Tribunale di Milano, ecco le nuove tabelle 2014

L’Osservatorio sulla Giustizia Civile di Milano ha reso noto, alcuni giorni fa, l’aggiornamento alle sua Tabelle del danno non patrimoniale, che sono il principale punto di riferimento nazionale per i danni da incidente stradale con lesioni oltre il 9% di invalidità permanente, nonché per le lesioni di qualunque entità che non trovino origine nella responsabilità per danni da circolazione di veicoli o natanti, ma da altre forme di responsabilità civile.

Vediamo quali siano state le modifiche.

Leggi tuttoTribunale di Milano, ecco le nuove tabelle 2014

Incidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

infortuniCome sempre accade nel mese di giugno, ai sensi dell’art. 139, co.5 del D.lgs.209/05, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il decreto di aggiornamento degli importi per la liquidazione dei danni lievi da incidente stradale (c.d. lesioni micropermanenti, 1-9% di invaldità).

Si tratta dell’adeguamento annuale in base all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.

Ma vediamo nel dettaglio come il provvedimento, il D.M. Del 20.6.2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4.7.2014, aumenta le somme da liquidare.

Leggi tuttoIncidenti stradali: tabella 2014 per lesioni lievi

Nuove Tabelle: l’OUA in Commissione Finanze smentisce i dati ANIA

Il 12 novembre 2013 davanti alla VI Commissione della Camera (Finanze), si sono presentati gli esponenti dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura, commissione Responsabilità Civile, Settimio Catalisano e Massimo Perrini, con un consulente di diritto internazionale comparato, Marco Bona. E’ stato quindi il turno dell’avvocatura, che ha esposto la posizione degli avvocati sulle criticità del settore, sulla nota “risoluzione Gutgeld”, e, soprattutto, sull’incombente introduzione delle nuove tabelle per le lesioni “macropermanenti”.

Leggi tuttoNuove Tabelle: l’OUA in Commissione Finanze smentisce i dati ANIA

L’ANIA in Commissione Finanze chiede il taglio dei risarcimenti

l 30 ottobre 2013 il Presidente dell’ANIA, Aldo Minucci, è stato ascoltato dalla VI Commissione della Camera (Finanze), sulle criticità del settore Rc Auto e le misure da adottare. Sullo sfondo c’è sempre la “risoluzione Gutgeld”, che doveva impegnare il Governo a prendere una serie di provvedimenti – primo tra tutti l’adozione delle tabelle di legge per le lesioni sopra i 9 punti di invalidità permanente – e che è stata congelata per compiere approfondimenti.

Il discorso del Presidente Minucci è molto lineare. Parte dai numeri, e in particolare dai numeri che riguardano il costo dei sinistri. Su 558 euro di premio medio Rc Auto, 330 sono dovuti al costo di lesioni e danni materiali e in particolare 226 le prime e 104 i secondi.

Leggi tuttoL’ANIA in Commissione Finanze chiede il taglio dei risarcimenti

La proposta di M5S per la Rc Auto: più soldi ai danneggiati

Anche in materia di Rc Auto, Il Movimento 5 Stelle ha coerentemente interpretato il proprio ruolo di paladino dell’antipolitica, presentando una proposta di legge molto diversa dalle solite normettine volte essenzialmente a ridurre i costi in uscita delle assicurazioni.

Il nodo gordiano dei risarcimenti, i “cittadini” del movimento capeggiato da Beppe Grillo lo sciolgono in una maniera che è tanto logica, quanto inattuabile.

Il problema è decidere quali importi mettere nelle tabelle di legge per le lesioni dal 10 al 100%? Ci sono le tabelle del Tribunale di Milano, lo ha detto anche la Cassazione.

Il problema è che i risarcimenti sono frammentati? Tabelle del Tribunale di Milano per tutti, danneggiati in Rc Auto e danneggiati di altro tipo.

Ma, udite udite, la proposta del Movimento non si ferma qui: perchè avere i risarcimenti a due velocità? Perchè se ho il 9% mi becco una cifra e se ho il 10% mi becco quasi il doppio poichè scattano le Tabelle del Tribunale di Milano?

Leggi tuttoLa proposta di M5S per la Rc Auto: più soldi ai danneggiati

Danno biologico: Pubblicate le nuove tabelle del Tribunale di Milano

Con cadenza biennale il Tribunale di Milano pubblica le Tabelle del danno non patrimoniale, che si applicano tendenzialmente in tutta Italia (dopo la sent. Cass. n.12408/2011) per il risarcimento di tutte le lesioni derivanti da circolazione di veicoli o natanti, se superiori al 9% di invalidità permanente, e per le lesioni derivanti da altri fatti illeciti senza limitazione di percentuale.

Il valori medi contenuti dalle tabelle sono cresciuti del 5,6%, mentre il giorno di inabilità temporanea assoluta (ospedalizzazione) è cresciuto da euro 91,00 a euro 96,00, aumentabile fino a 144,00 in caso di personalizzazione.

Leggi tuttoDanno biologico: Pubblicate le nuove tabelle del Tribunale di Milano

Colpo di frusta e polizza infortuni del conducente

Riprendiamo il caso classico dell’incidente con lesioni lievi, ad es. “colpo di frusta” e vediamo come e quanto può tornare utile, in tale evenienza, l’aver stipulato la polizza infortuni del conducente.

Spesso in sede di stipulazione del contratto di assicurazione per la RC Auto, chi vi sta vendendo la polizza propone la “polizza infortuni del conducente”, che è una garanzia aggiuntiva diretta che copre le lesioni subite dal conducente dell’auto nel sinistro, di solito a prescindere dalla responsabilità.

Il problema è che altrettanto spesso, una volta avuto l’incidente, l’assicurato si dimentica di aver stipulato la polizza infortuni, oppure non ha le idee chiare su quali benefici essa assicura in caso di infortunio conseguente a incidente stradale.

Leggi tuttoColpo di frusta e polizza infortuni del conducente