Tribunale di Milano, ecco le nuove tabelle 2014

L’Osservatorio sulla Giustizia Civile di Milano ha reso noto, alcuni giorni fa, l’aggiornamento alle sua Tabelle del danno non patrimoniale, che sono il principale punto di riferimento nazionale per i danni da incidente stradale con lesioni oltre il 9% di invalidità permanente, nonché per le lesioni di qualunque entità che non trovino origine nella responsabilità per danni da circolazione di veicoli o natanti, ma da altre forme di responsabilità civile.

Vediamo quali siano state le modifiche.

Leggi tuttoTribunale di Milano, ecco le nuove tabelle 2014

Stangata la compagnia: non voleva pagare un tetraplegico

Il Tribunale di Milano, Sez. XII, in persona della Presidente di Sezione, Dott. ssa Padova, ha emesso qualche mese fa una sentenza molto interessante, in una causa sul risarcimento del danno a un trasportato rimasto tetraplegico.

Il provvedimento è stato di recente pubblicato dall’Unione Avvocati Responsabilità Civile e Assicurativa (UNARCA), sul loro sito.

Leggi tuttoStangata la compagnia: non voleva pagare un tetraplegico

Dal Governo Monti la scure sui risarcimenti: la fortuna delle compagnie sulla pelle dei macrolesi

Questi sono quei momenti in cui chi per lavoro ha a che fare con la giustizia, ha l’esatta dimensione di cosa significhi oggi, e forse ha sempre significato, la parola appunto “giustizia”.

Da anni l’ANIA (l’associazione di categoria delle imprese di assicurazione) chiedeva l’emanazione di una tabella nazionale che quantificasse le lesioni dall’ 10 al 100%, in esecuzione di quanto previsto dall’art. 138 del Codice delle Assicurazioni Private.

Ufficialmente l’urgenza è quella di avere una quantificazione unitaria a livello nazionale, meno ufficialmente, lo scopo è togliere di mezzo le tabelle che l’Osservatorio sulla Giustizia del Tribunale di Milano ha imposto in tutte le Corti italiane, forte della loro equa misura e del riconoscimento del valore della salute nella sua integrità.

Leggi tuttoDal Governo Monti la scure sui risarcimenti: la fortuna delle compagnie sulla pelle dei macrolesi

Gia’ KO le “Tabelle Tagliarisaricmenti”: approvata alla Camera una mozione per il ritiro del decreto

Giornata calda lo scorso 26 ottobre 2011 alla Camera dei Deputati per il destino del risarcimento delle macrolesioni conseguenti ai sinistri stradali. Seguendo l’Ordine del Giorno, sono andate ai voti diverse mozioni riguardanti lo schema di decreto attuativo dell’art. 138 d.lgs. 209/2005, che introduce una tabellazione unica nazionale per le lesioni pari o superiori al 10%, derivanti dalla circolazione dei veicoli e dei natanti.

Leggi tuttoGia’ KO le “Tabelle Tagliarisaricmenti”: approvata alla Camera una mozione per il ritiro del decreto

Approvate le nuove tabelle di legge per le macrolesioni: le assicurazioni pronte a brindare al maxi taglio dei risarcimenti

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 4.8.2011 lo schema di DPR contenente le direttive per la valutazione delle lesioni dal 10 al 100% di invalidità permanente conseguente a incidenti stradali.

Il DPR dà attuazione all’art. 138 del codice delle assicurazioni private, che prevede che sia emanata una legge che renda uniforme a livello nazionale i risarcimenti per le lesioni conseguenti a incidenti stradali o nautici che comportino invalidità permanenti maggiori o uguali ai 10 punti percentuali.

Attualmente e ancora per poco, le tabelle utilizzate dalla quasi totalità dei tribunali italiani sono quelle milanesi, che ricomprendono il danno morale nel punto percentuale e sono molto riguardose nei confronti dei grandi lesionati.

I valori contenuti nelle tabelle di legge di prossima applicazione sono ridotti di oltre il 40% rispetto ai valori proposti dalla Tabella del Tribunale di Milano. Per fare un esempio, il danno biologico da invalidità permanente di un ragazzo di trent’anni, costretto su una sedia a rotelle da un incidente stradale in cui non ha alcuna responsabilità, oggi è pari ad E 868.265,00; dal momento in cui entreranno in vigore le nuove tabelle, ovvero tra breve, varrà E 495.452,91.

Leggi tuttoApprovate le nuove tabelle di legge per le macrolesioni: le assicurazioni pronte a brindare al maxi taglio dei risarcimenti

Danno Biologico: anche l’ISVAP chiede le tabelle nazionali per le macrolesioni

Il 22 giugno a Roma, il vicepresidente dell’ISVAP, Flavia Mazzarella, ha esposto in Parlamento le conclusioni di un’indagine conoscitiva sull’andamento del mercato assicurativo, nell’ambito della “Commissione Straordinaria per la verifica dell’andamento generale dei prezzi al consumo e per il controllo della trasparenza dei mercati”.

Parte rilevante dell’osservazione da parte dell’ISVAP ha riguardato l’RC Auto, con una sostanziale conferma dei noti problemi che affliggono il settore, chiamando in causa il malfunzionamento del risarcimento diretto e del meccanismo del bonus malus, le frodi, l’insufficienza dei comparti liquidativi delle compagnie e, tema caldo di questo periodo, la mancanza di attuazione dell’art. 138 del codice delle assicurazioni private, che prevedeva l’emanazione delle tabelle nazionali di legge per il risarcimento delle invalidità permanenti sopra il 9%.

Leggi tuttoDanno Biologico: anche l’ISVAP chiede le tabelle nazionali per le macrolesioni

Danno biologico: le Tabelle di Milano soppiantano tutte le altre

In data 7 giugno 2011 la Corte di Cassazione, sezione III civile ha depositato la sentenza n° 12408/11, con la quale ha messo un importante punto fermo sui criteri di risarcimento del danno biologico in caso di macrolesioni (maggiori di 9 punti di invalidità permanente).

Ci eravamo già occupati dei criteri risarcitori per le lesioni, della disparità di trattamento data dalle differenze fra le tabelle dei vari tribunali, nell’articolo “La Standardizzazione dei risarcimenti: il danno biologico e la battaglia delle tabelle. Ora la Suprema Corte compie un gesto estremamente significativo, laureando le Tabelle del danno biologico del Tribunale di Milano come parametro di riferimento a livello nazionale.

Leggi tuttoDanno biologico: le Tabelle di Milano soppiantano tutte le altre

La “standardizzazione dei risarcimenti”: il danno biologico e la guerra delle tabelle.

Nel mese di aprile sono state rese pubbliche le nuove tabelle del danno biologico del Tribunale di Milano, che saranno a breve operative presso le Corti italiane che le utilizzano, che sono moltissime, oltre a quelle milanesi.

Anche il Tribunale di Roma ha da poco reso noti gli aggiornamenti degli importi dei punti percentuali di invalidità permanente, con l’introduzione di criteri di aumenti personalizzati crescenti e di un margine ampio di discrezionalità del giudice.

Leggi tuttoLa “standardizzazione dei risarcimenti”: il danno biologico e la guerra delle tabelle.