Vittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Una sentenza del Giudice di Pace di Venezia, emessa nel novembre 2016 ma che sta circolando in questi giorni tra gli addetti ai lavori, si candida a fare molto rumore. In essa, non solo viene fatta a pezzi la pretesa irrisarcibilità del colpo di frusta, qui sostenuta da Vittoria Assicurazioni, ma viene anche disposta la trasmissione della sentenza all’IVASS, per aver la compagnia offerto una somma inferiore alla metà dell’importo liquidato in giudizio (art. 148, co. 10, Cod. Ass. Priv.).

Leggi tuttoVittoria Assicurazioni non paga il colpo di frusta, GdP di Venezia condanna e trasmette all’IVASS

Incidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

Depositata il 26.9.2016 la prima pronuncia della Corte di Cassazione sull’interpretazione delle norme “anti colpo di frusta”. Torna centrale il medico legale, perde valore la tesi, propugnata da compagnie e parte della medicina legale, per cui “No lastra? No risarcimento”, mentre viene confermato l’orientamento della più accorta giurisprudenza di merito, che già aveva ridimensionato la portata della novella del 2012.

Leggi tuttoIncidenti stradali: lesioni lievi risarcibili anche senza lastre

La FNOMCeO sulle norme “anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia

Una importante presa di posizione arricchisce il dibattito sulle nuove norme introdotte con la L. 27/2012 sulle lesioni lievi (la sintesi nel nostro articolo “Attacco al “colpo di frusta”: la legge 27/12 scuote il mondo R.C. Auto“). Si tratta di un parere reso dal Presidente della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO), Dr. Amedeo Bianco, in risposta a un preciso quesito inviato dal Dr. Raffaele Zinno, Presidente del Sindacato Italiano Specialisti in Medicina Legale e delle Assicurazioni (SISMLA).

Il Presidente SISMLA, con una sua dettagliata nota ha chiesto un intervento del Dr. Bianco che richiamasse i medici legali ai principi deontologici e scientifici della materia, denunciando le indebite pressioni delle Compagnie Assicurative che hanno inviato lettere di indirizzo ai propri fiduciari, chiedendo loro di interpretare le nuove norme in modo da escludere l’esistenza di menomazioni quando manchi il riscontro strumentale (es. lastre).

Leggi tuttoLa FNOMCeO sulle norme “anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia