Incidente con testimoni e gli danno torto. Che fare?

biciQuesito posto da un lettore del Blog al servizio gratuito “L’esperto risponde“:

Buonasera. Il giorno 6.4.2014 venivo urtato frontalmente da una bicicletta del tipo mountain bike, alla cui guida c’era un ragazzo. L’urto mo ha causato la rottura del paraurti ed altro (avendo una punto), Io ero fermo ed il ragazzo, maggiorenne, dalla sua corsia, senza alcuna ragione invadeva la corsia opposta di una strada provinciale e urtava l’auto. a seguito di verifica da parte dell’agente assicuratore, con fotografie del veicolo, autorizzava il carrozziere ad aggiustare il mezzo.

Leggi tuttoIncidente con testimoni e gli danno torto. Che fare?

Denuncia di sinistro entro tre mesi? Si discute in Commissione Finanze

In questi giorni la VI Commissione della Camera, altrimenti detta Commissione Finanze, sta discutendo su una risoluzione da consegnare al Governo, perchè questi intervenga sulla disciplina della Rc Auto. La risoluzione, firmata da due deputati del PD (Gutgeld, Causi), uno del PDL (Bernardo), e tre di Scelta Civica (Sottanelli, Zanetti, Sberna), riguarda le Tabelle per le lesioni da incidente stradale superiori al 9%, nell’aria da anni e ancora non emanata,

Leggi tuttoDenuncia di sinistro entro tre mesi? Si discute in Commissione Finanze

Il tamponamento: aspetti pratici in 5 punti

Proviamo, in quest’articolo, a dare all’automobilista tamponato una serie di indicazioni utili al recupero del danno, cercando di toccare ogni aspetto dell’iter risarcitorio.

Due osservazioni preliminari:

  • “tamponamento” si ha quando si riceve un urto posteriore, mentre molte persone usano il termine in maniera errata, per indicare un urto di qualunque genere;
  • il fatto che si tratti di tamponamento, quindi di urto posteriore, è importante, perchè sarebbe un caso classico in cui si considera superata la presunzione di concorso di colpa ex art. 2054 c.c.. In altre parole, se è “tamponamento”, il tamponato avrà certamente ragione e non dovrà pensare anche al rischio di concorso di colpa.

Partiamo dunque dall’urto, dal momento dell’impatto.

Leggi tuttoIl tamponamento: aspetti pratici in 5 punti

Compilare il CAI: l’importanza “cruciale” delle crocette

Quando si viene coinvolti in un incidente stradale, difficilmente si mantiene una totale lucidità. A volte perchè l’urto è stato violento e ha causato stordimento, altre volte per il nervosismo dato dal fatto di aver subito dei danni, a prescindere che ci si ritenga in colpa o meno.

Salvo i casi in cui si rende necessario chiamare i vigili, per la gravità dei danni, per la presenza di lesioni o perchè non ci si trova “in sintonia” con la controparte, nell’immediatezza dell’urto ci si trova alle prese con la redazione di un documento fondamentale per il destino dei propri diritti risarcitori: il modulo di Costatazione Amichevole di Incidente, o CAI, o CID.

Pochi sanno che di tutto il modulo CAI c’è una parte che riveste un’importanza maggiore, e di molto, di tutte le altre. Si tratta della sezione centrale, n.12, dove è richiesto di segnare con delle crocette le “circostanze dell’incidente…utili alla descrizione”.

Leggi tuttoCompilare il CAI: l’importanza “cruciale” delle crocette

La compilazione del CAI, un passaggio delicato che pesa sui risarcimenti

Quasi tutti gli automobilisti, almeno una volta nella vita, sono stati costretti a familiarizzare con il modulo di constatazione amichevole d’incidente, o CAI, o CID (convenzione di indennizzo diretto), o modulo blu.

Tanti nomi, legati alle tante funzioni che nel corso degli anni sono state attribuite a quello che è lo strumento principale per stabilire quale sia stata la dinamica dell’incidente e, dunque, di riflesso, l’attribuzione della responsabilità con conseguenti ricadute sulla risarcibilità dei danni.

Leggi tuttoLa compilazione del CAI, un passaggio delicato che pesa sui risarcimenti

Come compilare il CID

La premessa è tenere sempre in macchina tre CID e un paio di penne.

Poi, in caso di incidente con un altro veicolo, mantenendo la calma procedere alla compilazione, seguendo questi importanti indicazioni:

–          Indicare data, luogo ora dell’incidente

–          Indicare se ci sono feriti o se si è causato danni a cose materiali

–          Indicare le targhe dei veicoli coinvolti

–          Indicare le circostanze dell’incidente apportando una x sulle dinamiche descritte al punto 12

Leggi tuttoCome compilare il CID