SISMLA e ANEIS plaudono alla sentenza della Cassazione sull’accertamento delle lesioni

Da oggi solo il Medico Legale potrà accertare lesioni, danni fisici di lieve e maggiore entità o invalidità permanenti verificatisi a causa di incidenti stradali. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con Sentenza n. 18773 del 26 Settembre 2016. Un giudizio importante che arriva dopo quattro anni dall’entrata in Vigore della legge n. 27 del 24 Marzo 2012 che, al contrario, aveva introdotto alcuni gravi limiti in tema di risarcimento danni, penalizzando così gli assicurati a tutto vantaggio delle imprese di assicurazione.

Leggi tuttoSISMLA e ANEIS plaudono alla sentenza della Cassazione sull’accertamento delle lesioni

Incidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

Depositata il 26.9.2016 la prima pronuncia della Corte di Cassazione sull’interpretazione delle norme “anti colpo di frusta”. Torna centrale il medico legale, perde valore la tesi, propugnata da compagnie e parte della medicina legale, per cui “No lastra? No risarcimento”, mentre viene confermato l’orientamento della più accorta giurisprudenza di merito, che già aveva ridimensionato la portata della novella del 2012.

Leggi tuttoIncidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

Incidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

infortuniCome sempre accade nel mese di giugno, ai sensi dell’art. 139, co.5 del D.lgs.209/05, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il decreto di aggiornamento degli importi per la liquidazione dei danni lievi da incidente stradale (c.d. lesioni micropermanenti, 1-9% di invaldità).

Si tratta dell’adeguamento annuale in base all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.

Ma vediamo nel dettaglio come il provvedimento, il D.M. Del 20.6.2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4.7.2014, aumenta le somme da liquidare.

Leggi tuttoIncidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

La Corte di Giustizia Europea vaglia l’articolo 139.

Un caso di risarcimento di lesioni lievi ex art. 139 del Codice delle Assicurazioni Private, svoltosi avanti al Tribunale di Tivoli, ha assunto particolare importanza perchè il Giudice di Tivoli ha sottoposto alla Corte Europea di Giustizia la questione pregiudiziale della compatibilità del predetto art. 139 con le direttive comunitarie riguardanti la materia del risarcimento del danno da sinistro stradale (1°, 2° e 3° direttiva).

Il caso riguarda un danneggiato, tale Sig. Petillo, che ha richiesto a UNIPOL ASS.NI S.p.A. una somma di E 14.155,00 per il risarcimento del solo danno non patrimoniale, ricevendo un’offerta di E 2.700,00, in base a quanto previsto dal predetto art. 139, cod. ass. priv, che fa riferimento alle tabelle di legge per le lesioni di lieve entità.

Leggi tuttoLa Corte di Giustizia Europea vaglia l’articolo 139.

Il colpo di frusta si vede anche senza lastre: la Medicina Legale italiana contro la L. 27/2012

Dopo l’intervento della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, di cui abbiamo parlato in un recente articolo (La FNOMCeO sulle “norme anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia), ora tutte le maggiori associazioni e i sindacati di medicina legale prendono vigorosamente posizione sulla questione del risarcimento del colpo di frusta e delle lesioni lievi in genere.

Leggi tuttoIl colpo di frusta si vede anche senza lastre: la Medicina Legale italiana contro la L. 27/2012

La FNOMCeO sulle norme “anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia

Una importante presa di posizione arricchisce il dibattito sulle nuove norme introdotte con la L. 27/2012 sulle lesioni lievi (la sintesi nel nostro articolo “Attacco al “colpo di frusta”: la legge 27/12 scuote il mondo R.C. Auto“). Si tratta di un parere reso dal Presidente della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO), Dr. Amedeo Bianco, in risposta a un preciso quesito inviato dal Dr. Raffaele Zinno, Presidente del Sindacato Italiano Specialisti in Medicina Legale e delle Assicurazioni (SISMLA).

Il Presidente SISMLA, con una sua dettagliata nota ha chiesto un intervento del Dr. Bianco che richiamasse i medici legali ai principi deontologici e scientifici della materia, denunciando le indebite pressioni delle Compagnie Assicurative che hanno inviato lettere di indirizzo ai propri fiduciari, chiedendo loro di interpretare le nuove norme in modo da escludere l’esistenza di menomazioni quando manchi il riscontro strumentale (es. lastre).

Leggi tuttoLa FNOMCeO sulle norme “anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia

Donna incinta tamponata? Niente risarcimento

Vorrei poter dire che il titolo è un’esagerazione, ma non lo è affatto. Con le nuove norme sulle lesioni di lieve entità è infatti necessario che l’invalidità permanente risulti da “accertamento clinico strumentale obiettivo”.

Ebbene, quale donna incinta si sottoporrebbe a esami radiografici per evidenziare le lesioni subite, se non perché assolutamente necessarie alla sicurezza sua e del nascituro? Nessuna. Dunque, se la futura mamma avrà dolore al collo, o alla spalla, o ad esempio una costola rotta,

Leggi tuttoDonna incinta tamponata? Niente risarcimento

Attacco al “colpo di frusta”: la legge 27/12 scuote il mondo R.C. Auto

Come anticipato dal precedente articolo “Liberalizzazioni: a rischio i risarcimenti per colpo di frusta”, sembra profilarsi una grande svolta nel mondo dei risarcimenti delle c.d. microlesioni.

Il Decreto detto “liberalizzazioni”, convertito nella legge n. 27 del 24 marzo 2012, contiene infatti una norma, peraltro del tutto avulsa da qualsivoglia spirito liberalizzativo, che sembra voler colpire i risarcimenti per la lesione da incidente stradale più diffusa: il trauma minore del collo, altrimenti detto distorsione del rachide cervicale, altrimenti detto “colpo di frusta”.

Leggi tuttoAttacco al “colpo di frusta”: la legge 27/12 scuote il mondo R.C. Auto