SISMLA e ANEIS plaudono alla sentenza della Cassazione sull’accertamento delle lesioni

Da oggi solo il Medico Legale potrà accertare lesioni, danni fisici di lieve e maggiore entità o invalidità permanenti verificatisi a causa di incidenti stradali. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con Sentenza n. 18773 del 26 Settembre 2016. Un giudizio importante che arriva dopo quattro anni dall’entrata in Vigore della legge n. 27 del 24 Marzo 2012 che, al contrario, aveva introdotto alcuni gravi limiti in tema di risarcimento danni, penalizzando così gli assicurati a tutto vantaggio delle imprese di assicurazione.

Leggi tuttoSISMLA e ANEIS plaudono alla sentenza della Cassazione sull’accertamento delle lesioni

La FNOMCeO sulle norme “anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia

Una importante presa di posizione arricchisce il dibattito sulle nuove norme introdotte con la L. 27/2012 sulle lesioni lievi (la sintesi nel nostro articolo “Attacco al “colpo di frusta”: la legge 27/12 scuote il mondo R.C. Auto“). Si tratta di un parere reso dal Presidente della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO), Dr. Amedeo Bianco, in risposta a un preciso quesito inviato dal Dr. Raffaele Zinno, Presidente del Sindacato Italiano Specialisti in Medicina Legale e delle Assicurazioni (SISMLA).

Il Presidente SISMLA, con una sua dettagliata nota ha chiesto un intervento del Dr. Bianco che richiamasse i medici legali ai principi deontologici e scientifici della materia, denunciando le indebite pressioni delle Compagnie Assicurative che hanno inviato lettere di indirizzo ai propri fiduciari, chiedendo loro di interpretare le nuove norme in modo da escludere l’esistenza di menomazioni quando manchi il riscontro strumentale (es. lastre).

Leggi tuttoLa FNOMCeO sulle norme “anti colpo di frusta”: il medico legale decida in autonomia