Mutui e Comparazione Rc Auto: tavolo di lavoro sulla trasparenza per i clienti

RIUNIONI1Ennesimo incontro tra l’Ivass e le associazioni dei consumatori, avvenuto il 5 maggio, per una maggiore trasparenza e tutela della clientela. A quest’ultimo giro ha partecipato anche Banca d’Italia che di recente ha istituito il Servizio Tutela Clienti e Antiriciclaggio.

L’ordine del giorno è stato nuovamente incentrato sul vecchio argomento delle polizze vendute dalle banche connesse ai finanziamenti (prestiti e mutui), e sul recente argomento (discusso e contestato da molti operatori del mercato, principalmente da intermediari tradizionali) sulla trasparenza e sul sistema di graduatorie dei comparatori di polizze r.c. auto.

Leggi tuttoMutui e Comparazione Rc Auto: tavolo di lavoro sulla trasparenza per i clienti

L’assicurato ha l’ obbligo di avviso del sinistro e di evitare o diminuire il danno. Cosa accade se non lo fa?

Il caso: il proprietario di un’immobile (porzione di casa indipendente), per riscaldare la propria unità abitativa decide di bruciare legno non adibito a tale uso. Per la tipologia di materiale utilizzato, si sviluppa un intenso fuoco ed alte fiamme che, agendo direttamente sulla canna fumaria, la surriscaldano intensamente fino a determinare lo sviluppo di un incendio. Nessuno in casa durante il fatto, e gli effetti sono devastanti: nonostante l’intervento  dei vigili del fuoco, la struttura del tetto (in legno) brucia quasi completamente e crolla parzialmente, tutto il terzo ed ultimo piano viene danneggiato durante le operazioni di spegnimento. L’azione dell’incendio, viene completata dall’azione delle intemperie, in quanto dopo alcune settimane di esposizione alla pioggia e forti raffiche di vento, si verifica il crollo totale del tetto e l’unità abitativa viene dichiarata definitivamente inagibile.

Leggi tuttoL’assicurato ha l’ obbligo di avviso del sinistro e di evitare o diminuire il danno. Cosa accade se non lo fa?

Assicurazioni nel prestito vitalizio

Un prestito vitalizio ipotecario è una soluzione finanziaria relativamente nuova e riservata alle persone che hanno già compiuto i 65 anni e sono proprietarie di un’immobile, il quale verrà dato come garanzia del finanziamento. Per la contrattazione di un prestito vitalizio è richiesta una polizza assicurativa sull’immobile relativa ad incendio e scoppio. È importante sottolineare che contrariamente ad altri tipi di prestito, in questo caso, non è obbligatoria l’assicurazione sulla vita, in quanto il prestito vitalizio dura finché il richiedente sarà  in vita.

Leggi tuttoAssicurazioni nel prestito vitalizio