Disdetta R.C.Auto da parte dell’impresa, cosa si può fare?

Avevamo già affrontato il tema in passato, ma il fenomeno denunciato sembra non placarsi. Il tema fortemente discusso sono le disdette R.C.Auto  da parte delle compagnie. Ricordate il video (sotto riportato) che denunciava le discriminazioni al sud sull’R.C. Auto?

L’Isvap è intervenuta già nel novembre 2010 con una lettera rivolta a tutte le imprese, per porre rimedio al comportamento scorretto di quelle che oltre all’invio della disdetta riclassificano il cliente come “nuovo”, con la conseguenza di applicare un premio maggiore, al fine di scoraggiare chi vuol rinnovare il contratto.

Leggi tuttoDisdetta R.C.Auto da parte dell’impresa, cosa si può fare?

Una bustarella per ottenere il risarcimento

Clamoroso il servizio delle Iene, l’inviato del noto programma televisivo di Italia1 ha aiutato un cliente di una polizza assicurativa che aveva richiesto un risarcimento alla Compagnia Assicurativa per un danno subito nella propria abitazione; ma al momento del risarcimento una “cricca”, composta dall’ Agente e probabilmente dal Perito o dal Liquidatore, gli ha richiesto il pagamento in contanti di ben 16.500€, insomma un pizzo, bustarella per sbloccare il pagamento! Per fortuna grazie all’intervento dell’inviato delle Iene e grazie al coraggio del cliente, la “banda” è stata scoperta e la Compagnia Assicurativa ha pagato il sinistro!

Leggi tuttoUna bustarella per ottenere il risarcimento

Rc auto difficile per i meridionali

Se sei di origini meridionali potresti avere grosse difficoltà a stipulare un’assicurazione per la tua auto, anche se vivi al Nord. Questo è il preoccupante messaggio che arriva da Mirano, in provincia di Venezia, dove un 26enne di provenienza pugliese si è visto negare il diritto di stipulare la polizza Rc auto semplicemente perché originario del Sud Italia. La compagnia, Itas Assicurazioni, non ha voluto sentire ragioni: nonostante il giovane vivesse e lavorasse in Veneto da ormai due anni, l’assicurazione non si poteva stipulare a causa delle numerose “esperienze negative” avute con altri clienti meridionali. Stando al racconto del diretto interessato, che ha sporto denuncia presso le autorità, le politiche della compagnia impediscono di fare contratti con cittadini meridionali che risiedono in Veneto da meno di sette anni, a meno che appartengano alle forze dell’ordine. Una vicenda che sa di pura ed ingiustificata discriminazione e che non ha mancato di scatenare un caso mediatico in tutta Italia.

Leggi tuttoRc auto difficile per i meridionali

Il risarcimento da incendio del veicolo: chi paga?

Tutti hanno esperienza, diretta o indiretta, dei danni da circolazione stradale, e delle procedure risarcitorie previste in base alle norme del codice civile e del codice delle assicurazioni private.

Tuttavia non tutti sanno che non sempre gli incidenti stradali ai quali si applicano dette procedure sono causati da veicoli in movimento.

Con il tempo infatti, la giurisprudenza ha ricondotto nella categoria dei danni da circolazione stradale anche ipotesi in cui il movimento manca, ritenendo che anche un’auto in sosta può causare e subire danni ricollegabili alla fase statica (sosta) della circolazione.

E’ il caso dell’incendio della propria auto, che può diventare un danno “Rc Auto” quando le fiamme si propaghino da un veicolo attiguo.

Leggi tuttoIl risarcimento da incendio del veicolo: chi paga?

Rimborso della polizza r.c.auto per periodo non goduto

incidente8Ho fatto un incidente, la mia auto è distrutta e non voglio neanche ripararla perchè non mi conviene, la rottamo!

Oltre il danno la beffa… e si perchè ci dimentichiamo di un particolare altrettanto importante, che è stata pagata la polizza della vettura per un anno. La domanda da porsi è: posso chiedere il rimborso del premio dell’assicurazione visto che è stata già pagata per 1 anno ed avere cosi indietro i soldi?

Leggi tuttoRimborso della polizza r.c.auto per periodo non goduto

Addio targhino del ciclomotore

Finisce l’epoca del targhino! Esattamente, avete capito bene, dopo ormai 5 anni abbondanti dall’ uscita del decreto quella piccola “Piramide d’acciaio” che identificava voi ed il vostro ciclomotore o microcar (o comunque un veicolo da 50 cc di cilindrata) va in pensione.

Dal 13 Febbraio 2012 chiunque fosse ancora in possesso del vecchio targhino (chi ha appena acquistato un nuovo ciclomotore, con targa quadrata tanto per capirci, non deve preoccuparsi di nulla) sarà costretto, in sostituzione, a dotarsi della nuova targa.

Leggi tuttoAddio targhino del ciclomotore

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com