Incidente stradale senza lesioni? Allora è falso

Una sentenza recente della Suprema Corte di Cassazione, la n. 12370 depositata il 15.6.2016, offre uno spunto per affrontare un tema interessante, quello della portata probatoria del CID, non in relazione a contrapposte richieste dei soggetti coinvolti nel sinistro, ma con riferimento all’attendibilità del modulo quale prova dell’esistenza del fatto storico, nonché del nesso causale tra sinistro denunciato e danni dei quali si chiede il ristoro.

Leggi tuttoIncidente stradale senza lesioni? Allora è falso

Il tamponamento: aspetti pratici in 5 punti

Proviamo, in quest’articolo, a dare all’automobilista tamponato una serie di indicazioni utili al recupero del danno, cercando di toccare ogni aspetto dell’iter risarcitorio.

Due osservazioni preliminari:

  • “tamponamento” si ha quando si riceve un urto posteriore, mentre molte persone usano il termine in maniera errata, per indicare un urto di qualunque genere;
  • il fatto che si tratti di tamponamento, quindi di urto posteriore, è importante, perchè sarebbe un caso classico in cui si considera superata la presunzione di concorso di colpa ex art. 2054 c.c.. In altre parole, se è “tamponamento”, il tamponato avrà certamente ragione e non dovrà pensare anche al rischio di concorso di colpa.

Partiamo dunque dall’urto, dal momento dell’impatto.

Leggi tuttoIl tamponamento: aspetti pratici in 5 punti