Incidenti stradali, colpo di frusta e risarcimenti: cosa è cambiato dopo la legge concorrenza

Quest’estate, dopo anni di travaglio, è entrata in vigore la c.d. “Legge concorrenza“, nome esatto L. 124, del 4 agosto 2017, recante numerose disposizioni nuove in materia di Rc Auto.

Le novità riguardano l’utilizzo della scatola nera, la scelta del carrozziere di fiducia, l’utilizzo dei testimoni, il danno biologico da lesioni di grave entità e di lieve entità.

Leggi tuttoIncidenti stradali, colpo di frusta e risarcimenti: cosa è cambiato dopo la legge concorrenza

Vittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Una sentenza del Giudice di Pace di Venezia, emessa nel novembre 2016 ma che sta circolando in questi giorni tra gli addetti ai lavori, si candida a fare molto rumore. In essa, non solo viene fatta a pezzi la pretesa irrisarcibilità del colpo di frusta, qui sostenuta da Vittoria Assicurazioni, ma viene anche disposta la trasmissione della sentenza all’IVASS, per aver la compagnia offerto una somma inferiore alla metà dell’importo liquidato in giudizio (art. 148, co. 10, Cod. Ass. Priv.).

Leggi tuttoVittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Il risarcimento del colpo di frusta in 5 passi

Il cosiddetto colpo di frusta è la lesione più frequente in conseguenza di un incidente stradale. Ne abbiamo parlato in vari articoli, sia con riferimento alla quantificazione (leggi qui, oppure qui), sia con riferimento alla normativa. Proprio per la sua frequenza, le compagnie di assicurazione fanno una resistenza sempre crescente a offrire un risarcimento, forti di alcune recenti modifiche legislative (per un approfondimento, leggi invece qui). Qui indicherò in modo schematico ed essenziale cosa bisogna fare per ottenere quel che in termini tecnici si chiama “integrale risarcimento”.

Leggi tuttoIl risarcimento del colpo di frusta in 5 passi

Incidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

Depositata il 26.9.2016 la prima pronuncia della Corte di Cassazione sull’interpretazione delle norme “anti colpo di frusta”. Torna centrale il medico legale, perde valore la tesi, propugnata da compagnie e parte della medicina legale, per cui “No lastra? No risarcimento”, mentre viene confermato l’orientamento della più accorta giurisprudenza di merito, che già aveva ridimensionato la portata della novella del 2012.

Leggi tuttoIncidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

5 “miti da sfatare” sugli incidenti stradali

La cosa più importante per chi viene coinvolto in un incidente stradale, è acquisire corrette informazioni sui propri diritti. Circolano molte errate convinzioni tra gli assicurati, a volte diffuse dalle stesse compagnie. Vediamone alcune

1. “Se prendi il tuo avvocato devi pagarlo tu”

Questa è una delle informazioni francamente “false” che qualche impiegato di call center o qualche agente, ogni tanto danno all’assicurato. L’origine di questa bufala sta in una piccola norma del D.P.R. 254/06, recante il regolamento di attuazione del risarcimento diretto, che all’art. 9 comma 2 indicava che quando c’è risarcimento diretto (della propria assicurazione), in caso di accettazione dell’offerta al danneggiato non sono dovuti compensi diversi da quella medico legale. Tale norma è naufragata subito per due motivi: 1) quando interviene l’avvocato è lui che accetta l’offerta, dunque non l’accetta se non viene pagato anche lui, oltre al risarcimento di tutte le altre voci di danno;

Leggi tutto5 “miti da sfatare” sugli incidenti stradali

Incidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

infortuniCome sempre accade nel mese di giugno, ai sensi dell’art. 139, co.5 del D.lgs.209/05, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il decreto di aggiornamento degli importi per la liquidazione dei danni lievi da incidente stradale (c.d. lesioni micropermanenti, 1-9% di invaldità).

Si tratta dell’adeguamento annuale in base all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.

Ma vediamo nel dettaglio come il provvedimento, il D.M. Del 20.6.2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4.7.2014, aumenta le somme da liquidare.

Leggi tuttoIncidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

Risarcimenti da incidenti stradali: nuovi importi per lesioni lievi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 14.6.2013 il decreto che aggiorna gli importi per i risarcimenti di danni da incidente stradale con invalidità permanente fino al 9%. Per intenderci le tabelle che parametrano il classico “colpo di frusta”.

Il decreto è del 6.6.2013 e prevede l’applicazione, sulla base dell’Indice ISTAT per le famiglie di operai e impiegati, di una maggiorazione del 1,1%, con conseguente aumento ad E 46,20 dell’importo giornaliero per inabilità temporanea e ad E 791,95 del primo punto di invalidità permanente per danneggiati di un anno di età.

Di seguito pubblichiamo la tabella

Leggi tuttoRisarcimenti da incidenti stradali: nuovi importi per lesioni lievi

Il tamponamento: aspetti pratici in 5 punti

Proviamo, in quest’articolo, a dare all’automobilista tamponato una serie di indicazioni utili al recupero del danno, cercando di toccare ogni aspetto dell’iter risarcitorio.

Due osservazioni preliminari:

  • “tamponamento” si ha quando si riceve un urto posteriore, mentre molte persone usano il termine in maniera errata, per indicare un urto di qualunque genere;
  • il fatto che si tratti di tamponamento, quindi di urto posteriore, è importante, perchè sarebbe un caso classico in cui si considera superata la presunzione di concorso di colpa ex art. 2054 c.c.. In altre parole, se è “tamponamento”, il tamponato avrà certamente ragione e non dovrà pensare anche al rischio di concorso di colpa.

Partiamo dunque dall’urto, dal momento dell’impatto.

Leggi tuttoIl tamponamento: aspetti pratici in 5 punti

ANIA: la Rc Auto ritorna ad essere redditizia

In un’intervista comparsa lo scorso 29 dicembre 2012 sul Sole24ore, il Presidente dell’ANIA, Aldo Minucci, traccia un bilancio del 2012, evidenziando luci ed ombre dell’andamento del mercato assicurativo nei settori chiave.

Colpiscono le parole di Minucci sulla Rc Auto, che da anni veniva additata come settore in perdita: “C’è da sottolineare anche il recupero di efficienza che le società hanno realizzato soprattutto nel ramo della Rc auto tornato in questo esercizio alla redditività”.

Leggi tuttoANIA: la Rc Auto ritorna ad essere redditizia

Il colpo di frusta si vede anche senza lastre: la Medicina Legale italiana contro la L. 27/2012

Dopo l’intervento della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, di cui abbiamo parlato in un recente articolo (La FNOMCeO sulle “norme anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia), ora tutte le maggiori associazioni e i sindacati di medicina legale prendono vigorosamente posizione sulla questione del risarcimento del colpo di frusta e delle lesioni lievi in genere.

Leggi tuttoIl colpo di frusta si vede anche senza lastre: la Medicina Legale italiana contro la L. 27/2012