Danno biologico: l’importanza di una valutazione di parte

Quando si ha la sfortuna di rimanere coinvolti in un incidente stradale e si riportano danni fisici, passato lo spavento ci si comincia a preoccupare degli aspetti burocratici della faccenda, con riferimento al risarcimento che si deve chiedere alla Compagnia assicurativa, che sia la propria in caso di risarcimento diretto, o quella del responsabile dell’incidente, in caso di risarcimento ordinario.

Molte considerazioni, valide a prescindere dalla procedura risarcitoria che si attiverà (diretta o ordinaria), sono state già svolte nell’articolo pubblicato su questo blog intitolato “Quanto vale il mio colpo di frusta”, prima e seconda parte. In particolare è bene ricordare che dopo un incidente, a meno che non si tratti di urti davvero lievi, è sempre opportuno rivolgersi al più vicino pronto soccorso per controlli. Spesso infatti i dolori arriveranno nei giorni successivi, e potrebbe essere tardivo, sia da un punto di vista clinico che giuridico, non certificare fin da subito le lesioni subite.

Leggi tuttoDanno biologico: l’importanza di una valutazione di parte

Calamità naturali, Onu e funzione sociale delle assicurazioni

Dopo i problemi creati dal maltempo, anche in Italia sta facendo breccia il pensiero made in USA e  l’ultima stoccata in ordine di tempo arriva dall’Onu che in modo velatamente provocatorio puntualizza:”Stipulare assicurazioni contro i danni a proprietà migliora la fase di ricostruzione” e asserisce che se il singolo si garantisse contro i danni alle proprietà in caso di catastrofi, si potrebbero arginare con più facilità quelle crisi post-disastri naturali che gravano poi sull’economia di un Paese.

Leggi tuttoCalamità naturali, Onu e funzione sociale delle assicurazioni

Colpo di frusta e polizza infortuni del conducente

Riprendiamo il caso classico dell’incidente con lesioni lievi, ad es. “colpo di frusta” e vediamo come e quanto può tornare utile, in tale evenienza, l’aver stipulato la polizza infortuni del conducente.

Spesso in sede di stipulazione del contratto di assicurazione per la RC Auto, chi vi sta vendendo la polizza propone la “polizza infortuni del conducente”, che è una garanzia aggiuntiva diretta che copre le lesioni subite dal conducente dell’auto nel sinistro, di solito a prescindere dalla responsabilità.

Il problema è che altrettanto spesso, una volta avuto l’incidente, l’assicurato si dimentica di aver stipulato la polizza infortuni, oppure non ha le idee chiare su quali benefici essa assicura in caso di infortunio conseguente a incidente stradale.

Leggi tuttoColpo di frusta e polizza infortuni del conducente

Polizze abbinate ai mutui e finanziamenti

L’Isvap e le principali associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori) si sono incontrate lo scorso 18 novembre per la questione delle polizze assicurative (non obbligatorie) abbinate ai mutui bancari e finanziamenti, (polizze per coprire i rischi di decesso, di perdite pecuniarie conseguenti a perdita di impiego, di infortunio e malattia del cliente finanziato, ovvero ai rischi di perdita o di riduzione del valore del bene finanziato ad es. l'immobile per incendio o altre cause) nonché dei connessi problemi relativi all’elevato livello delle commissioni praticate dagli istituti di credito e alla trasparenza dei prodotti (cfr comunicato Isvap).

Leggi tuttoPolizze abbinate ai mutui e finanziamenti

Le relazioni miliardarie

Compagnie assicurative, Banche, Società di gestione del Risparmio, Poste e Promotori finanziari cosa hanno in comune oltre al fatto che svolgono il ruolo di intermediari finanziari?

Perchè se intendiamo effettuare un investimento, in un’ agenzia bancaria o in uno sportello postale o dal nostro promotore finanziario di fiducia, ci viene proposto l’acquisto di una polizza vita?

Quali relazioni miliardarie vi sono?

I premi vita raccolti alla fine del 2010 sono stati pari a € 90.102.000.000, con un incidenza dell’ 8,1% del PIL Italiano!!!

Leggi tuttoLe relazioni miliardarie

Gia’ KO le “Tabelle Tagliarisaricmenti”: approvata alla Camera una mozione per il ritiro del decreto

Giornata calda lo scorso 26 ottobre 2011 alla Camera dei Deputati per il destino del risarcimento delle macrolesioni conseguenti ai sinistri stradali. Seguendo l’Ordine del Giorno, sono andate ai voti diverse mozioni riguardanti lo schema di decreto attuativo dell’art. 138 d.lgs. 209/2005, che introduce una tabellazione unica nazionale per le lesioni pari o superiori al 10%, derivanti dalla circolazione dei veicoli e dei natanti.

Leggi tuttoGia’ KO le “Tabelle Tagliarisaricmenti”: approvata alla Camera una mozione per il ritiro del decreto

L’Antitrust al Senato: per l’RC Auto più concorrenza e meno risarcimento diretto

Il Presidente dell’Antitrust (Autorità Garante della concorrenza e del mercato), Antonio Catricalà nella sua audizione al Senato di mercoledì 12 ottobre, ha esposto i risultati dell’indagine conoscitiva effettuata dall’autorità garante sull’andamento dei premi per la RC Auto.

I dati osservati non dicono nulla di nuovo, i sinistri non sono aumentati in numero, ma sono aumentati in costi, e in alcune zone d’Italia il costo dei sinistri è enormemente più elevato che in altre. In Italia i costi dei premi sono i più alti d’Europa e aumentano a velocità più che doppia rispetto agli altri paesi membri.

Leggi tuttoL’Antitrust al Senato: per l’RC Auto più concorrenza e meno risarcimento diretto

Faro assicurazioni in liquidazione coatta amministrativa – decisione del Consiglio di Stato

L’ISVAP informa che il Consiglio di Stato (con ordinanza della sez. VI n. 4205 del 28 settembre 2011) ha accolto l’appello avverso l’ordinanza del TAR per il Lazio, sez. III  ter, dell’8 settembre 2011 che aveva disposto la provvisoria sospensione dell’efficacia del decreto di revoca dell’autorizzazione all’esercizio delle attività in tutti i rami e di liquidazione coatta amministrativa di Faro – Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A., adottato dal Ministero dello Sviluppo Economico in data 28 luglio 2011.

Leggi tuttoFaro assicurazioni in liquidazione coatta amministrativa – decisione del Consiglio di Stato

POLIZZE VITA, quali aspetti considerare prima di sottoscriverle?

Prima di sottoscrivere una qualsiasi polizza vita occorre valutare il tipo di prodotto che meglio risponde alle proprie esigenze.

A titolo puramente indicativo, se ad esempio si vuole salvaguardare la propria famiglia da problemi finanziari in caso di decesso, è preferibile scegliere un’assicurazione per il caso di morte. Se invece il proprio obiettivo è quello di garantirsi una pensione integrativa, ci si può indirizzare verso forme pensionistiche individuali o verso i prodotti di rendita vitalizia che prevedono il pagamento di un capitale o di una rendita in caso di sopravvivenza dell’assicurato alla scadenza del contratto.

Leggi tuttoPOLIZZE VITA, quali aspetti considerare prima di sottoscriverle?

POLIZZE VITA, Che cos’è il Progetto esemplificativo personalizzato?

Per i contratti di assicurazione sulla vita rivalutabili e di capitalizzazione, deve essere consegnato al più tardi al momento della conclusione del contratto un Progetto esemplificativo personalizzato dello sviluppo del capitale o della rendita assicurati e dei premi nel corso della durata contrattuale con l’evidenza, ad ogni ricorrenza annuale, dei valori di riscatto e di riduzione.

Leggi tuttoPOLIZZE VITA, Che cos’è il Progetto esemplificativo personalizzato?