ATTO VANDALICO O DANNO DA CIRCOLAZIONE?

Con il presente articolo intendiamo trattare un tema che presenta non poche criticità, soprattutto negli ultimi anni.

Partiamo da due concetti basilari: la maggior parte delle condizioni generali di polizza presenti sul mercato (se non tutte) con la garanzia atto vandalico, escludono espressamente i danni derivanti da circolazione stradale; in un contratto assicurativo a “rischi nominati” l’onere di provare il danno (quantum) nonchè l’evento garantito spetta all’Assicurato sulla base del disposto previsto dall’art. 2697 codice civile.

Chiarito ciò partiamo dal caso pratico: il Cliente va a far spesa al supermercato, parcheggia l’auto nel relativo piazzale antistante, e la ritrova con un evidente segno (di colore nero) sulla fiancata destra.

Leggi tuttoATTO VANDALICO O DANNO DA CIRCOLAZIONE?