ITAS brucia le tappe dopo l’acquisizione

Trento, 22 settembre 2016 – ITAS chiude il primo bilancio semestrale dopo l’acquisizione delle branch italiane di RSA con una forte espansione del volume d’affari, una crescita della raccolta premi complessivi del 61,3% rispetto al 2015.

In soli 6 mesi, ITAS Mutua ha espresso un utile pari a 5,5 milioni di euro, un obiettivo che da piano industriale avrebbe dovuto essere raggiunto a fine 2016. In particolare, è significativa la raccolta premi che si attesta a 363 milioni di euro e il risultato tecnico del conto economico che si porta a 10,1 milioni di euro (nel 2015 era di 8 milioni di euro). In occasione del Consiglio di Amministrazione per l’approvazione dei risultati della semestrale, ITAS Mutua ha inoltre provveduto a finalizzare l’acquisizione della controllata ITAS Assicurazioni S.p.A dedicata alla bancassicurazione.

Leggi tuttoITAS brucia le tappe dopo l’acquisizione

Trend in crescita per la raccolta premi vita, male quella danni

La raccolta premi realizzata complessivamente nei rami vita e danni dalle imprese nazionali e dalle Rappresentanze in Italia di imprese extra S.E.E. nel primo trimestre 2013 ammonta a 28.495,4 milioni di euro, con un incremento del 9,9% rispetto al corrispondente periodo del 2012. Tale dato mostra un’inversione di tendenza nella dinamica della raccolta premi, in quanto l’ultima rilevazione che aveva manifestato una crescita risale al IV trimestre 2010 e riguardava il volume di premi realizzato nel 2010 (massimo storico) confrontato con quello del 2009.
In particolare, come sintetizzato nel prospetto (Clicca il link per scaricare il documento Ivass:

Leggi tuttoTrend in crescita per la raccolta premi vita, male quella danni