Quanto vale il mio Colpo di frusta? [seconda parte]

Nel precendente articolo ho spiegato come quantificare il danno da “colpo di frusta” facendo anche un esempio. In questo articolo mi propongo di approfondire il tema dandovi dei consigli.

Innanzitutto voglio sottolineare che qualsiasi lesione ulteriore rispetto alla distorsione del rachide cervicale (es. distorsione rachide lombare, infrazione costola, lesioni alle dita), comporterà un maggior danno da invalidità permanente, con conseguente innalzamento dell’importo totale.

Così come, potenzialmente, la percentuale di invalidità permanente potrebbe anche essere inferiore al 2%, essendo il colpo di frusta, come già detto, tabellato come corrispondente a 0-2% di I.P..

Leggi tuttoQuanto vale il mio Colpo di frusta? [seconda parte]

Quanto vale il mio colpo di frusta? [prima parte]

colpodifrusta

Il colpo di frusta è un argomento molto dibattuto, dedicheremo diversi articoli per approfondire questa tematica. Avevamo già pubblicato un articolo per discutere sulla veridicità del colpo di frusta ( Colpo di frusta o un trucco ormai conosciuto per guadagnare qualcosa? ).

Questa domanda sarà passata per la testa di quasi tutti i danneggiati che in un incidente stradale hanno riportato il famoso “colpo di frusta”, ovvero la distorsione del rachide cervicale.

Leggi tuttoQuanto vale il mio colpo di frusta? [prima parte]

Danni a veicolo di scarso valore commerciale: che fare?

fotoincidente2

Ad alcuni di voi sarà capitato, molti di voi l’avranno sentito dire: quando fai un incidente con una macchina, o una moto, che vale poco, oltre a tutti i problemi conseguenti all’incidente (spavento perdite di tempo, lesioni etc.), insomma oltre al danno, si deve patire la beffa del risarcimento irrisorio per la perdita del veicolo.

Leggi tuttoDanni a veicolo di scarso valore commerciale: che fare?

Da piena ragione a concorso di colpa

Un nostro visitatore del Blog ci ha scritto per avere maggiori informazioni sul concorso di colpa e consigli su cosa fare per un incidente che ha subito.

Abbiamo riportato di seguito il suo dubbio ed inseriremo l’articolo nella sezione “Domande e risposte” in modo tale da poter risponderle con vari interventi e commenti, attraverso l’aiuto di esperti.

Leggi tuttoDa piena ragione a concorso di colpa

Dubbi su concorso di colpa

Un nostro visitatore del Blog ci ha scritto per avere maggiori informazioni sul concorso di colpa e consigli su cosa fare per un incidente che ha subito in moto….

Sono numerosi i casi che lasciano dubbia interpretazione alle percentuali di responsabilità su un sinistro…

Leggi tuttoDubbi su concorso di colpa

Sanzioni Isvap per la tutela dei clienti

In questi giorni vari siti in ambito assicurativo pubblicizzano il dato eclatante delle sanzioni erogate dall’Isvap, l’istituto di vigilanza delle assicurazioni, si tratta di sanzioni amministrative pecuniarie dovute alla trasgressione delle norme assicurative da parte delle imprese o degli intermediari assicurativi.

Le sanzioni amministrative hanno l’obiettivo di scoraggiare il comportamento di un’impresa o di una persona fisica nel commettere un fatto e violare una norma.

Leggi tuttoSanzioni Isvap per la tutela dei clienti

Costi R.C.A.

I motivi che fanno aumentare o diminuire le polizze R.C.A. sono molti. Sicuramente il prezzo è influenzato dalla situazione di mercato di oligopolio (in Italia anche se operano circa 100 imprese se consideriamo le partecipazioni azionarie e quindi i gruppi assicurativi vediamo che poche compagnie hanno più del 50% del mercato e che meno di venti hanno quasi tutto il controllo del settore).

Un’ altra variabile da considerare è che il premio di un’assicurazione deriva da calcoli molti complessi che mettono in relazione l’equilibrio economico finanziario dell’impresa assicurativa e l’impegno della stessa nei confronti di tutti gli assicurati.

Leggi tuttoCosti R.C.A.

Torto o ragione? RCA – Schema di ripartizione delle responsabilità su indennizzo diretto

Cari lettori, vi invito a consultare tale articolo che potrebbe essere utile per capire la propria responsabilità in caso di un incidente.

Tramite questo specchietto che riporta le maggiori casistiche di sinistri si può stabilire se in un incidente si ha ragione o torto….

Legenda:

T (torto) indica che il veicolo A ha la responsabilità totale

C (concorso) indica che il veicolo A ha una responsabilità paritetica al veicolo B

R (ragione) indica che il veicolo A non ha  nessuna responsabilità

Leggi tuttoTorto o ragione? RCA – Schema di ripartizione delle responsabilità su indennizzo diretto

Disciplina Risarcimento diretto – Decreto del Presidente della Repubblica 18 luglio 2006, n.254

Dopo il primo articolo ecco la disciplina del nuovo meccanismo di risarcimento diretto:

Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell’articolo 150 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private.

Leggi tuttoDisciplina Risarcimento diretto – Decreto del Presidente della Repubblica 18 luglio 2006, n.254

Risarcimento diretto – FAQ

Cari lettori, dal 1 febbraio 2007 è cambiato radicalmente il meccanismo del risarcimento, da tale data in caso di incidente potete rivolgervi direttamente alla vostra compagnia assicurativa, per ottenere il risarcimento dei danni subiti. Questa nuova procedura rivoluzione il mondo della RCA in quanto oltre al prezzo di una polizza, c.d. premio, unico parametro di valutazione sino ad oggi nel confronto delle polizze rca, da questo momento entrano in gioco altre variabili di giudizio quali il servizio di gestione del sinistro, la velocità di liquidazione del danno, etc.

Come già detto dal 1° febbraio 2007 con il meccanismo del risarcimento diretto, se hai subìto danni (alle cose o alla persona) da un incidente con un altro veicolo, se non sei responsabile dell’incidente o se lo sei solo in parte devi rivolgerti direttamente alla tua compagnia assicurativa per essere risarcito del danno.

questo è il primo articolo, vi aggiornerò con altri articoli sello stesso tema… 

Vi riporto una FAQ che avevo scritto sul sito www.sicurauto.it

FAQ risarcimento diretto

Cosa è?
Se il danneggiato si ritiene non responsabile, anche solo in parte, deve rivolgersi alla propria compagnia di assicurazioni per il sinistro avvenuto tra due veicoli a motore, con targhe italiane e regolarmente assicurati per l’RCA con compagnie che hanno aderito alla convenzione.
Per le imprese aderenti si veda: http://www.ania.it/customer_care/conc_rcauto/index.asp , in ogni caso tutte le imprese italiane (ovvero le imprese che hanno sede legale in Italia) sono obbligate ad aderire.

Da quando?
A partire dal 1° febbraio 2007, per i sinistri accaduti dopo tale data.

Qual è la novità?
La nuova procedura prevede che il danneggiato deve rivolgersi alla propria compagnia per il risarcimento anche se il modulo CAI (Constatazione Amichevole d’Incidente) non è firmato da entrambe le parti coinvolte.

Leggi tuttoRisarcimento diretto – FAQ