Con chi mi assicuro per la responsabilità civile dell’auto?

Un nostro lettore ci ha scritto in merito ad un dubbio su un contratto R.C.A.,  abbiamo inserito la sua richiesta di informazioni nella categoria “Domande & Risposte“… proviamo a rispondere lasciando dei commenti, attendiamo urgentemente consigli utili da tutti gli utenti del blog, per il nostro caro lettore. Salve, sto valutando se passare a una compagnia … Leggi tuttoCon chi mi assicuro per la responsabilità civile dell’auto?

La prescrizione – Quando il creditore non può più pretendere il pagamento del debito

adiconsum-auto-e-multeI creditori – cioè i soggetti che, nella fattispecie, sono legittimati a pretendere un qualsiasi pagamento – sono tenuti ad esercitare lo stesso entro un termine di tempo, fissato dalla legge caso per caso.  Trascorso tale termine, il nostro debito si estingue per prescrizione e nessuno potrà più pretenderne il pagamento.

Di seguito pubblichiamo un utile promemoria dei debiti e dei loro tempi di prescrizione.

Leggi tuttoLa prescrizione – Quando il creditore non può più pretendere il pagamento del debito

Assicurazioni Auto: Confrontare Sempre Prima di Scegliere

bilancia1

Fare un confronto tra assicurazioni e poi scegliere l’assicurazione auto migliore, soprattutto per i giovani, non è molto semplice. Intanto cosa significa migliore? Forse è più giusto parlare di assicurazione auto più conveniente, o meglio ancora più adatta alle nostre esigenze. Negli ultimi tempi infatti il mercato assicurativo si è fatto vario e complesso, offrendo ai consumatori una più ampia scelta e possibilità di personalizzazione. Così, dopo aver fatto un confronto tra assicurazioni auto di diverse compagnie di assicurazioni, è possibile scegliere quella che riteniamo più adatta a noi.

Leggi tuttoAssicurazioni Auto: Confrontare Sempre Prima di Scegliere

Che cos’è il Risk Management?

Il Risk Management è un processo di identificazione, valutazione (qualitativa e quantitativa) e monitoraggio dei rischi aziendali. Attraverso questo metodo emerge all’occhio dell’imprenditore o del management quali e quanti sono i rischi che minacciano l’ impresa cogliendo le opportunità per gestire al meglio la propria attività. La gestione del rischio viene spesso paragonata ad un … Leggi tuttoChe cos’è il Risk Management?

L’adesione alla previdenza complementare

tfr_fondinegoziali

Ci eravamo occupati in precedenza dell’argomento, spiegando perchè esiste una forma privata e alternativa alle previdenza pubblica. Nell’articolo precedente avevamo spiegato la differenza tra i due sistemi di previdenza. Con questo articolo inizieremo a spiegare come creare un’ adeguata pensione attraverso le forme di previdenza complementare, con l’obbiettivo di raggiungere il 100% dell’ultimo reddito percepito prima di andare in pensione.

La partecipazione ad un fondo di previdenza complementare può essere suddiviso in 4 parti (adesione, contribuzione, accumulazione e prestazione).

La prima è la fase dell’adesione , che è libera e volontaria, ovvero la partecipazione ad una delle forme pensionistiche previste dalla normativa. Queste forme pensionistiche a cui si possono aderire sono suddivise in 4 forme:

  • forme pensionistiche ante 421/92
  • fondi pensione chiusi
  • fondi pensione aperti
  • fondi pensione individuali

A tali forme si può aderire individualmente o in forma collettiva, precisando che individualmente si aderisce agli ultimi due fondi su descritti mentre collettivamente ai primi tre fondi.

Vediamole una per una….

Leggi tuttoL’adesione alla previdenza complementare

Polizze ramo danni, prepariamoci a pagare per 5 anni

Infinito1

Dal sito della borsa italiana si discute sul testo del ddl che abolirà il vecchio decreto Bersani sui contratti poliennali, con quest’ultimo l’assicurato può recedere da un contratto di durata superiore all’anno per i contratti del ramo danni (non auto), quali polizze per la casa, polizze per l’rc professionale, polizze malattia, polizze sanitarie, etc.

Secondo il nuovo testo l’assicurato che necessita di un contratto ramo danni (non auto) dovrà stipularlo per una durata minima di 5 anni, e un’eventuale disdetta potrà avvenire solo trascorso tale periodo.

In precedenza avevamo scritto un articolo ed avevamo espresso le nostre perplessità sull’abolizione del decreto Bersani.

 In particolare l’abolizione del diritto di recesso comporterebbe oltre ad avere dei contratti che ti vincolano per tanti anni, anche ad una riduzione della concorrenza, è chiaro che se ogni anno si posson far diversi preventivi, in più compagnie, si riesce a trovare il giusto mix tra prezzo e condizioni di polizza adeguate alle esigenze.
Ancora una volta si assiste al caso in cui una lobby scrive le regole di un mercato, o ai soliti politici che aboliscono il lavoro che ha fatto il loro predecessore?

Leggi tuttoPolizze ramo danni, prepariamoci a pagare per 5 anni

Nuove norme sulle polizze index, più tutela per i clienti

E’ stato emanato il nuovo regolamento in materia di polizze index linked, è possibile scaricare il testo integrale sul sito Isvap nell’area normative e cercare “REGOLAMENTO N. 32 DELL’11 GIUGNO 2009 RECANTE LA DISCIPLINA DELLE POLIZZE CON PRESTAZIONI DIRETTAMENTE COLLEGATE AD UN INDICE AZIONARIO O AD UN ALTRO VALORE DI RIFERIMENTO DI CUI ALL’ARTICOLO 41, … Leggi tuttoNuove norme sulle polizze index, più tutela per i clienti

Dubbi su un sinistro

Un nostro lettore ci ha scritto in merito ad un dubbio su un sinistro, abbiamo inserito la sua richiesta di informazioni nella categoria “Domande & Risposte”… proviamo a rispondere lasciando dei commenti, attendiamo urgentemente consigli utili da tutti gli utenti del blog, per il nostro caro lettore. Buon Giorno, spero di scrivere nel posto giusto. … Leggi tuttoDubbi su un sinistro

Dubbi in ambito R.C.A.

Un nostro lettore ci ha scritto in merito ad un dubbio su un contratto R.C.A., abbiamo inserito la sua richiesta di informazioni nella categoria “Domande & Risposte“… proviamo a rispondere lasciando dei commenti, attendiamo urgentemente consigli utili da tutti gli utenti del blog, per il nostro caro lettore. Ciao tutti, vi espongo un quesito. Mio … Leggi tuttoDubbi in ambito R.C.A.

Donne in pensione a 65 anni?

europa

Sui principali quotidiani di oggi, 25 giugno, si legge l’ennesima notizia che l’Italia si adegua con lentezza, o addirittura oltre i termini consentiti alle regole dell’UE. La Commisione europea sanzionerà ancora una volta l’Italia per non esserci adeguati alle regole comunitarie, attraverso una procedura d’infrazione.

La procedura di infrazione è un procedimento a carattere giurisdizionale eventuale, disciplinato dagli articoli 226, 227 e 228 del Trattato di Roma, volto a sanzionare gli Stati membri dell’Unione europea responsabili della violazione di norme comunitarie.

Le sanzioni pecuniarie per l’esecuzione delle sentenze rese al termine di una procedura di infrazione sono state fissate recentemente dalla Commissione con la Comunicazione SEC 2005 n. 1658: la sanzione minima per l’Italia è stata determinata in 9.920.000 euro, mentre la penalità di mora può oscillare tra 22.000 e 700.000 euro per ogni giorno di ritardo nel pagamento, a seconda della gravità dell’infrazione a monte.

Fonte: www.wikipedia.org

Oltre alle più note procedure d’infrazione per aver sforato il limite del deficit pubblico (chiamata procedura per deficit eccessivo), e alle 156 applicate al nostro stato in passato , oggi si apprende dal sito www.repubblica.it che ne verrà applicata una per il mancato adeguamento dell’età pensionabile delle donne italiane, portandola a 65 anni.

Leggi tuttoDonne in pensione a 65 anni?