Index più sicure

Ancora una volta in Italia si cura anzichè prevenire.

In passato attraverso varie circolari si era data una regolamentazione a polizze assicurative di tipo finanziario. L’ingegnerizzazione finanziaria ha creato nel tempo prodotti sempre più complessi, sempre di più difficile interpretazione e comprensione da parte della clientela. I recenti default di grandi banche, la crisi dei mutui subprime hanno messo in risalto la poca chiarezza di questi prodotti.

Leggi tuttoIndex più sicure

RC auto: dal 2009 massimali piu’ alti.

Ecco la novità per l’anno 2009, massimali più alti per garantire di più il proprio patrimonio.

Con il recepimento della Direttiva europea n.14 del 2005/Ce, si è disposto che la copertura assicurativa rc auto per i danni alla persona deve essere stipulata per un massimale minimo di 1 milione di euro per ciascuna vittima o, in alternativa, di 5 milioni di euro per sinistro indipendentemente dal numero delle vittime. Tale scelta è demandata alle legislazioni nazionali di recepimento. Con la conseguente attuazione della stessa nel nostro ordinamento tramite il Dlgs 198 del novembre 2007, a partire dall’11 dicembre 2009 diventeranno obbligatori massimali pari ad almeno 2,5 milioni di euro per sinistro con danni alle persone, indipendentemente dal numero delle vittime, e a 500mila euro per sinistro con danni alle cose. Successivamente, entro l’11 giugno 2012, queste cifre verranno raddoppiate.

Leggi tuttoRC auto: dal 2009 massimali piu’ alti.

Registro unico degli intermediari – RUI

Una delle novità più importanti introdotte negli ultimi anni in ambito assicurativo, è il Registro unico degli intermediari, abbreviato RUI, tale strumento è un albo che include tutti gli intermediari abilitati ad esercitare l’attività assicurativa.

Il Registro è suddiviso in 5 sezioni:

Tale registro è pubblicato nel sito istituzionale dell’organo di vigilanza, Isvap, il quale ha inoltre pubblicato una FAQ per chiarire ed interpretare le norme sull’attività di intermediazione assicurativa..

Leggi tuttoRegistro unico degli intermediari – RUI

Trasparenza verso la clientela

Negli ultimi anni l’introduzione di nuove regole assicurative hanno aumentato sia la trasparenza contrattuale verso la clientela, sia obblighi comportamentali degli intermediari.

Il regolamento n. 5 del 2006 Isvap ed il codice delle assicurazioni private e le successive modifiche hanno cambiato radicalmente il modo di operare degli intermediari e delle compagnie assicurative.

Leggi tuttoTrasparenza verso la clientela

Costi R.C.A.

I motivi che fanno aumentare o diminuire le polizze R.C.A. sono molti. Sicuramente il prezzo è influenzato dalla situazione di mercato di oligopolio (in Italia anche se operano circa 100 imprese se consideriamo le partecipazioni azionarie e quindi i gruppi assicurativi vediamo che poche compagnie hanno più del 50% del mercato e che meno di venti hanno quasi tutto il controllo del settore).

Un’ altra variabile da considerare è che il premio di un’assicurazione deriva da calcoli molti complessi che mettono in relazione l’equilibrio economico finanziario dell’impresa assicurativa e l’impegno della stessa nei confronti di tutti gli assicurati.

Leggi tuttoCosti R.C.A.

RCA – novità all’attestazione sullo stato del rischio

Cari lettori ecco un’ importantissima novità in ambito RCA,

con il provvedimento Isvap 2590 dell’8 febbraio 2008 sono state introdotte modifiche alla disciplina relativa all’attestazione sullo stato del rischio di cui all’art. 134 del codice delle assicurazioni private.

Il nuovo Attestato di rischio avrà l’indicazione, in caso di sinistro:

  • Pagati con responsabilità principale“(se il contraente ha la responsabilità prevalente tra due conducenti coinvolti nel sinistro, o con responsabilità superiore rispetto agli altri soggetti coinvolti su un sinistro con più veicoli); 
  • Pagati, anche a titolo parziale” (se vi è una percentuale di responsabilità paritetica rispetto agli altri soggetti coinvolti nel sinistro, ed inoltre verrà indicata la percentuale di colpa).

Il sinistro verrà indicato nell’attestato solo dopo che l’impresa ha effettivamente pagato.

Leggi tuttoRCA – novità all’attestazione sullo stato del rischio

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com