamente per la risposta.

  9. “Buongiorno, sabato scorso sono stato tamponato mentre ero incolonnato al semaforo.
    Il semaforo verde era appena scattato ed attendevo che le macchine davanti a me ripartissero quando, improvvisamente, sono stato tamponato.
    Nella compilazione del CID, il veicolo B ( quello che mi ha tamponato ), al punto n°12 ha segnato la casella 8, ovvero “”tamponava procedendo nello stesso senso e nella stessa fila”” . Quindi ha praticamente dichiarato di avermi tamponato lui, giusto?
    Nelle mie osservazioni ho scritto:
    urto posteriore mentre ero incolonnato al semaforo.
    Il proprietario dell’ altra vettura ha scritto:
    Ho urtato mentre eravamo incollonnati al semaforo
    Secondo voi avrò pienamente ragione?

  10. “Buongiorno,
    Ad ottobre 2014, mia moglie, conducendo un’autovettura intestata ed assicurata a mio nome, non ha rispettato una precedenza ed ha urtato un’altra vettura in uscita da un incrocio. E’ stata redatta constatazione amichevole con piena assunzione di responsabilità, non sono intervenuti vigili in quanto la dinamica era chiara e non c’erano feriti. Oggi mi vedo recapitare atto di citazione da parte dell’avvocato della danneggiata, che si è recata in PS e gli esami hanno rilevato varie contusioni e distorsione rachide cervicale. La stessa ha ottenuto dalla sua assicurazione circa 1/4 della cifra da lei richiesta come risarcimento, rimanendo la compagnia debitrice per 3/4. Ora io vengo citato in solido a mia moglie 1) a comparire a settembre in tribunale davanti al giudice ai sensi della art 168-bis e 2)salvo contraria istanza condannare me/mia moglie coobbligati in solido con la compagnia della danneggiata a risarcire la somma restante oltre a interessi e spese.
    Come mi devo comportare? Presentarmi in tribunale? Nominarmi un legale che poi dovrò pagare io? Ho già girato l’atto alla mia assicurazione che però immagino non si attiverà dato che non viene citata in giudizio.

  11. se stipulo una polizza assicurativa civile per danni a cose e terzi in qualità di tirocinante presso un ente specifico, a seguito di trasferimento presso altro ente o privato, posso trasferire la citata polizza per altro tirocinio

  12. Polizza annuale con pagamento semestrale, rata scaduta non riesco a farmi dare IBAN per pagare, alla mia richiesta mi hanno fatto mail di sollecito, rispondo inviatemi iban per pagare, da oltre un mese dopo 3 solleciti non rispondono. Fortunatamente la macchina per il mom e` in garage non utilizzata. Cosa poso fare per regolarizzarmi? Denunciare ai carabinieri tale agente? Sono coperto o no? Grazie

  13. Vorrei gentilmente avere una vostra opinione, mio maritto ha ricevuto oggi una citazione a comparire davanti al giudice di pace per un incidente conclusosi a suo favore. Il signore che lo ha citato ha completamente distorto la descrizione dell’incidente e ha tirato fuori dal cilindro una testimone che mio marito aveva benissimo visto uscire fuori da un fabbricato ben dopo l’incidente. Il signore ha citatola sua assicurazione e mio marito richiedendo il pagamento dei danni a entrambi. Come ci possiamo difendere da questa ingiustizia? Vi premetto che appena uscito dall’auto il signore si scusò con mio marito proprio perchè la sua responsabilità era evidente. Vi ringrazio se vorrete essere così gentili da rispondere

  14. “Salve, io e i miei 5 fratelli abbiamo ricevuto un’offerta di circa 50.000 € per la morte in moto del settimo fratello.
    Abbiamo tutti un’età dai 50 anni in su e ognuno vive con la propria famiglia .premetto che mio fratello è morto sul colpo.e ‘ poi possibile avere un risarcimento per mio figlio che lavorava con lo zio ed era quindi molto legato?

  15. “Buongiorno, mio figlio in una rotatoria è stato investito da auto A che è entrata a velocità sostenuta senza rallentare alla sua sinistra e l’ha colpito sul fianco sx sfondando portiera guidatore in quanto stava già facendo la rotatoria per uscire. il 112 alla chiamata non è uscito. La controparte sostiene di essersi trovato davanti auto B. Mio figlio con testimoni ma ancora minori (16 anni) dichiara che in rotatoria l’auto non c’era e nemmeno in prossimità di entrata.
    Abbiamo una serie di foto che documentano punto d’impatto e gravità ( l’auto abbiamo dovuto rottamarla xchè i costi superavano il valore della stessa)
    La ns. assicurazione senza tener conto di nulla di quanto dichiarato o documentato dice che mio figlio ha torto perchè si inseriva da dx e gli riconoscono il torto al 70%
    Se potete darmi un Vs.parere Vi ringrazio. Distinti saluti.”

  16. “In quali casi l’assicurazione non paga e/o si rivale sull’assicurato. E in questo secondo caso l’assicurazione, per tramite del tribunale oppure il tribunale stesso può chiedere il congelamento dei beni dell’assicurato fino a quando la causa penale / civile sia conclusa?”

  17. “Salve,volevo sapere chi ha torto o ragione nella spiacevole situazione in cui mi sono ritrovata oggi.
    Stamattina mi sono recata al centro commerciale della mia città.dopo aver posteggiato l’auto in uno dei parcheggi nell’enorme area commerciale ho spento l’auto e dopo aver raccolto le mie cose ho aperto la portiera avendo cura di vedere se al mio fianco ci fosse parcheggiata qualche auto.tutto libero così apro.subito dopo aver aperto sento arrivare una botta tremenda da dietro da parte di un’auto ke a mio dire molto velocemente voleva parcheggiarsi sul posto di fianco al mio.
    Ora la sua auto ha riportato solo qualke graffio al paraurti anteriore mentre il mio sportello si è ammaccato di taglio e fatica anche a chiudersi.Ora vorrei sapere se la colpa è mia che avrei dovuto controllare nn solo di fianco ma anche dietro o se la colpa è dell’altro che stava venendo a parcheggiare proprio di fianco a me e nn ha notato che io avevo appena aperto la portiera.Grazie per l’attenzione.”

  18. “Buongiorno,
    sono titolare di una polizza sanitaria che copre me mia moglie e i miei figli in qualità di assicurati. Il contraente della polizza è l’azienda presso la quale lavoro.
    Per anni tutti i diritti, rimborsi spese sostenute,inclusi quelli dei miei figli a carico , sono stati erogati tramite bonifici sul mio c.c. bancario.
    Purtroppo mio figlio, maggiorenne ancora a carico nostro,è deceduto per malattia e l’assicuratore mi ha annunciato che i futuri rimborsi , ancorché richiesti prima del suo decesso, saranno erogati con assegno non trasferibile intestato agli eredi. Non sarebbe questo un grosso problema se noi non risiedessimo all’estero e perciò mi chiede se la legge prevede effettivamente questa modalità di rimborso, anche se il figlio è a carico.
    Perchè i rimborsi precedenti sono sempre avvenuti su un conto bancario non intestato a lui?
    Grazie in anticipo per i chiarimenti.”

  19. “Sono stato tamponato, l’assicurazione della controparte, ha accettato il rimborso danni per la riparazione dei danni subiti dalla mia auto. Però io voglia avere anche il rimborso del danno derivante dalla svalutazione tecnico commerciale in quanto la mia auto è stata immatricolata il 19 settembre 2015. Ho diritto ad avere il rimborso di questo tipo di danno?
    Grazie”

  20. “ISCRITTA AL RUI SEZIONE A 0000XXXXX, non operativa, dal 19/03/2014, quanto può durare?.
    Grazie per l’informazione:”

  21. “Salve,
    Scrivo perché avrei bisogno di un consiglio. Lo scorso anno ho tamponato con il mio scooter un motociclista. Avendo preso atto della mia responsabilità ho firmato il cid e tutto sembrava finito. Oggi però mi arriva una raccomandata dalla questura(il tamponato è un poliziotto) la quale mi chiede il rimborso delle spese dello stipendio lordo del suddetto poliziotto il quale dopo l incidente stradale ha avuto 35 giorni di malattia. È possibile una cosa del genere?
    Come posso fare visto che ho già ampiamente pagato i danni che ho causato??
    grazie per l attenzione “

  22. “Buongiorno, ho letto nel forum di persone che hanno subito un incidente aprendo lo sportello dell’auto ma il mio caso, forse, è diverso almeno nelle dinamiche. Mia moglie si stava avviando verso l’automobile parcheggiata regolarmente, una signora si avvicina con la sua autovettura e chiede se stava lasciando libero il parcheggio e dopo aver ricevuto risposta positiva ingranava la retro e si spostava di qualche metro dietro la nostra auto. Mentre mia moglie stava facendo salire il bambino sul sedile posteriore, la signora parte e colpisce la portiera aperta. Per fortuna nè mia moglie nè mio figlio si sono fatti male. A questo punto la signora scende e subito dice di accollarsi tutta la colpa. Compilata la constatazione amichevole, dove non c’era lo spazio per descrivere tutto l’accaduto ma dove viene descritta sommariamente la dinamica mia moglie si dimentica di richiedere la copia da presentare alla nostra assicurazione, da notare che anche la signora ha la nostra stessa assicurazione. Dopo alcuni giorni chiamata l’assicurazione ci viene spiegato che c’è un concorso di colpa e nessun rimborso verrà erogato inoltre, ci viene detto che l’unico modo per ricevere un indennizzo è far sottoscrivere alla signora una lettera di assunzione di colpa. Contattata la signora e spiegatole quanto detto dall’assicurazione, ci comunicava che aveva già parlato con l’assicurazione e che ovviamente non è “”interessata”” a firmare una lettera di assunzione di colpa.
    Avete qualche consiglio da darmi? Vorrei capire se ci sono i presupposti per proseguire con la denuncia o se mi conviene farla ritirarea e pagare di tasca mia i danni subiti.
    Tenete in considerazione che l’unico danno denunciato è il mio.
    Cordiali saluti.”

  23. “Buonasera, vorrei il vostro parere sul seguente argomento:
    il mio appartamento è collocato sopra l’immobile di proprietà dei miei genitori che è adibito ad uso commerciale e dato in affitto ad un gestore di bar trattoria. Per tutelarci da qualsivoglia evento si era pensato ad una polizza che coprisse i danni che potrebbero essere arrecati, per esempio, da fuoriuscita di acqua che proviene dal mio appartamento, l’assicuratore ci ha riferito che il sinistro verrebbe rimborsato se il danno avviene su oggetti del gestore (esempio se si danneggia un frigorifero) mentre il sinistro non verrebbe rimborsato se il danno è solamente all’immobile dei miei genitori in quanto essendo parenti non siamo considerati soggetti terzi. Come si può ovviare a questa problematica? Grazie. “

  24. “Scrivo in merito ad un sinistro avvenuto ad aprile 2014, danni liquidati a dicembre dello stesso anno, responsabilità attribuitami: nulla (grazie all’intervento dei vigili urbani che hanno redatto i verbali).
    la controparte, alla quale evidentemente è stata attribuita la totalità della colpa, mi cita in giudizio assieme alla SUA compagnia assicurativa.
    Alla prima udienza non mi sono presentata ed ora, dichiarata io contumace, vengo citata per una seconda udienza.
    Poichè se mi avvalessi di un legale non avrei nessuna copertura da parte della mia compagnia di assicurazione, vorrei capire se sia più opportuno non presentarmi, e così continuare ad essere contumace, oppure se presentarmi il giorno dell’udienza da sola, senza avvocato.
    Un’altra ipotesi che mi viene in mente è, per esempio, contattare la compagnia della controparte e chiederle se ha interesse a seguirmi legalmente visto che comunque i danni al suo assicurato li pagherebbe lei. Saluti”

  25. “buongiorno mio fratello oggi ha fatto un incidente con una moto la dinamica è stata veloce e violenta.la moto era molto al di sopra dei limiti di velocità(50 kmh)testimoni hanno confermato la guida indisciplinata del motociclista(addirittura un testimone ha verbalizzato che poco attimi fa aveva rischiato un incidente).
    Il motociclista era sulla sua corsia mio fratello doveva girare a sx su una strada secondaria e da lì l’impatto.il motociclista ha fatto una frenata lunga e la moto alla fine è sbattuta sul muso di un tuareg devastando la mascherina ruota ed ammortizzatore e asse.può essere concorso di colpa?può addirittura essere mio fratello la vittama?Grazie buon lavoro”

  26. “salve, in data 6-12-14 a roma è andata a fuoco una fila di moto e motorini parcheggiati. la mia moto era l’ultima della fila ed è stata parzialmente danneggiata (RIPARAZIONE 2500 EURO). I vigili hanno affermato che”” LO STATO DEL LUOGO E DEGLI ELEMENTI A DISPOSIZIONE NON CONSENTIVANO LA DETERMINAZIONE DELLA CAUSA DELL’EVENTO””. Ho chiesto risarcimento alla penultima moto ,ovvero quella più vicina al mio motociclo; i primi veicoli della fila non erano identificabili. L’assicurazione del penultimo motoveicolo, genertel, non ha alcuna intenzione di pagare. Che devo fare ? “

  27. salve venivo tamponato giorno 16 c.m. con la constatazione amichevole si e subito risolto il problema della colpa,in serata consegnavo le mie 2 copie alla mia assicurazione contattavo il perito e il giorno 18 la portavo alla ford x il ripristino, il danno e abbastanza ed o consigliato un controllo accurato alla sospensione ed ammortizzatori o usufruito dell,auto di cortesia ma quello che volevo chiedere se posso usufruire della svalutazione tecnica commerciale essendo l,auto usata da appena 32 mesi pertanto come nuova e se e cosi come fare x far valere questo diritto vi ringrazio e porgo distinti saluti

  28. “Buongiorno, la mia auto è assicurata per danni ed eventi atmosferici fino ad un massimo per il valore Furto e Incendio della vettura stessa.
    Dopo una grandinata, a causa della quale sarà ncessario “”tirare i bolli”” e riverniciare, mi è stato detto che il risarcimento, oltre alla franchigia contrattuale del 15%, sarà decurtato anche di una cifra per degrado d’uso. Premettendo che nessun pezzo deve essere sostituito mi chiedo se tale pratica è corretta, dato che viene giustificata citando, ad esempio, che le mie gomme sono al 60%.
    Grazie”

  29. “Buongiorno,
    ho un’auto con polizza in scadenza a maggio 2016, che a breve dovrò rottamare.
    Vorrei farmi fare un preventivo da varie compagnie per assicurare la nuova auto, che mi arriverà verso fine agosto, ma non so se sono in qualche modo vincolata alla vecchia assicurazione fino alla scadenza della vecchia polizza, o se posso interromperla, farmi restituire parte dei soldi e assicurare l’auto nuova da zero. Sapete dirmelo?
    Grazie mille. Cordiali saluti

  30. “Buongiorno, ero alla guida della mia auto in una strada urbana di quartiere. La strada era molto stretta e con molte curve. La strada era in discesa ed io ero nella carreggiata di destra allorquando mentre eseguivo una curva a destra mi sono trovato improvvisamente un’auto parcheggiata in piena curva sul margine destro e quindi in divieto di sosta e che ho urtato. Preciso che la carreggiata era stretta ed anche il raggio di curva era strettissimo. L’auto parcheggiata in curva non era visibile e non era prevedibile. L’impatto è stato inevitabile. Mi chiedo se è previsto quantomeno un concorso di colpa a causa di un sinistro con un’auto parcheggiata in curva ed in divieto di sosta. Un avvocato mi ha detto che non c’è giurisprudenza in tal senso ed è prevista la mia esclusiva colpa nonostante l’auto in divieto di sosta in una strettissima curva fosse la causa unica del del sinistro.
    È vero che c’è la mia colpa esclusiva oppure posso ricorrere al Giudice di Pace per ottenere quantomeno un concorso di colpa?
    grazie”

  31. “Ho subito in data 23.02.2010 la cancellazione dalla sezione A del RUI a seguito di provvedimento di radiazione. Poiché sono decorsi 5 anni dal provvedimento di radiazione posso richiedere la reinscrizione alla sezione A senza dover risostenere al prova d’idonietà di cui all’art. 110, co. 2 del D. Lgs. n. 209/2005, considerato il disposto dell’art. 114, co. 4 del citato decreto legislativo?”

  32. “Buongiorno.
    Mercoledì scorso stavo tornando dal lavoro quando ho subito un tamponamento.
    Ero fermo in coda, in quanto una macchina davanti a me stava svoltando in una via parallela alla mia, quando una macchina è arrivata e mi ha tamponato, creando un tamponamento a catena che ha coinvolto altre 2 macchine.
    Sul luogo sono intervenuti i carabinieri, che hanno fatto i rilevamenti del caso e hanno trascritto le testimonianze.
    Il signore che mi ha tamponato ha dichiarato che era stato distratto da un trattore in un campo e non ci ha visto fermi e che si prende la piena responsabilità dell’accaduto.
    Purtroppo nell’incidente la mia macchina ha subito dei danni tali da essere stata catalogata come relitto e quindi l’assicurazione mi ha detto che verrò risarcito con il valore di mercato della mia auto, una Renault Clio Live 1.2 75cv GPL 5P.
    Il problema è che io ho comprato l’auto ad Agosto del 2014 pagandola circa 16.000€, comprensivi di assicurazione CASCO, e la mia assicurazione mi ha detto che il valore di mercato attuale della mia macchina è di 10.000€, in pratica perderei 6.000€.
    La concessionaria mia ha detto che la CASCO non interviene in quanto è la responsabilità vicile che interviene e quindi loro non si attivano, io ho la RCA fatta in assicurazione e CASCO stipulata con la concessionaria.
    La mia assicurazione mi ha detto che quindi verrò risarcito con questi 10.000€ più il pagamento dell’immatricolazione dell’auto nuova e la demolizione del relitto della vecchia.
    Dall’incidente io non ho avuto danni fisici, ho avuto solo un dolore lombare per circa una settimana, che mi ha fatto avere una malattia di 10 giorni dal lavoro, ma niente con una gravità tale da generare punti di invalidità o comunque risarcimento a quanto pare.
    Volevo sapere se esiste una qualche via per assottigliare questa perdita di 6.000€, in quanto mi sembra una perdita esagerata di valore visto che l’auto ha solo 10 mesi di vita e l’avevo acquistata a chilometri 0.

  33. “Buoan Sera,
    mio padre 77 anni ha avuto un incidente, ancora in fase di valutazione da parte vigili per stabilire se ha ragione o torto.
    fermo restando che in caso di torto ( lui sostiene di aver ragione) la ns assicurazione provederà a risarcire il danno, in caso di ragione il problema è questo:
    l’auto da 11 anni ed un valore di mercato in acquisto di 1200/2500 euro, mi padre non ha i soldi per ricomprarsi una una auto e quindi dovrà aspettare che gli venga riconosciuta la ragione, ma purtroppo il danno stimato è di euro 8/10.000 quindi superiore al valore dell’auto.
    si può in qualche modo pretendere di farsi riparare l’auto. da quanto leggo mi sembra di capire che ci sono sentenze divergenti in materia. ha diritto ad avere un auto sostitutiva per il tutto il periodo crica 4 mesi, fin quando il referto dei vigili stabilirà il torto o la ragione.
    grazie per le delucidazioni.
    saluti

  34. “Salve , le racconto l accaduto.
    Sotto casa mia , proprio nella strada per uscire dal cortile ( attraverso una curva molto stretta , 90 gradi) vi era parcheggiato a bordo strada in divieto di sosta un carro attrezzi Proprio sulla curva stessa per uscire dal cortile.
    Io uscendo con la macchina ho rovinato tutta la fiancata dell auto sul mezzo parcheggiato siccome non avevo lo spazio necessario ad uscire .
    Volevo precisare inoltre che non è la prima volta che qualcuno rovina la macchina su quel mezzo, sempre per lo stesso motivo.
    Vorrei sapere se posso essere risarcito del danno creato, grazie mille “

  35. “Buongiorno,ho avuto un sinistro il 28/5,ho chiamato i vigili (primo incidente in 15 anni ) i quali nel verbale hanno descritto la dinamica che Vi illustrerà non dando nessuna contravvenzione a nessuna delle due parti.
    Nel verbale risulta che le dichiarazioni delle due parti sono contrastanti.
    Dinamica scritta dai vigili in sintesi:il veicolo A (io) proveniente dalla strada x con direzione y transitava in via z ad una velocità moderata quando giunto in prossimità dell intersezione con via y azionata l indicatore dx per effettuare la svolta in tale via,quando improvvisamente durante la manovra non ancora completata un autovettura B provveniente da tergo con direzione w ollideva lateralmente contro il veicolo A.
    Questo quanto scritto dalla Polizia
    Mi é stato offerto a tacitazione del danno il 50% dei miei danni con bonifico al riparatore.
    La mia assicurazione mi dice che ho una responsabilità concorsuale del 50%.
    Posso fare qualcosa per essere risarcito totalmente visto che non ho fatto niente o devo rassegnarmi?
    La controparte dichiara mentendo che io prima ho messo la freccia a sx spostandomi in centro carreggiata e poi improvvisamente a dx.
    Grazie per l aiuto”

  36. “Ho ricevuto un urto di lieve entità all’auto,
    un auto smaniosa di sorpasso mi sorpassa prima che la corsia di sorpasso appunto sia completamente libera, tamponandomi il paraurti posteriori sul lato dietro a sinistra.
    Una volta effettuato il sorpasso scappa.

    Essendo il danno di lieve entità, ha senso reclamare un risarcimento quantomeno per scoraggiare il guidatore da una guida cosi pericolosa in futuro?”

  37. volevo sapere se un investimento di un cane e da considerarsi come una cosa oppure come persona. grazie

  38. “Buongiorno,
    sono stato vittima di un tamponamento, ho la ragione piena.
    il perito assicurativo dell’assicurazione della parte B dopo aver esaminato la mia auto mi propone 2 opzioni di risarcimento: 3000 euro o 3000+500 se rottamo l’auto.
    la mia macchina è una Mazda 6 station wagon, con un ammontare danni di 3500 euro, significa che ci rimetterei 500. é del 2005 ed ha 200.000km.

    Ho anche appena rifatto la frizione sperando di sfruttarla ancora un anno almeno.

    potrei rimetterla in sesto rimanendo nei 3000e di risarcimento ma non con ricambi originali.

    a parte che credo sia ingiusto rimanere a piedi o rimetterci soldi per gravi distrazioni altrui, cosa mi consiglia?
    per di più le chiusure estive si avvicinano, e a me serve l’auto per andar a lavoro.
    grazie

  39. “la toyota rav4 su cui viaggiava mia moglie ha preso fuoco improvvisamente in autostra all’altezza del casello rm-nord. l’auto completamente distrutta,mia moglie si è salvata per un secondo buttandosi fuori dall’auto.genertel ha risarcito il soccorso strdale e la rottamazione del relitto oltre la soc.
    autostrade per i gravi danni al manto autostradale,ma non noi perchè la polizza no0n copriva l’incendio. l’auto regolarmente manutenuta dalla filiale toyota di PG dove era stata acquistata era in garanzia annuale da ultimo regolare tagliando. abbiamo chiesto a toyota di convenire su un risarcimento
    bonario perlomeno sulla base di un’equivalenza dell’auto distrutta.al dilà di qualche apertura verbale,non è data alcuna determinazione di merito. stiamo valutando un’azione legale per citare in giudizio toyota italia assieme alla filiale perugina che ha eseguito l’ultimo tagliando. Procediamo in questa direzione? i danni psicofisici e i persistenti incubi di mia moglie ancora dopo 3 mesi dalla tragedia chi li risarcisce? grazie anticipate per la risposta.

  40. “buongiorno la mia domanda riguarda il colpo di frusta,
    è vero che non è più risarcito dalle compagnie?

  41. “tra il risarcimento chiesto c’è anche la svalutazione tecnico – commerciale del motociclo che ha subito il danno.
    Avendo il motociclo subito danni ingenti ed avendo lo un età di 11 mesi è corretto chiedere anche la svalutazione tecnico – commerciale calcolandola secondo Formula di Tornaghi, oppure esiste un’altro modo per calcolare tale svalutazione?
    la ringrazio anticipatamente.

  42. “Buongiorno, il 7.01.15 ho avuto un incidente con scontro frontale con mia moglie. La situazione è un po’ complicata:
    Auto 1: conducente e proprietario mia moglie; però sono io il contraente della polizza

    Auto 2: auto aziendale da me condotta.

    Concorso di colpa 50%.

    L’assicurazione dell’Auto 2 si rifiuta di risarcire i danni all’Auto 1 sostenendo che siamo parenti.

    Quesito: l’esclusione al risarcimento secondo l’art. 129 DL 7.9.05 n. 209 avviene quando i due conducenti sono parenti (indipendentemente dalle polizze contratte) o quando i contraenti delle assicurazioni delle due controparti sono parenti?

  43. “Buongiorno volevo cortesemente chiedere un’informazione.
    Oggi stavo tornado a casa da lavoro e sono passata su una strada asfaltata ma che non ha la linea di mezzeria. Purtroppo dalla mia parte era parcheggiata un’auto che invadeva la mia carreggiata (e pure la pista ciclabile). Nel sorpassare l’auto parcheggiata ho toccato con lo specchietto, lo specchietto di un altra auto. Il danno è veramente lieve. Chi ha ragione in questi casi? Non essendoci la riga di mezzeria la colpa è da imputare a 50 e 50? Oppure è colpa mia ? Resto in attesa di gentile riscontro

  44. In data 31.07.2015 ho subito un incidente in moto causato dalla mancata precedenza/stop da parte di un autoveicolo. Fatta la constatazione amichevole veniva evidenziata la mancata precedenza e lo stop da parte del conducente dell’autoveicolo il tutto controfirmato da ambedue le parti.La moto immatricolata da aprile 2015 subiva un danno preventivato di Eur.4500 (valore del veicolo a nuovo 8.500.In aggiunta al preventivo la stessa concessionaria, utilizzata per la sistemazione del mezzo, mi forniva una dichiarazione di svalutazione del mezzo incidentato pari al 20% del suo valore. Chiedo di conseguenza, come mi devo comportare nei confronti del liquidatore (Genertel su Generali) se questi non volessero riconoscere il danno da deprezzamento del veicolo incidentato. Grazie e buona giornata.

  45. In data 20.08.2014 ho avuto un sinistro con feriti. L’assicurazione già da qualche mese lo ha definito dandomi il 30% di ragione. Nel frattempo il Giudice di pace mi ha annullato la sanzione elevatami dalla Polizia Municipale e l’ordinanza di sospensione patente della Prefettura per omessa precedenza durante manovra di retromarcia, però purtroppo non è entrato nel merito della dinamica. Vi chiedo se posso pretendere dall’assicurazione ulteriore liquidazione del danno che ho subito a mio favore. Avete l’indirizzo di qualche legale esperto in materia. Grazie e saluti

  46. salve, mio nonno di anni 91 (benchè l’età avanzata era molto vigile e autonomo) è stato investito da un’auto e, dopo 15 gg di agonia è deceduto nel 2012. ora è intervenuta l’assicurazione per il risarcimento ai figli. volevo sapere se anche i nipoti non conviventi hanno diritto a qualche risarcimento. e se si in che misura. grazie

  47. in una proprietà privata dove io ho accesso regolarmente è stato sostato un rimorchio, nel fare retromarcia era buio, ho tamponato il rimorchio e solo la mia auto ha avuto danni; il rimorchio non aveva nessuna luce di posizione ne tanto meno segnali di avviso sosta, posso fare causa al proprietario del rimorchio?

  48. “Buon giorno io volevo alcuni chiarimenti in merito all’incidente che ha visto coinvolto mio marito.
    Dinamica dell’incidente: un trattore e la moto (guidata da mio marito) viaggiavano nello stesso senso di marcia, il trattore si accostava (senza fermarsi) a lato della carreggiata, mio marito (moto) ha inteso che data la scarsa velocità del trattore, quest’ultimo lo facesse passare e così inizia il sorpasso rimanendo nella sua corsia di marcia, il trattore invece si è “”accostato”” sulla destra per procedere meglio con la manovra per svoltare a sinistra… (mio marito non ha visto nessuna freccia che indicava la svolta). il trattore non sentendo l’urto ha continuato nella svolta ed è passato sulle gambe di mio marito che le ruote del carro.
    Ora io volevo sapere (visto che dalle varie assicurazioni ancora non ho avuto notizie) di chi è la colpa dell’incidente… e poi nel caso in cui mio marito avesse torto o parzialmente torto.. spetta comunque un risarcimento per il danno fisico e materiale subito?
    grazie”

  49. “vorrei sapere se un contratto di responsabilità civile terzi rc per un elettricicsta stipultato con la fata assicurazioni nel 14/10/2003, contratto triennale fino al 14/10/2006 poi pagata sempre tutti gli anni senza modifiche, il cliente può disdettare il contratto con regolare disdetta entro i 30 gg.oppure se può disdettare il contratto per sinistro , in quanto esiste un sinistro ancora aperto e non ancora liquidato.
    resto in attesa di un cordiale riscontro.
    buona giornata”

  50. “Buongiorno,
    spiego il mio quesito con un esempio:
    acquisto un auto nuova che vale a listino 10, trattando sul prezzo riesco a farmi fare uno sconto e comprarla a 7 , il valore commerciale (da quattro ruote) è pari a 8.
    Per quale importa sarebbe corretto che io assicurassi l’auto? 10 valore di listino, 7 valore di acquisto o 8 valore commerciale?
    Io non vorrei incorrere nel rischio di proporzionalità in caso di sinistro. I vari assicuratori mi danno pareri contrastanti e non capisco a chi devo credere.
    Grazie.”

  51. “buongiorno,
    vi chiedo cortesemente uno spunto per assicurare al meglio un fabbricato composto di due unità abitative indipendenti poste una sopra l’altra e di proprietà di due fratelli. Il mio quesito nasce dalla necessità di essere coperti sia per quanto riguarda i danni da incendio che quelli da acqua senza incorrere nell’ovvia contestazione di non essere terzi tra fratelli. la compagnia interpellata ha rifiutato di inserire un’apposita clausola di terzietà sostenendo l’illegittimità ( a termini di legge) di una simile pretesa.
    Altri mi hanno consigliato di aggirare l’ostacolo stipulando una globale fabbricati unica e poi integrarla con l’rc della famiglia e il contenuto di ciascuno dei due fratelli ma a mio parere resterebbero passibili di rivalsa o di contestazione nel momento in cui un incendio scaturisca da un evento chiaramente riconducibile alla conduzione.
    Spero di essere stato abbastanza chiaro nell’esposizione del problema e vi ringrazio anticipatamente per l’attenzione che mi vorrete prestare.

  52. “E possibile inoltrare reclamo all’IVASS, per mancanza di professionalità, scorrettezza e mancanza di professionalità, facendo visitare il lesionato da un suo collaboratore e quindi non visitare direttamente lui per delle lesioni valutate presso la Federico Secondo di Napoli nella misura del 15%, inoltre mi chiedeva di portare in visione di nuovo le RX e farle visionare da un altro tecnico radiologo senza nessun mandato. Ovviamente tutto questo che dico è documentato. Cordiali Saluti

  53. “Buongiorno.
    Nell’aprile 2013 ho stipulato una polizza sanitaria per i miei famigliari (4 assicurati) con UnipolSai per la durata di 5 anni ed ho frazionato mensilmente (con credito speciale) il pagamento del premio annuo che ammonta ad Euro 2.000. La quota mensile, avendo rateizzato, è di euro 224 che, al momento della stipula, potevo tranquillamente sostenere. Ora, per sopraggiunti motivi economici, non posso più assolutamente pagare tale somma e mi trovo in grande difficoltà a recedere. Sul contratto è indicato lo sconto del 2,50% annuo e che non posso recedere prima dei 5 anni, ma sull’informativa non è invece precisata la conseguenza dell’accettazione dello sconto del 2,50%. Cosa prevede quindi la legge se il contraente non è più in grado di pagare? Euro 224/mese non sono pochi…Grazie infinite per l’attenzione ed attendo una cortese risposta.

  54. “salve, dopo unn incidente stradale occorso il 16/09/2015, presso la mia agenzia di assicurazioni ho presentanto un CAI doppia firma.
    Io posseggo un BMW in ottime condizioni che il perito valuta 7500€.
    Il danno riguarda le portiere anteriore e posteriore sx. Nella perizia, il perito indica la “”riparazione e verniciatura degli sportelli””, mentre io vorrei la “”sostituzione a nuovo degli sportelli””.
    Posso pretendere che mi venga liquidato l’importo degli sportelli nuovi o mi devo attenere all’offerta dell’assicurazione?
    Per vedere soddisfatte le mie richieste devo per forza portare la fattura?
    Nel caso non credo sia giusto che debba anticipare di tasca mia visto che il preventivo da me presentato ammonta a 2700€ circa, l’offerta della compagnia a 1200€ circa.
    La lettere di un avvocato potrebbe portare la compagnia assicurativa ad accontentare le mie richieste che credo siano lecite??
    Vi ringrazio e saluto cordialmente.

  55. “Ho avuto l’incidente solo da un giorno, ma vorrei sapere quale potrebbe essere il concorso di colpa, nella seguente situazione:
    il mio veicolo sopraggiungeva ad un incrocio, molto trafficato, in cui si doveva dare precedenza a sinistra. Procedendo cautamente, e considerato che alcune macchine si erano fermate a sinistra per fare passare il mio ed altri veicoli, giungevo quasi alla fine dell’incrocio. All’improvviso un veicolo proveniente ad alta velocità da sinistra causa l’incidente trascinando la mia macchina per alcuni metri e girandola in direzione lato destro della strada. I danni sono ingenti per i veicoli, ma non alle persone, in questi casi come si può risolvere la controversia essendo intervenute anche le forze dell’ordine sul posto? La colpa può essere attribuita in misura maggiore al mio veicolo che doveva dare precedenza nonostante avesse oltrepassato la gran parte della strada e nonostante sia stato impattato da un veicolo proveniente a velocità molto sostenuta? Grazie in anticipo dei vostri consigli “

  56. Salve a tutti, ho un grosso problema e spero possiate aiutarmi, il 10 settembre la mia autovettura assicurata da circa 9 anni con una nota compagnia online, si rompe, acquisto una nuova autovettura il 15 settembre (sono in classe 1 da 5 anni ed anche mia moglie con la stessa compagnia). Facendo il passaggio di assicurazione dalla 1° autovettura alla nuova sempre con la stessa compagnia. In prima fase la vecchia autovettura doveva essere demolita, ma cosi non faccio e la riparo (per esigenza familaire) . Ora la mia compagnia sostiene e ripete, che ne ho perso il possesso (anche se non ho ne venduto o consegnato le targhe, il che è strano senza documentazione comprovante la cessione a terzi di possesso), ho solo firmato una riga in cui sostengo che ne perdo il possesso, ma il diritto di ripensamento è scasduto da 10 giorni sostengono. Devo quindi riassucurarla con la classe 18, cosa non vera in quanto una compagnia tradizionale la ha assicurata con la 1 classe. Il problema sorge su la nuova autovettura, sono ancora nei 90 gg dall’acquisto ma la mia compagnia non vuole annullare la assicurazione, per poi farne una nuova sul nuovo autoveicolo perchè sostiene che ho perso tutti di diritti sull’attestato di rischio. Ma l’attestato di rischio non è valido 5 anni? Grazie in anticipo.

  57. Il 23/09 ho subito un incidente in itinere per tamponamento; in Pronto Soccorso mi hanno dato 5gg di infortunio + altri 30gg dopo visita INAIL. Ho ricevuto per raccomandata RR il Questionario INAIL per gli incidenti in itinere solo in data 08/10. L’ho compilato e fatto firmare dalla mia azienda e inviato via pec all’INAIL nel giro di 3gg. Nel frattempo il fisiatra mi prescriveva 2 cicli di terapie che necessitavano dell’ok dell’INAIL, che le pagava solo ex post aver verificato dal suddetto questionario si fosse trattato di incidente in itinere. Tutto ciò ha comportato un estremo ritardo nella programmazione dei 2 cicli di terapie riabilitative. Infatti la prima mi parte il 2/11, l’altra il 9/11, cosicchè io mi troverei a dover riprendere il lavoro il 30/10 senza aver fruito di nessuna cura dovendomi gestire tutto mentre lavoro. Ciò in ragione del fatto che il medico INAIL mi ha già informato che la tempistica per un “colpo di frusta” è stabilita dalle nuove disposizioni di legge in 30gg (idem, immagino, per la copertura INAIL ai fini dell’assegno sull’infortunio). Dunque per fare le terapie programmate (2 settimane) io mi troverei costretto a mettermi in malattia con l’INPS, con tutto ciò che questo comporta in termini di minor copertura economica rispetto ad un prolungamento dell’infortunio Inail, per poter godere delle cure dovute. Come posso muovermi legalmente a fronte di questa soluzione insensata e penalizzante e con quali possibilità di riconoscimento legale? Grazie per la vs attenzione. Attendo gentile riscontro

  58. “Ho avuto un sinistro RC AUTO e sono stato rimborsato correttamente e riparato l’auto a spese dell’assicurazione. Dopo aver riparato l’auto e dopo alcuni mesi dalla riparazione sto riscontrando dei problemi alla mia auto e chiedo é possibile se la causa é dovuta dal sinistro avvenuto farla riparare ancora tramite l’assicurazione?Come si può fare a dimostrare che il problema è una causa del sinistro avvenuto nei mesi passati?
    Grazie in anticipo.”

  59. “Se i Contraenti di una Polizza Fabbricato sono 3 e la disdetta a seguito di sinistro, come diritto di recesso, viene data da uno solo ( gli altri 2 contraenti sono d’accordo) e nello specifico l’ unico anagrafato alla polizza con il codice fiscale e quindi il primo intestatario sul frontespizio, la disdetta vale ugualmente e il rimborso del premio non goduto e’ dovuto? oppure la Societa’ puo’ opporsi al rimborso del premio non goduto ed eventualm. anche al recesso?
    In attesa di una Sua porgo cordiali saluti
    Franco Rossi”

  60. Buonasera. Devo stipulare un finanziamento di 36 rate per acquisto auto con incluso furto, incendio, atti vandalici, eventi naturali e estensione garanzia. Mi domandavo: nel caso in cui decidessi di estinguere anticipatamente il finanziamento, le garanzie accessorie assicurative sono ancora valide sino alla fine dei 3 anni? Grazie

  61. Buongiorno, alla guida della mia auto ero in retromarcia su un intersezione a T. Stavo svolgendo la manovra per poi effettuare una svolta a dx. Iniziata la retro non avevo nessuno ne’ davanti ne’ dietro. Quasi terminata la manovra un ciclista proveniente dal senso di marcia contrario al mio svoltava alla sua sx (dovevamo imboccare la stessa via) passandomi dietro l’auto. Nonostante la testa girata indietro ed i sensori di prossimita’ posteriori non lo vedevo ne’ i sensori me lo segnalavano. Avveniva quindi una leggera collisione tra il mio paraurti posteriore sx e la ruota posteriore della sua bici. Ho torto io o il ciclista doveva attendere la fine della mia manovra? Da precisare che il ciclista aveva contezza della mia manovra mentre io non lo avevo nemmeno visto arrivare. Incidente non rilevato. Grazie anticipatamente

  62. Io ho venduto l’auto a mio fratello a gennaio 2013 ma ho continuato a pagare l’assicurazione fino a settembre 2015 . Mio fratello ha venduto la sua auto a ottobre 2015 e vuole trasferire la polizza dell’auto che ha venduto su quella che acquisto’ ma L’assicuratore dice che non può farlo perché dice che la legge vieta la circolazione di un veicolo con la polizza intestata ad un soggetto diverso dal proprietario ,mentre dice che deve stipularne una nuova partendo dalla 14esima mentre lui sta in prima e con un incidente dovrebbe passare in terza a fine anno..

  63. In data 03/11/2009 ho richiesto un prestito personale alla Finanziaria Ducato Filiale di Rende CS, in data 23/11/09 ho ricevuto comunicazione che il prestito era stato accettato, il contratto comprende anche assicurazione Vita/Infortuni/perdita lavoro, fino ad oggi ho pagato tutte le rate (ne rimangono 25 su 96). In data 07/01/2011 dopo un anno di cassa integrazione sono stato Licenziato perchè l”Azienza ha chiuso. sono stato in Mobilità fino al 15/01/2015, solo ora mi sono reso conto che potevo usufruire della polizza per perdita del lavoro, Vorrei consiglio per come muovermi visto che nella polizza è citato l”art. 1915. L”assicurazione è AVIPOP Ass. Spa.Grazie e rimango in attesa.

  64. “Buongiorno mio figlio a giugno 2014 durante una gara di enduro ha avuto un incidente fratturandosi 4 vertebre, D4 D5 D6 D7 , ora ho chiuso
    la pratica e spedito tutta la documentazione medica all assicurazione,
    premetto che si tratta di un’assicurazione della federazione motociclistica F.M.I. con una tabella x lesioni assurda,350 euro come
    indennizzo x 4 fratture vertebrali, le spese mediche sono di 4.200 euro
    ma il rimborso di 2.800 euro,non intendo accettare,cosa posso fare?
    se mi rivolgo ad un avvocato chi lo deve pagare? grazie “

  65. “Giorno 17 novembre 2015 un veicolo che chiamerò A procedeva nel senso di marcia dove era parcheggiato il mio veicolo che chiamerò B,urtava violentemente la portiera posteriore sx per intenderci lato guida ,in quel momento stavo prendendo la mia borsa da lavoro che era disposta nel sedile posteriore sinistro ,quando all’improvviso e’ stato urtato rischiando di essere travolto in quanto la conducente del veicolo non aveva calcolato bene la distanza del mezzo in sosta,tengo a precisare che la portiera posteriore SX era leggermente aperta e che altri mezzi pochi istanti prima transitavano senza arrecare intralcio
    Ho anche un testimone…mi sono recato alla mia assicurazione ,il 23 novembre sono andato dal perito che la mia assicurazione mi ha messo a disposizione,alla fine quest’ultimo mi dice che ho torto,la colpa e’ mia ,ma dico io e mai possibile tutto ciò ,ho rischiato di essere travolto ASSURDO

    ATTENDO CHE MI RISPONDETE, HO BISOGNO DI UN VOSTRO RISCONTRO

    GRAZIE ANTICIPATAMENTE “

  66. Buongiorno, ho subito il furto del navigatore di serie della mia autovettura con rottura della maniglia dell’auto. La mia agenzia di assicurazione ha inoltrato la richiesta di risarcimento, con annessa denuncia di furto. Il perito nominato ha visionato l’auto (in data 23.09.2015) e ha richiesto i preventivi di spesa (che gli ho inviato il 1 ottobre). Sono trascorsi più di due mesi e non ho ricevuto alcuna offerta. Vorrei rivolgermi ad un legale, ma mi è stato riferito che l’assicurazione non coprirebbe le spese legali per sinistri CVT. é vero? inoltre, cosa posso fare per ottenere il risarcimento? grazie

  67. “mi trovavo in un distributore di benzina per fare rifornimento fai da te, mi assicuro che non viene nessuno e apro lo sportello, quando da dietro la colonnina arriva una macchina e prende il bordo dello sportello, scusandosi che era distratta e non ha visto. Voleva farmi riparare la macchina, ma valutando il danno € 280,00 ha preferito fare l’assicurazione, cosa che è avvenuta comunicandomi che sarei stato contattato dal perito.
    Ora mi ritrovo con la mia assicurazione DIRECT LINE che apre un sinistro con mia responsabilità.
    E’ NORMALE “

  68. Uscendo da un area privata per immettermi su una strada a senso unico mi fermavo per dare la precedenza, prima di immettermi mi sono accorto che un auto procedeva in retromarcia in controsenso, ho provato a segnalare ma detto veicolo ha urtato la parte anteriore del mio, secondo il mio assicuratore per il fatto che la mia auto sporgesse leggermente dall’incrocio potrei non prendere la ragione ma il concorso di colpa, nel cid è comunque specificato nelle osservazioni che l’altra auto stava retrocedendo e che il mio veicolo era fermo.

  69. “VORREI SPEGARVI QUELLO CHE MI E’ SUCCESSO NEL PARCHEGGIO AUTO MENTRE STAVO ANDANDO A LAVORARE.
    STAVO ENTRANDO NEL PARCHEGGIO (parcheggio Comunale) CON LA MIA AUTO ASSIEME A DUE COLLEGHI DI LAVORO PER PARCHEGGIARE.
    NEL FRATTEMPO UNA RAGAZZA IN AUTO DAVANTI A ME ,
    SI ERA DIRETTA SULLA CORSIA ALLA SUA SINISTRA DEL PARCHEGGIO, E SI E’ FERMATA PER FARE MANOVRA DI PARCHEGGIO IN RETROMARCIA PER PARCHEGGIARE.
    IO ARRIVO PROPRIO NEL MOMENTO IN CUI L’AUTO DELLA RAGAZZA E’ FERMA SULLA SINISTRA LASCIANDO LA CORSIA DI DESTRA LIBERA,RALLENTO E MI FERMO UN ATTIMO PER VEDERE LE INTENZIONI DELLA RAGAZZA,ESSENDOSI APPENA FERMATA, IO POI SONO RIPARTITO CREDENDO CHE MI LASCIASSE PASSARE E INVECE MI SONO ACCORTO CHE QUANDO STAVO PASSANDO NELLO STESSO MOMENTO LA RAGAZZA STAVA FACENDO MANOVRA DI RETROMARCIA PER PARCHEGGIARE ,VEDENDO LA SUA AUTO IN MOVIMENTO HO CAPITO CHE MI STAVA COLPENDO,HO CERCATO DI ACCELERARE MA NON SONO RIUSCITO A SGHIVARLA E MI HA STRISCIATO SULLA PARTE POSTERIORE SINISTRA DELLA MIA AUTO MENTRE STAVO PER PASSARE.
    IO POI HO PARCHEGGIATO E MI SONO DIRETTO VERSO LA RAGAZZA PER SPIEGAZIONI.
    LEI DICE CHE MI AVEVA VISTO FERMO E PENSAVA COSI DI POTER FARE RETROMARCIA E PARCHEGGIARE,IO INVECE MI ERO FERMATO PER SAPERE SE MI LASCIAVA PASSARE ESSENDOSI FERMATA ALLA SINISTRA SENZA AVER MESSO NESSUNA FRECCIA,NON RIUSCIVO A CAPIRE LE SUE INTENZIONI,VEDENDOLA FERMA HO PENSATO CHE MI LASCIASSE PASSARE E INVECE LEI QUANDO STAVO PASSANDO, STAVA GIA FACENDO MANOVRA DI RETROMARCIA PER POTER PARCHEGGIARE ALL’INDIETRO NEL PARCHEGGIO, IN MANIERA DI TROVARE L’AUTO GIA GIRATA PER POTER RIPARTIRE DOPO LAVORO PIU COMODAMENTE,
    LEI HA STRISCIATO UN PO’ IL FANALINO ANTERIORE DESTRO, MA RILEVO CHE I DANNI SONO LIEVI SULLA SUA AUTO,MENTRE SULLA MIA AUTO I DANNI SONO PIU RILEVANTI E LA STRISCIATA E’ BEN VISIBILE SULLA CARROZZERIA SOPRA LA RUOTA POSTERIORE SINISTRA CHE SI ESTENDE FINO AL PARAURTI POSTERIORE.
    IN QUEL MOMENTO NON CI RESTA ALTRO CHE AFFRETTARCI PER ANDARE A PIEDI AL LAVORO PER NON ENTRARE IN RITARDO,CONOSCENDO LA RAGAZZA GLI DISSI CHE CI SAREMMO MESSI D’ACCORDO ALLA SERA A FINE LAVORO PER FARE LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE,
    A FINE LAVORO CI RITROVIAMO NEL PARCHEGGIO PER RIVEDERE I DANNI SULLE AUTO,LA RAGAZZA DICE DI NON VOLER FARE SUBITO LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE,VOLEVA PRIMA VALUTARE I DANNI DELL’AUTO DAL PROPRIO CARROZZIERE PER SAPERE SE CONVIENE O NO DAI DANNI RIPORTATI FARE POI LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE.
    CI ACCORDIAMO DI SENTIRCI IL GIORNO DOPO,IO VERSO POMERIGGIO CHIAMO L’AGENZIA DI ASSICURAZIONE DELLA MIA AUTO PER SPIEGARE I FATTI E PER POTER SAPERE COME COMPORTARMI,LA GENTILE IMPIEGATA AL TELEFONO MI DICE CHE AVREI DOVUTO FARE LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE,MA NON E’ STATA FATTA PER IL SEMPLICE MOTIVO CHE PRIMA DOVEVAMO PORTARE LE NOSTRE AUTO DAL CARROZZIERE PER VEDERE IL DANNO DI QUANTO AMMONTA E POI DECIDERE SE FARE LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE OPPURE NO PERCHE’ LA RAGAZZA AVEVA PAURA PER I PUNTI DELL’ASSICURAZIONE.
    FATTO STA,CHE HO SAPUTO CHE IL MARITO DELLA RAGAZZA SI E’ RECATO NEL FRATTEMPO ANCHE LUI ALLA SUA AGENZIA ASSICURATIVA
    E MI HA DETTO PER TELEFONO CHE SI E’ INFORMATO E CHE ESSENDO STATO FATTO LO SCONTRO DELLE DUE AUTO IN MOVIMENTO NEL PARCHEGGIO,LA COLPA E’ DI TUTTI E DUE E DICE QUINDI CHE SICURAMENTE LA COLPA SAREBBE STATA DI TUTTI E DUE I GUIDATORI DELLE AUTO COINVOLTE E CHE AVREMMO DOVUTO PAGARCI OGNUNO I DANNI PROPRI,INNOLTRE LA RAGAZZA NON VUOLE ASSOLUTAMENTE FARE NESSUNA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE ESSENDO CHE I DANNI NON SONO MOLTO RILEVANTI E DICE CHE TUTTI E DUE ABBIAMO LA COLPA.
    DICE CHE IO HO SBAGLIATO FERMANDOMI PERCHE’ LA RAGAZZA ERA CONVINTA CHE IO L’AVREI LASCIATA PARCHEGGIARE, IO INVECE PENSAVO CHE MI LASCIASSE PASSARE ESSENDOSI LEI FERMATA SULLA SUA SINISTRA (senza nessuna freccia che indicasse dove voler girare)
    IO VORREI SOLO SAPERE GENTILMENTE DA VOI ,CHI IN QUESTO CASO HA VERAMENTE LA COLPA.
    SE LA COLPA E’ MIA PERCHE’ NON HO ASPETTATO CHE LA RAGAZZA PARCHEGGIASSE O SE LA COLPA E’ DELLA RAGAZZA CHE IN RETROMARCIA NON MI HA DATO LA PRECEDENZA PER PASSARE ESSENDOMI IO FERMATO UN ATTIMO PER CERCARE DI CAPIRE LA SITUAZIONE.
    E’ GIUSTO CHE OGNUNO SI PAGA I SUOI DANNI?
    OPPURE LA COLPA E’ DI CHI NON MI HA DATO LA PRECEDENZA?
    SIAMO STATI DAL CARROZZIERE, E IL DANNO E’ STATO VALUTATO DALLE 250/300 euro circa SULLA MIA AUTO MENTRE SULL’AUTO DELLA RAGAZZA E’ STATO VALUTATO UN DANNO DI 150 euro
    COSA DEVO FARE?
    COSA MI POTETE CONSIGLIARE DI FARE?
    ASPETTO UNA VOSTRA CORTESE RISPOSTA DI COME MI DEVO COMPORTARE E PER SAPERE DI CHI E’ VERAMENTE LA COLPA,
    NEL FRATTEMPO VI RINGRAZIO PER AVER LETTO QUESTA MIA EMAIL,

    RINGRAZIANDO VI SALUTO!

  70. “Salve, scrivo per avere un vostro parere su un incidente che ho avuto.
    Uscendo da un parcheggio ho preso di striscio un marciapiede non ben visibile e segnalato e già precedentemente lesionato!proprio la scalfitura del marciapiede mi ha provocato la rottura della gomma!nel caso potrei anche allergarvi delle foto!!grazie ..attendo una vostra risposta”

  71. “Fiat Panda in sosta sulle strisce blu che fuoriesce per metà in avanti, urtata lateralmente (sul lato sinistro) da un pullman in movimento.
    C’è un concorso di colpa visto che la macchina fuoriesce dalle strisce ?
    Ed eventualmente, in quale percentuale?
    Ringrazio anticipatamente per la risposta”

  72. Vittima con ragione di un incidente stradale con me medesima ferita. L avvocato che dovrebbe rappresentarmi con le relative spese legali deve essere pagato dall assicurazione o da me medesima?

  73. Vittima di incidente stradale con ragione firmo un atto di accettazione x il danno subito di 1400 euro, ora la compagnia vuole pagare solo 700 euro. SE rottamo il mio mezzo la compagnia deve risarcire un passaggio di proprietà anche se non acquisto un veicolo? Oltre alle spese del valore del veicolo, dei mesi di bollo non goduti, e delle spese di rottamazione?

  74. “Percorrevo una via a senso unico con vetture parcheggiate parallelamente al marciapiede su entrambi i lati.
    Al mio passaggio una vettura parcheggiata alla destra della carreggiata apriva lo sportello. Non ho potuto evitare lo scontro con lo stesso.
    Adesso mi appare con testimoni asserendo che lo sportello era già aperto e che io non avevo visto.
    Anche io ho dei testimoni che hanno visto lo sportello aprirsi.
    La vettura è intestata alla società per cui lavoro e se mi dovessero far risarcire il danno con molta probabilità perderei il lavoro.”

  75. “Buonasera,
    in seguito alla denuncia di furto del navigatore satellitare, la mia compagnia intende liquidarmi la somma come da preventivo (3000 euro + iva,+ danni alla portiera: totale 4000€ a cui tolgono 500 euro di franchigia). Tuttavia, l’assicurazione mi ha contattato dicendomi che il pagamento avverrà solo se gli invierò copia della fattura del navigatore, in quanto le condizioni generali di polizza (Cattolica ssicurazioni) così prevedono. La mia domanda è: la esibizione di fattura è obbligatoria per ottenere il pagamento? e se decidessi di non farmi riparare l’auto, quindi, non avrei alcun rimborso! questa cosa mi sembra assurda.
    Grazie anticipate per l’aiuto.”

  76. “Buonasera,

    Scrivo a quest’ora perchè la faccenda è ancora fresca, e vorrei dei chiarimenti riguardo la compilazione della mia dichiarazione da presentare presso la mia assicurazione.

    Proprio un paio di ore fà ero fermo ad uno stop , siccome lo stop è in diagonale mi trovavo con una gomma leggermente in fuori, tengo a precisare che ero FERMO, volevo svoltare a sinistra in una strada a doppio senso, dalla mia sinistra invece proveniva uno scooter che è scivolato e mi è venuto addosso colpendo la mia parte anteriore destra…sono sincero e non gli ostacolavo nessuna visuale vista l’ora e vista la grandezza della strada che era tutta per lui, d’altronde ero fermo, immobile.
    ovviamente sono venuti i vigili ma nn credo abbiano dato tanta retta a me bensì a lui, sostenendo che io gli ostacolavo la visuale…. addirittura il signore in primis ha sostenuto che non mi ha toccato! siccome ho sentito due pareri diversi in due occasioni diverse vorrei capire, il CID si fa solo se è avvenuto una collisione fra due veicoli si o no? e se io ero fermo immobile proprio sulla riga dello stop (nn potevo trovarmi prima altrimenti come procedo?) e lui mi è venuto addosso scivolando è colpa mia?

    grazie mille.

  77. “Buongiorno, in data 15/12/2015 ho avuto un sinistro con colpa (tamponamento auto) nella quale ho subito un infortunio (frattura acetabolare dx) per il quale dopo ricovero di 1 settimana in ospedale mi è stato prescritto immobilità totale a letto per 45gg e successiva rivalutazione con radiografie di controllo. Se il controllo sarà ok dovrò sostenere un altro ricovero di almeno altri 15gg per fisioterapia intensiva.
    Siccome la mia polizza auto (direct line) prevede l’infortunio del conducente, ho inviato per ora la documentazione attestante la frattura (pronto soccorso + dimissione del ricovero ospedaliero) alla compagnia.

    Volevo chiedere:
    1) come devo muovermi con la compagnia: oltre ad inviare la documentazione medica è necessario fare qualcos’altro?
    2) se potevate darmi una stima di quanto potrebbe ammontare il risarcimento
    2) se è consigliabile il supporto di un legale

    Vi ringrazio per la disponibilità,
    cordiali saluti”

  78. Se tampono io un’auto, so di avere colpa a priori, ma se l’autista che precede (che ha frenato bruscamente) è positivo al test alcolemico, cosa comporta? si può chiedere un concorso di colpa?

  79. “(SINTESI)
    Sono stato coinvolto in un incidente fortunatamente senza nessuna conseguenza per le cose e le persone. Pare che abbia procurato un danno con l’apertura della mia portiera anteriore sx ad un auto che sopraggiungeva. Nel corso dei giorni mi sono reso conto che si tratta di una truffa e vi spiego (ho contestato non tanto l’accaduto ma il danno inesistente). Ma nel frattempo c’è stato un arbitrato che da ragione alla mia controparte. A nulla è valso la mia richiesta di un perito della mia assicurazione che venisse di persona a verificare l’eventuale danno subito dalla controparte, verificando la compatibilità di tale danno con la mia portiera che allo sto delle cose è “”vergine”” senza nessun graffio. Inoltre avevo a bordo tre persone che mi hanno fatto da testimone contestando con dichiarazione testimoniale il presunto danno. Ciò nonostante tutto la mia assicurazione che dovrebbe tutelarmi in prima persona oltre che a tutelarsi i propri interessi, mi dice che andrà a pagare il sinistro con tutte le conseguenze del caso (bonus malus) e franchigia. A nulla è valsa la mia insistenza/richiesta per un confronto “”periziale”” di quanto dichiarato dalla controparte per scoprire la (inco) compatibilità dei fatti. Cioè la mia autovettura non presenta alcun riscontro di un eventuale sinistro che mi vogliono addebitare. Ed in questo la mia assicurazione ripeto non sta facendo valere i miei interessi di assicurato/consumatore e ne tanto meno fa i propri interessi. Domanda: cosa mi consigliate di fare? Denuncio/querelo persone e fatti compreso la mia assicurazione??
    Grazie in anticipo per la cortese attenzione. Cordiali Saluti

  80. Ho subito un danno al mia macchina in “piena ragione”. Essendo il valore della mia macchina inferiore al valore del danno subito, mi viene proposto un risarcimento equivalente al valore della macchina (500,00€) per una riparazione di circa 1000,00€. Io non posso permettermi questa integrazione ne tanto meno acquistare una nuova macchina. Cosa posso fare dato che la macchina mi serve?

  81. “Mio padre è stato investito in moto da una macchina che non gli ha dato la precedenza e ha riportato danni molto gravi alla spina dorsale e a una spalla che richiedono interventi e non si sa se tornerà alle condizioni di partenza. Dobbiamo cercare un avvocato che tuteli il nostro caso è voglio chiedere quale sia l’iter che bisogna seguire in questi casi (ossia se sono prima le assicurazioni ad accordarsi sui danni e poi si passa a fare causa contro il responsabile diretto, se le pratiche siano da portare avanti contemporaneamente o simili) e soprattutto che tipologia di specializzazione deve avere un avvocato in questi casi. A me era stato detto di ricercarne uno sia civilista che penalista ma da quanto ho letto sul vostro blog esiste una categoria particolare specializzata in diritto assicurativo o di valutazione dei rimborsi? Inoltre su un vostro articolo ho letto che è l’assicurazione del responsabile che paga ma in quali casi? Perché a noi nessuno ha detto una cosa del genere. Se ciò è vero come bisogna regolarsi con l’avvocato affinché abbia una parcella equa e non si approfitti del caso?
    L’incidente inoltre è avvenuto mentre stava tornando a casa dal lavoro, perfettamente sul tragitto e negli orari richiesti e abbiamo fatto partire le pratiche per l’infortunio sul lavoro. È necessario chiedere un parere a un diverso occupato che si occupi di diritto al lavoro secondo lei o può occuparsene lo stesso avvocato che seguirà il caso?
    Grazie mille per l’attenzione “

  82. Buonasera avvocato, la mia compagnia di assicurazione si rifiuta di liquidarmi il furto parziale subito dalla mia autovettura dicendomi che devo obbligatoriamente inviare la fattura di acquisto dell’impianto, radio, navigatore, scheda sd. In caso contrario, non avrò i soldi. Questo comportamento è lecito? Sto pensando di fare causa alla compagnia ma non vorrei peggiorare le cose. La ringrazio per l’attenzione

  83. Salve,volevo chiedere una informazione in merito a come è meglio comportarsi nel seguente caso: come psicologo ho svolto una docenza mesi fa in cui una corsista si fece male in una esercitazione pratica ,solo dopo mesi l infortunio ha richiesto un intervento chirurgico e la persona mi ha chiesto danni.La mia assicurazione di RCT da psicologo mi ha detto che il sinistro potrebbe rientrare nelle situazioni di risarcimento ma devo dare una dichiarazione scritta in cui mi assumo la responsabilità dell’accaduto.La domanda è questa,ma l RCT non si attiva anche quando il danno è involontario e dovuto a causalità?o meglio quando si verifica un evento così è ovvio che la prossima volta farò in modo da aumentare la sicurezza durante quegli esercizi,ma in quel momento non pensavo potesse succedere.la colpa quindi in cosa consiste ,nel non aver previsto una circostanza simile e quindi una protezione maggiore.Cosa devo dichiarare tale da far avere il risarcimento danni ma non una mia incompetenza che non ritengo fosse prevedibile.Inoltre se per qualsiasi malaugurato motivo la ‘assicurazione non paga o accoglie il sinistro con una dichiarazione in cui mi prendo la colpa sarei io a dover pagare?questa cosa mi spaventa molto,ritenendo che un assicurazione se esiste e pagata deve rispondere sempre di questo,anche se il danno è capitato per una non previsione di eventi possibili.o sbaglio?se potete suggeritemi cosa e in che modo è meglio scrivere questa denuncia di sinistro perché non so a chi rivolgermi per questo.grazie

  84. Buongiorno, leggendo le condizioni contrattuali della mia polizza ho notato che in caso di sinistro con ragione o in caso di un qualunque incidente anche da solo ma coperto con una kasko completa, la compagnia risarcisce il danno tenendo conto della vetusta’ ed usura del veicolo. Ma su quali componenti? Il Call Center della compagnia mi dice che si tratta dei soli ricambi soggetti ad usura, tipo marmitta, pneumatici e simili. Lo stesso Call Center, richiamando più tardi e quindi con un operatore diverso mi dice su tutti quanti i pezzi, sia lamierati che parti meccaniche. Qual’è la verità. Facendo gli scongiuri non ho subito alcun sinistro ma se mi capitasse? ???ho pagato fino ad ora anche la kasko completa a valore commerciale e magari è servito a niente? Grazie mille. Saluti.

  85. “se incasso e registro a foglio cassa oggi , giorno 29/01 , una polizza di nuova emissione con decorrenza 06/02 , da quando decorre la copertura assicurativa ?
    la compagnia ha qualche obbligo di copertura assicurativa prima del giorno 06/02 ?
    trattasi di polizza commercianti.
    Grazie”

  86. “Buongiorno,

    mio zio ha una azienda di mobili medio-piccola e vorrebbe vendere anche nel mercato americano. Ha parlato con dei distributori negli Stati Uniti, ma gli chiedono una “”product liability insurance””.

    Mi sapreste dire in cosa consiste e quanto costa assicurare i prodotti per gli Stati Uniti? Lui ha un catalogo di circa 500 pezzi. Si può vendere negli Stati Uniti anche senza una assicurazione?

    Vi ringrazio e buona giornata

    Riccardo “

  87. “buongiorno …
    sinistro auto , ho attivato l’ozione Collisione con veicolo identificat della genialloyd in quanto oer no aspettare 60 gg vengo consigliati di attivare la clausola ed eventualmente in caso di ragione verrei risarcito .

    fattura carrozziere 1876 , risarcito 1400 di cui 250 per franchiggia e 226 per contributo pezzi di ricambio in quanto la macchian ha 3 anni e viene svalutata .

    è corretta questa richiesta di contributo ? io ho provato a leggere il regolamenteo ma no trovo niente a riguardo

    sul sito :

    Collisione con veicolo identificato

    Acquistando la garanzia “Collisione con veicolo identificato”, potrai ottenere l’indennizzo dei danni subiti dalla tua auto nel corso di un incidente con un altro veicolo, anche quando sei tu (o il conducente della tua auto) il responsabile del sinistro. Sono coperti, senza costi aggiuntivi, gli optional e gli apparecchi audio-fono visivi stabilmente installati fino ad un valore massimo di 1.000 euro. La garanzia opera con uno scoperto del 10% con minimo di € 250, tali valori sono dimezzati qualora si utilizzino le carrozzerie indicate da Genialloyd.

    grazie

  88. In seguito a un tamponamento, di cui sono stato responsabile, mi sono esplosi entrambi gli airbag anteriori. Ho riportato inoltre ingenti danni alla mia auto e probabilmente la rivenderò incidentata senza riparlarla. Il risarcimento per la riparazione degli airbag avviene in seguito ad una perizia da parte della compagnia assicurativa, che rileva effettivamente che gli airbag sono scoppiati? Oppure il risarcimento avviene presentando la fattura dell’avvenuta riparazione? Grazie

  89. “Buongiorno, ho bisogno di chiarimenti a fronte di una situazione ora mai logorante: il 7 gennaio 2016 presentavo all’agenzia che mi assicura (GTA ASS. di Milano) la denuncia dei carabinieri per un tentato furto avvenuto la notte del 31 Dicembre 2015 a Trento. Attualmente sono domiciliato e vivo a Pieve di Bono (TN) ma residente (per motivi famigliari) ancora a Milano. Il danno riguarda il totale asporto del cilindro della portiera destra, il lavoro per la sua riparazione consisterà nella verniciatura della portiera ammaccata oltre la sostituzione di ben 4 cilindri (avviamento, due portiere, portellone bagaglio + codifica chiavi). Lunedì 8 febbraio (dopo un mese) ricontattavo la mia agenzia in quanto, dopo la regolare denuncia del sinistro e apertura pratica, la compagnia Nobis assicurazioni non aveva ancora stabilito l’uscita del perito..insomma se ne sono lavati le mani..la mia agenzia mandava di conseguenza una sollecitazione dato il mese trascorso senza comunicazioni ne riscontri verbali o scritti. Settimana scorsa finalmente mi contattava l’intermediario (il perito) che a oggi non ho ancora conosciuto e mi auguro con settimana prossima di incontrarlo per verifica tecnica del danno quindi foto che verranno presentate poi alla Nobis assicurazioni. Il 22 febbraio inviavo via fax allo stesso perito il preventivo del danno che ammonta circa a 900 euro, questa carrozzeria, scoprii in seguito, non essere convenzionata con la Nobis e per via della franchigia non prenderei praticamente nulla. Il perito mi suggeriva quindi (e giustamente) di inoltrargli un secondo preventivo che verrà eseguito da una carrozzeria convenzionata Nobis così da guadagnare qualcosa. Quest’ultimo però mi invitava a mandargli il nuovo preventivo via email e in seguito la fattura per poi essere liquidato dalla compagnia. Qui in Trentino (così come nel resto del territorio italiano) la Nobis assicurazioni non è molto diffusa e io mi dovrei sparare una cosa come 180km tra andata e ritorno solo per far prendere visione dei danni alla carrozzeria convenzionata…..ma se necessario prenderò ovviamente l’impegno…
    Io, molto sinceramente, non ho intenzione di far riparare il mio veicolo presso un officina sconosciuta e l’idea sarebbe incassare l’assegno e portarla da un amico a Milano (non convenzionato Nobis) che è sempre stato il meccanico di fiducia di famiglia e so per esperienza che lavora molto bene. La mia domanda è: Possibile che il perito prima di farmi risarcire dalla compagnia voglia assicurarsi che il mezzo venga riparato? Questa fattura è quindi per me obbligatoria? Le foto e il preventivo non sono sufficienti al risarcimento tramite assegno presso mia residenza? Cioè, io sono obbligato a far riparare presso una loro officina il mio mezzo se no non mi pagano?? Gentilmente chiaritemi e datemi consigli in merito perchè è da un mese che sta storia va avanti. Vi ringrazio anticipatamente per la pazienza ed attenzione.”

  90. Salve,la notte tra domenica 21 e lunedi 22 di questo mese sono stato tamponato da una vettura che precedeva contromano. la dinamica è la seguente: io ero fermo allo stop guardo e non vedendo nessuno inizio la manovra di uscita dallo stop, ad un certo arriva questa macchina in contromano suona io mi fermo ma lui mi tampona ugualmente perchè io già ero fuori con quasi mezza macchina dallo stop(di certo non potevo smaterializzarmi), a terra non ci sono segni di frenata da parte sua. chiamo i vigili urbani fanno i rilievi e prendono le deposizioni di tutte e due le parti.sono andato al pronto soccorso e poi mandato dall’ ortopedico per dolori alla schiena prognosi di 20 gg. la mattina faccio la denuncia di sinistro e mi viene detto prima che sono in torto io al 100% perchè secondo loro chi esce dallo stop ha sempre in qulunque caso torto, io rispondo no e faccio vedere un disegno della strada e poi la strada con street view e loro cambiano idea, io comunque per sicurezza mi sono rivolto ad un perito esterno all’assicurazione perchè non mi fido del mio agente. martedi sera mi viene detto dal mio agente che la colpa è mia al 50% e che mi sicuramente mi pagheranno il valore attuale della macchina la demolizione e il passaggio ad una nuova vettura. siccome mi sembra una truffa bella e buona per sbrigare tutto il più velocemente possibile e darmi il contentino e non pagarmi i danni è il caso di rivolgermi ad un avvocato già in questo momento o dovrei aspettare la risposta dei periti?? grazie mille per la sua risposta

  91. Ho subito un sinistro il giorno stesso che ho ritirato l’auto nuova dal concessionario . L’ho pagata 37.000 €. Il danno è stato stimato in circa 8000 € di cui 300 € per la svalutazione del mezzo. È corretto l’importo per la svalutazione?

  92. “Cerco di riassumere quanto possibile. Ho Subito un tamponamento il 22 aprile 2015 con danni fisici (eravamo in due in auto). Il perito liquidava però solo la parte visibile dei danni all’auto e non quella relativa all’intervento dei pretensionatori pirotecnici in quanto sosteneva fermamente che non c’è correlazione.
    Nel frattempo ottengo da un meccanico la schermata degli errori dove si evidenzia URTO POSTERIORE e INTERVENTO PRETENSIONATORI; inoltre la dichiarazione da casa madre citroen del corretto funzionamento dei pretensionatori in caso di urto posteriore, dopo mie insistenze (settimanali) sullo stato della pratica a novembre 2015 il perito non era ancora convinto di quanto presentato e mi invita a fare una ulteriore diagnosi all’auto. a fine gennaio riesco a farmi dare un nominativo di fiducia del perito per fare la diagnosi , ieri mi è stato detto che il perito riconosce una parte del risarcimento (148 euro per sedile SX e 48 per sedile DX senza spiegare il motivo della differenza) a fronte di un preventivo di 993 euro da concessionaria.
    L’assicurazione, vista l’odissea è disposta a offrire fino a 500 euro per concorrere alla spesa? come devo comportarmi? posso eventualmente inviare una cronologia dettagliata, grazie”

  93. “Salve,
    scusi l’agitazione che traspare anche dal mio scrivere.
    Otto anni fa il mio compagno ebbe un sinistro, la colpa era palesemente sua, l’incidente provoco’ danni ad una autovettura che aveva diritto di precedenza.Non ci furono feriti.
    Nel frattempo l’assicurazione non pagò la signora cosicchè lei ando’ in giudizio, oggi la sentenza condanna l’assicurazione a pagare parte delle somme richieste…ed incredibilmente c’e’ scritto nella condanna…CONDANNA IN SOLIDO il contraente…ecc ecc….
    Possibile che dobbiamo pagare di tasca nostra tutti questi soldi?
    Nel frattempo (siamo nostro malgrado disoccupati) abbiamo dovuto vendere l’auto, e non pensammo di fare fotocopia del libretto auto, non è che possono inventarsi che l’auto non fosse revisionata all’epoca?
    L’auto era revisionata la patente regolare ed il mio compagno assolutamente non fece assunzione di alcol o droghe, possono inventarsi questo ???
    So che la paura è dettata da ignoranza ma tutti questi soldi davvero non li ho. Cinquemila euro!
    Inoltre la signora chiede l’appello perchè ritiene insufficiente quanto stabilito dal giudice, DEVE PRESENTARSI IL MIO COMPAGNO obbligatoriamente? Deve chiedere l’aiuto di un legale con conseguenti costi?
    Grazie davvero
    Noi siamo ignoranti ma la situazione è davvero paradossale.”

  94. Sono stato coinvolto in un incidente senza subire danni ne per me ne per le persone trasportate. L’altro veicolo che mi sarebbe venuto addosso da dietro è riuscito a farsi pagare la bellezza di 1000 euro di danni. La mia assicurazione non è minimamente intervenuta asserendo che era inutile perchè avevo torto in quanto è stato dichiarato che il danno cagionato era dovuto esclusivamente dall’apertura della porta posteriore della mia autovettura. Premetto che 1 l’autovettura che mi ha tamponato presentava il lato davanti con evidenti segni di passati incidenti tanto che aveva il paraurti legato con il fil di ferro, così come si presentava tutta la carrozzeria, era in uno stato pietoso. LA DINAMICA: Io procedevo per un senso unico mi sono accostato in uno spazio libero riservato alla raccolta differenziata segnalando con le 4 frecce una sosta di emergenza e in quel momento è avvenuto il sinistro. Ripeto l’urto è stato praticamente nullo “al bacio” la parti si sono lievemente sfiorate. Tant’è che non ho nessun segno sulla mia carrozzeria. Voglio anche dire che il valore del risarcimento è assurdo per un autovettura di 16 anni e in quelle condizioni. Non l’ho potuto denunciare per truffa perchè la mia assicurazione non si è presa la briga di fare una perizia. Praticamente c’è stato un arbitrato che non ho capito dove un terzo ha stabilito torto e ragione e entità del danno. Pazzesco. Io con tre testimoni stabilendo il principio della distanza di sicurezza non osservata, cosi come la segnalazione di pericolo con le 4 luci di emergenza accese tutte norme del codice della strada puntualmente infrante dal conducente dell’autovettura che mi veniva ad urtare da dietro con le promesse di cui sopra devo subire pure la beffa oltre al danno. Vorrei citare in danno la mia compagnia e per truffa il soggetto coinvolto nel sinistro. … posso? Questo è il mio quesito!

  95. “Buongiorno,
    ho subito il 4 dicembre un intervento per rimuovere un menisco rotto, ho un’assicurazione che dovrebbe coprire tali infortuni, sono andato il giorno 8 febbraio 2016 a fare la visita dal medico legale della mia assicurazione, ieri 03/03/16 mi ha chiamato la mia assicurazione dicendomi che non avrebbe risarcito poiche il ginocchio era gia sofferente, poichè nel 2000 mi operarono per ricostrurmi un legamento.
    premetto che quando sentii il fastidio che poi confermò, dopo risonanza magnetica la rottura del menisco non andai al PS ma solo dal mio medico che mi prescrisse la risonanza, la mia assicurazione volle una lettera che desciveva quanto accaduto che io regolarmente inviai.
    per favore potete darmi un consiglio su come e cosa fare? sono molto imbarazzato della cosa, anche perchè come si permette un medico legale a presupporre che il menisco si sia rotto a causa di una sofferenza al ginocchio? ringrazio infinitamente e porgo i miei più cordiali saluti.”

  96. Risarcimento danno del mio furgone rifiutato in quanto nipote nonno..tengo precisare constatazione amichevole regolare (risarcimento diretto doppia firma)e poi io e nonno non diamo conviventi….residenze diverse.Grazie! !!

Lascia un commento