È entrata in vigore la mediazione civile per l’rc auto: cosa cambia

Dal 21 marzo è entrata in vigore la mediazione civile obbligatoria anche per le vertenze riguardanti i risarcimenti dei danni conseguenti a circolazione di veicoli o natanti. Quali cambiamenti si verificheranno nelle procedure risarcitorie? La mediazione sarà un’opportunità in più o un ostacolo all’ottenimento dell’integrale risarcimento del danno subito?

È difficile prevedere in concreto cosa succederà. Bisogna partire dalla norma. In base al d.l. 28/2010, a partire dal 21 marzo 2012 il danneggiato che non ottiene il risarcimento del danno dalla compagnia di assicurazione che lo deve risarcire non può più rivolgersi al Giudice di Pace (o al Tribunale per i danni più gravi) per ottenere “giustizia”, se prima non ha effettuato il tentativo di mediazione civile.

Leggi tuttoÈ entrata in vigore la mediazione civile per l’rc auto: cosa cambia

La mediazione obbligatoria al primo inciampo

Mentre la mediazione civile obbligatoria compie in sordina i primissimi passi, sull’esito dei quali ancora non ci sono riscontri, cominciano gli annunciati problemi. In particolare vengono al pettine i problemi di legittimità costituzionale della normativa, così come resa operativa dal regolamento attuativo n. 28/2010.

Il ricorso presentato al TAR dall’Organismo Unitario dell’Avvocatura (OUA) unitamente ad altri organi di rappresentanza della categoria, ha sortito un primo effetto, quello della trasmissione alla Corte Costituzionale degli atti, affinchè siano valutati profili di incostituzionalità del d.lgs 28 del 2010, in ordine agli artt. 24 (accesso alla giustizia) e 77 (eccesso di delega) della Costituzione.

Leggi tuttoLa mediazione obbligatoria al primo inciampo