SIMLA: il danno morale deve valutarlo il medico legale

SIMLA – La Società Italiana Medicina Legale (SIMLA), presieduta dal Prof. Riccardo Zoja, ha organizzato un gruppo di lavoro cui hanno preso parte molti dei più autorevoli specialisti in materia, per un confronto sulla valutazione del danno morale alla luce degli ultimi sviluppi normativi e giurisprudenziali, che portasse all’individuazione di alcuni assunti condivisi.

Leggi tuttoSIMLA: il danno morale deve valutarlo il medico legale

La compagnia non paga senza motivo: condannata per lite temeraria

Una recente sentenza del Tribunale di Tivoli, depositata il 10 dicembre 2015, con il n. 2428, ha condannato due imprese assicuratrici, responsabili in concorso per i danni subiti da un pedone in un incidente stradale, per lite temeraria ex art. 96 c.p.c.

Per i non addetti ai lavori, si tratta di una condanna aggiuntiva che viene inflitta a chi inizia o resiste in una causa civile “con mala fede o colpa grave”.

In altri termini, quando qualcuno inizia una causa senza avere fondate ragioni, oppure contesta le richieste di chi lo ha convenuto in giudizio con eccezioni pretestuose, può subire una condanna aggiuntiva al risarcimento del danno così causato.

Leggi tuttoLa compagnia non paga senza motivo: condannata per lite temeraria

Tribunale di Milano, ecco le nuove tabelle 2014

L’Osservatorio sulla Giustizia Civile di Milano ha reso noto, alcuni giorni fa, l’aggiornamento alle sua Tabelle del danno non patrimoniale, che sono il principale punto di riferimento nazionale per i danni da incidente stradale con lesioni oltre il 9% di invalidità permanente, nonché per le lesioni di qualunque entità che non trovino origine nella responsabilità per danni da circolazione di veicoli o natanti, ma da altre forme di responsabilità civile.

Vediamo quali siano state le modifiche.

Leggi tuttoTribunale di Milano, ecco le nuove tabelle 2014

Incidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

infortuniCome sempre accade nel mese di giugno, ai sensi dell’art. 139, co.5 del D.lgs.209/05, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il decreto di aggiornamento degli importi per la liquidazione dei danni lievi da incidente stradale (c.d. lesioni micropermanenti, 1-9% di invaldità).

Si tratta dell’adeguamento annuale in base all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.

Ma vediamo nel dettaglio come il provvedimento, il D.M. Del 20.6.2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4.7.2014, aumenta le somme da liquidare.

Leggi tuttoIncidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

L’ANIA in Commissione Finanze chiede il taglio dei risarcimenti

l 30 ottobre 2013 il Presidente dell’ANIA, Aldo Minucci, è stato ascoltato dalla VI Commissione della Camera (Finanze), sulle criticità del settore Rc Auto e le misure da adottare. Sullo sfondo c’è sempre la “risoluzione Gutgeld”, che doveva impegnare il Governo a prendere una serie di provvedimenti – primo tra tutti l’adozione delle tabelle di legge per le lesioni sopra i 9 punti di invalidità permanente – e che è stata congelata per compiere approfondimenti.

Il discorso del Presidente Minucci è molto lineare. Parte dai numeri, e in particolare dai numeri che riguardano il costo dei sinistri. Su 558 euro di premio medio Rc Auto, 330 sono dovuti al costo di lesioni e danni materiali e in particolare 226 le prime e 104 i secondi.

Leggi tuttoL’ANIA in Commissione Finanze chiede il taglio dei risarcimenti

L’approfondimento: il danno non patrimoniale.

Per approfondire il tema in oggetto, senza alcuna pretesa di esaustività, partiamo dall’analisi di una201211151212191[1] recente sentenza della III sezione Corte di Cassazione (n. 22585/2013) in tema di danno non patrimoniale.

Leggi tuttoL’approfondimento: il danno non patrimoniale.

Stangata la compagnia: non voleva pagare un tetraplegico

Il Tribunale di Milano, Sez. XII, in persona della Presidente di Sezione, Dott. ssa Padova, ha emesso qualche mese fa una sentenza molto interessante, in una causa sul risarcimento del danno a un trasportato rimasto tetraplegico.

Il provvedimento è stato di recente pubblicato dall’Unione Avvocati Responsabilità Civile e Assicurativa (UNARCA), sul loro sito.

Leggi tuttoStangata la compagnia: non voleva pagare un tetraplegico

L’assicurazione non paga? La verità sui tempi del risarcimento

Una lettrice ci scrive riferendosi a un incidente subito in bici che, dopo un anno, ancora non ha prodotto alcun risarcimento:

Salve, 1 anno fa ho aperto una pratica di un sinistro , io guidavo la bici e un’auto mi ha investito mi sono rivolta ad un avvocato in zona e ancora aspetto una risposta !! E’ una procedura normale? Tutto questo tempo?”

Leggi tuttoL’assicurazione non paga? La verità sui tempi del risarcimento

Dal Governo Monti la scure sui risarcimenti: la fortuna delle compagnie sulla pelle dei macrolesi

Questi sono quei momenti in cui chi per lavoro ha a che fare con la giustizia, ha l’esatta dimensione di cosa significhi oggi, e forse ha sempre significato, la parola appunto “giustizia”.

Da anni l’ANIA (l’associazione di categoria delle imprese di assicurazione) chiedeva l’emanazione di una tabella nazionale che quantificasse le lesioni dall’ 10 al 100%, in esecuzione di quanto previsto dall’art. 138 del Codice delle Assicurazioni Private.

Ufficialmente l’urgenza è quella di avere una quantificazione unitaria a livello nazionale, meno ufficialmente, lo scopo è togliere di mezzo le tabelle che l’Osservatorio sulla Giustizia del Tribunale di Milano ha imposto in tutte le Corti italiane, forte della loro equa misura e del riconoscimento del valore della salute nella sua integrità.

Leggi tuttoDal Governo Monti la scure sui risarcimenti: la fortuna delle compagnie sulla pelle dei macrolesi

Danno biologico: Pubblicate le nuove tabelle del Tribunale di Milano

Con cadenza biennale il Tribunale di Milano pubblica le Tabelle del danno non patrimoniale, che si applicano tendenzialmente in tutta Italia (dopo la sent. Cass. n.12408/2011) per il risarcimento di tutte le lesioni derivanti da circolazione di veicoli o natanti, se superiori al 9% di invalidità permanente, e per le lesioni derivanti da altri fatti illeciti senza limitazione di percentuale.

Il valori medi contenuti dalle tabelle sono cresciuti del 5,6%, mentre il giorno di inabilità temporanea assoluta (ospedalizzazione) è cresciuto da euro 91,00 a euro 96,00, aumentabile fino a 144,00 in caso di personalizzazione.

Leggi tuttoDanno biologico: Pubblicate le nuove tabelle del Tribunale di Milano