Una polizza “casa” che tutela i danni causati da terremoto

La casa è certamente il bene più amato dagli italiani. Quasi l’80% delle famiglie ha una casa di proprietà. Eppure si tratta di un bene a rischio. L’Italia, infatti, ha un territorio ad alto rischio sismico e idrogeologico. Un dato che riguarda il 44% della superficie, in cui risiede circa il 36% della popolazione. Ovviamente, però, è possibile subire danni causati da terremoto anche in zone in cui il rischio è considerato meno elevato, ma che occasionalmente possono essere investite da eventi di tale natura.

Leggi tuttoUna polizza “casa” che tutela i danni causati da terremoto

Lo Stato non risarcirà più i cittadini per i danni da calamità naturali?

Il Dottor Adolfo Bertani, Presidente di Cineas, Consorzio Universitario che si occupa della cultura del rischio, in particolare nell’ambito delle “calamità naturali”, commenta il DECRETO-LEGGE 15 maggio 2012, n. 59 “Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile –  (GU n. 113 del 16-5-2012)”, focalizzandosi sull’Art.2 comma 2 punti a),b) e c) “Coperture assicurative su base volontaria contro i  rischi di  danni derivanti da calamità naturale.

“Lo Stato non risarcirà più i cittadini per i danni da calamità naturali: svolta epocale per l’introduzione anche nel nostro Paese della responsabilità diretta del cittadino  nella tutela dei propri beni e  di una nuova cultura del rispetto del territorio”. 

Leggi tuttoLo Stato non risarcirà più i cittadini per i danni da calamità naturali?